E’ arrivata la Befana al 3° Reparto Volo della Polizia di Stato di Bologna

Testo e foto di Claudio Toselli

DSC_0145

Il 3° Reparto Volo della Polizia di Stato di Bologna ha organizzato ieri, 9 gennaio 2016, la tradizionale festa  della Befana per  i bambini e per i ragazzi meno fortunati diversamente abili ospiti di alcuni centri  di assistenza e case protette del bolognese.
DSC_0151DSC_0194DSC_0065DSC_0021DSC_0050Neppure la nebbia, che solitamente avvolge ogni cosa con il suo manto umido e lattiginoso, ha potuto rovinare questo momento di pura gioia  ed è stata battuta dai sorrisi dei bambini e dall’entusiasmo dei Ragazzi della Polizia di Stato che hanno dato il meglio per la perfetta riuscita di questo “grande abbraccio”, che ha avuto il suo apice con l’arrivo della Befana e di Babbo Natale a bordo di un elicottero del Reparto e la distribuzione di ben oltre  300 calze piene di dolciumi e sorprese.
Una Befana perfetta, con tanto di costume e grande nasone, interpretata da una bella poliziotta, ha portato una ventata di simpatia fra tutti i bambini e anche fra gli adulti, e un Babbo Natale, impersonato dallo stesso agente dello scorso anno, che ha avuto per i piccoli ospiti sempre grandi sorrisi anche se celati sotto la folta barba bianca e abbracci a profusione, non di circostanza ma dettati dal sentimento.
L’interno del grande hangar del reparto, situato all’aeroporto “G.Marconi”, trasformato per l’occasione nel Paese dei balocchi, ha accolto  tutti i partecipanti con  le note solenni dell’Inno Nazionale  che ha commosso più di una persona, fra cui il sottoscritto, ed ha fatto capire anche ai più piccini di amare questo Paese e di rispettare le tradizioni e la propria Bandiera. Non è  consueto in una manifestazione benefica e caritatevole ascoltare l’Inno di Mameli, ma qui, al  3° Reparto Volo della Polizia di Stato di Bologna, tutto è speciale: dall’inizio, con questa espressione  così solenne, alla grande tavolata  ricca di dolciumi, preparati con tanto amore da mani esperte, all’incredibile  lotteria con estrazione a sorte di ricchi premi, al piccolo laboratorio di trucco, dove pazienti ed esperte mani del personale femminile della Croce Rossa dipingevano sapientemente sul viso dei bambini disegni di fate o animali  fantastici che magicamente si animavano con un sorriso. Qui tutto è stato “fatto in casa”; anche il sorprendente spettacolo di un mago che ha meravigliato tutti con i suoi fantastici giochi di prestigio. Non meno entusiasmante è stata la rappresentazione degli Sbandieratori Petroniani che nei loro costumi medievali hanno fatto danzare nel cielo le loro bandiere  al rullo ritmato dei tamburi, dando prova di un’abilità e una maestria conquistata con un duro allenamento quotidiano. Molto interessante ed ammirato anche il vecchio “maggiolino” decapottabile appartenuto al compianto cantante bolognese Lucio Dalla  e incredibilmente  targato “LU”.
Una festa all’insegna della felicità, della semplicità, dell’amore verso chi soffre o chi ha avuto meno fortuna degli altri, ma che sono sempre al primo posto nel grande cuore dei Ragazzi del Terzo Reparto Volo della Polizia di Stato.
Un grande applauso va anche ai tutti gli amici del Soccorso Alpino e Speleologico dell’Emilia Romagna (foto a sinistra) che hanno fornito un impeccabile servizio d’ordine vigilando attentamente sulla sicurezza di tutti. Anche a questi ragazzi dobbiamo tutti riconoscenza e grande rispetto  anche perchè molte persone devono a loro la vita.

(EdP-mb, 10 gennaio 2015)