Firmato protocollo d’intesa tra Autorità Nazionale Anticorruzione e Guardia di Finanza

GDF ANAC protocollo
La firma del protocollo d’intesa tra GdF e ANAC (foto Guardia di Finanza)

Il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC), Dott. Raffaele Cantone, e il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C. A. Saverio Capolupo, hanno siglato il 30 settembre scorso un protocollo d’intesa relativo ai rapporti di collaborazione tra l’Anac e la Guardia di Finanza. Il protocollo definisce compiutamente gli ambiti operativi dell’attività di prevenzione della corruzione nella Pubblica Amministrazione che, su indicazione dell’Autorità, sarà svolta da personale del Nucleo Speciale Anticorruzione del Corpo. In particolare, sarà verificata la corretta attuazione della normativa di settore nel campo dei contratti pubblici sia da parte delle stazioni appaltanti che degli operatori economici, oltre alle Società organismo di attestazione. Inoltre, su richiesta del Presidente dell’Anac, saranno effettuati riscontri mirati per la verifica dei presupposti per l’applicazione delle misure in materia di temporanea e straordinaria gestione delle imprese ai sensi dell’art. 32, del D.L. 90/2014, nonché analisi a supporto delle istruttorie relative alle procedure di rilascio del rating di legalità alle imprese. Infine, in tema della prevenzione della corruzione, la Guardia di Finanza verificherà il rispetto della normativa di settore da parte delle Pubbliche Amministrazioni, degli enti pubblici territoriali e non economici, nonché delle società a partecipazione pubblica e degli enti di diritto privato in controllo pubblico.

(Comando Generale della Guardia di Finanza, Direzione per la Comunicazione – Ufficio Stampa, 30 settembre 2015)

(EdP-mb)