E’ arrivato a Lugo il motore dell’aereo sul quale fu abbattuto l’asso lughese Francesco Baracca nel 1918

L'arrivo a Lugo del motore dello Spad di Francesco Baracca. A destra il direttore del Museo Baracca, Daniele Serafini (foto WAP)
L'arrivo a Lugo del motore dello Spad di Francesco Baracca. A destra il direttore del Museo Baracca, Daniele Serafini (foto WAP)
L’arrivo a Lugo del motore dello Spad di Francesco Baracca. A destra il direttore del Museo Baracca, Daniele Serafini (foto WAP)

Giovedì 25 giugno 2015, è arrivato al Museo “Francesco Baracca” di Lugo, il motore dell’aereo pilotato da Francesco Baracca quando fu abbattuto durante la “Battaglia del Solstizio” sul Montello, il 19 giugno 1918.

Si tratta del motore aeronautico Hispano Suiza 8Aa (numero di serie 197) che equipaggiava lo Spad VII pilotato dall’asso lughese.
Il motore è di proprietà del Museo dell’Aeronautica Militare Italiana di Vigna di Valle (Roma).

Prima di giungere a Lugo, era collocato al Museo dell’Aeronautica “Gianni Caproni” di Trento. È stato collocato al piano terra del Museo, in modo da essere visibile dall’ingresso del museo.

«Lo scorso 2 dicembre a Roma il Comune di Lugo ha siglato una convenzione quadro con l’Aeronautica Militare Italiana – ha ricordato l’assessore alla Cultura Anna Giulia Gallegati -, finalizzata alla divulgazione e diffusione della cultura aeronautica: questa collaborazione ci ha permesso di avere a Lugo questo importantissimo cimelio.»

(Ufficio Stampa Unione dei Comuni della Bassa Romagna – 26 giugno 2015)

(EdP-mb)