In vigore del 4 aprile 2016 la nuova organizzazione dell’ENAC

enac channel calvert

Le direzioni centrali ridotte da sei a quattro e razionalizzazione di attività, competenze e personale in macrosettori

ENAC

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha reso noto che da lunedì 4 aprile 2016 entrerà in vigore il nuovo assetto organizzativo dell’Ente, approvato a suo tempo dal Consiglio di Amministrazione. In particolare sono state ridotte da sei a quattro le Direzioni Centrali che sono state così costituite:

• Direzione Centrale Economia e Vigilanza Aeroporti;
• Direzione Centrale Regolazione Aerea;
• Direzione Centrale Sviluppo Organizzativo;
• Direzione Centrale Vigilanza Tecnica.

Come da indicazioni contenute nelle recenti normative comunitarie, la concentrazione in macrosettori di tutta l’attività garantisce meglio l’esigenza di uniformità di azioni, di competenze e, di conseguenza, di efficacia nelle risposte all’utenza. La nuova organizzazione mira, pertanto, ad integrare le varie componenti che costituiscono il trasporto aereo in modo da dare maggiore efficacia alle azioni, nonché a razionalizzare l’impiego del personale dell’ENAC che, a causa del mancato turnover imposto dalle leggi in materia di contenimento della spesa pubblica, ha visto considerevolmente ridotto il numero delle risorse umane impiegate dall’Ente.

A seguire vengono riportati gli incarichi conferiti in base al riassetto organizzativo:

Special Advisor del Presidente, ing. Alessandro Cardi;
Direzione Centrale Economia e Vigilanza Aeroporti, avv. Fabio Marchiandi;
Direzione Centrale Regolazione Aerea, ing. Giuseppe Daniele Carrabba;
Direzione Centrale Sviluppo Organizzativo, dott. Mauro Campana;
Direzione Centrale Vigilanza Tecnica, dott. Roberto Vergari;
Vice Direzione Centrale Economia e Vigilanza Aeroporti, dott.ssa Giovanna Laschena;
Vice Direzione Centrale Vigilanza Tecnica, ing. Claudio Eminente.

Maggiori informazioni sulla riorganizzazione saranno disponibili sul portale dell’Ente (www.enac.gov.it) con le indicazioni di tutte le direzioni, dei rispettivi responsabili e con i recapiti delle strutture.

(Fonte: Ufficio Stampa ENAC, 21 marzo 2016)

(EdP-mb)