INDRA, prima azienda operante nel settore del traffico aereo e difesa a certificare la massima qualità dei propri sistemi

Foto Indra

• Indra è la prima azienda nel settore della Gestione del Traffico Aereo (ATM) e della Difesa a ottenere l’accreditamento secondo il nuovo modello CMMI di livello 5 nella sua versione 2, la più aggiornata e impegnativa
• È anche l’azienda che copre il maggior volume di attività con questa certificazione: tutta l’attività del suo Centro di Eccellenza per la Sicurezza a León e lo sviluppo di soluzioni ATM come iTEC e Indra Air Automation ne sono coperti
• Indra accoglie le best practice volte ad aumentare l’efficienza e i processi consolidati che guidano la produttività e la redditività nello sviluppo di soluzioni


RomaIndra, una delle principali società di tecnologia e consulenza a livello globale, è diventata la prima azienda al mondo del mercato della Difesa e del Traffico Aereo a omologare la massima qualità dei propri sistemi secondo la nuova versione 2 del modello CMMI 5 (∗). Quest’ultimo modello consente miglioramenti a due cifre in aree chiave come la produttività, la velocità di sviluppo del software e la qualità del prodotto, oltre a ridurre le duplicazioni e gli errori.
In questo modo, Indra rinnova con una versione più aggiornata e impegnativa l’accreditamento CMMI5 che aveva già avuto per lo sviluppo dei Sistemi di Traffico Aereo e delle soluzioni del Centro di Eccellenza di Sicurezza di León. In totale, copre il lavoro di oltre 1.100 professionisti dell’azienda.
La valutazione superata segue il modello dell’Istituto CMMI, un punto di riferimento mondiale per la qualità e l’applicazione delle migliori pratiche in materia d’ingegneria e sviluppo software.
Durante questo processo, Indra ha ottimizzato gli strumenti che supportano l’intero ciclo di vita dei sistemi e dei prodotti, dalla stima e gestione dell’ambito del progetto, allo sviluppo e alla verifica dei requisiti, fino alla loro consegna.
Ciò facilita notevolmente la gestione di soluzioni avanzate sviluppate per l’alleanza iTEC (Interoperability Through European Collaboration) e per i clienti che hanno il sistema Indra Air Automation, precedentemente noto come Aircon, in tutto il mondo.
Questo miglioramento riguarda anche lo sviluppo di soluzioni all’avanguardia realizzate al CES-León, come il sistema di registrazione delle comunicazioni e gli schermi di controllo del traffico aereo, e gli elementi che contribuiscono alla progettazione e alla produzione di simulatori di volo avanzati e di sistemi di addestramento per polizia e soldati.
Queste aree di Indra si sono adattate ai metodi di lavoro più avanzati, come le metodologie agili, sempre più richieste, e hanno individuato gli aspetti per continuare a evolvere e ottimizzare i processi.
Indra è un’azienda leader nei sistemi di gestione del traffico aereo che è stata implementata in oltre 5.700 installazioni in 190 paesi.
Le organizzazioni con alto livello di maturità stabiliscono obiettivi quantitativi relativi alle prestazioni e alla qualità dei processi e li utilizzano come criteri nella gestione. Raggiungono così una maggiore stabilità e produttività nello sviluppo delle loro soluzioni, nonché una maggiore soddisfazione dei clienti, che misurano attraverso indagini di soddisfazione.
Con questo risultato viene riconosciuto lo sforzo compiuto da Indra per mantenere i più alti livelli di qualità nei suoi prodotti e nei suoi processi e per effettuare una gestione quantitativa che le consenta di conoscere, controllare e prevedere i suoi processi e promuovere il miglioramento continuo e l’innovazione.

Indra (www.indracompany.com) è una delle principali società globali di consulenza e tecnologia ed è il partner tecnologico per le operazioni chiave dei propri clienti in tutto il mondo. È un fornitore leader a livello mondiale di soluzioni proprietarie in specifici segmenti dei mercati del Trasporto e della Difesa ed è la società leader nella trasformazione digitale e nell’Information Technology in Spagna e America Latina attraverso la sua filiale Minsait. Il suo modello di business si basa su un’offerta completa di prodotti proprietari, con un approccio end-to-end, ad alto valore e con una elevata componente d’innovazione. Nel 2019, Indra ha registrato ricavi per 3.204 milioni di euro, circa 49.000 dipendenti, presenza locale in 46 paesi e operazioni commerciali in oltre 140 paesi.

(Fonte: Mintsait Ufficio Stampa Indra) Foto: Indra

(∗) Capability Maturity Model Integration (CMMI) è un modello per il miglioramento della maturità dei processi orientato allo sviluppo di prodotti e servizi. Può essere utilizzato come guida per il miglioramento di processi sia nell’ambito di gestione dei progetti sia in quello di un’intera organizzazione. CMMI fornisce delle metodologie in grado di fondere funzioni tradizionalmente separate all’interno di un’organizzazione quali: sviluppo di beni e servizi, gestione della qualità e valutazione dei processi (…) Il CMMI è l’evoluzione del Capability Maturity Model (CMM), modello sviluppato dal Software Engineering Institute (SEI) della Carnegie Mellon University orientato alla razionalizzazione del processo di sviluppo del software (…). Fin dalla sua prima pubblicazione il CMM ha avuto un enorme diffusione, dimostrando la sua validità in svariati campi applicativi, non esclusivamente legati al software (Breve introduzione al modello CMMI: Dott. Jacopo Baldi ­ e Dott. Giuseppe Coppola)

EdP-mb

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here