Dopo 10 anni si torna a volare tra Italia e Libia

Risultato raggiunto grazie all’impegno di Enac, AISE e Ambasciata italiana a Tripoli

(Foto di repertorio: Ita Airways)

Roma  – Dal 24 luglio 2023 l’Italia e la Libia tornano ad avere un collegamento aereo commerciale diretto dopo 10 anni. È questo il frutto di un lungo lavoro portato avanti da Enac, AISE e Ambasciata italiana a Tripoli e che ha permesso a ITA Airways di connettere Roma a Tripoli.
Punto di arrivo di una proficua collaborazione con le Autorità libiche, è stato l’incontro che il Presidente dell’Enac Pierluigi Di Palma, accompagnato dall’Ambasciatore Gianluca Alberini, ha avuto lo scorso 9 luglio a Tripoli con il Ministro per le Comunicazioni e gli Affari Politici Walid Al Lafi, insieme al Presidente della Libyan Civil Aviation Authority (LyCAA), nel corso del quale è stato possibile sottoscrivere un Accordo per il superamento dell’EU Flight Ban del 2014.
Il 24 scorso il primo volo, con a bordo il Primo Ministro libico Abdul Hamid Mohammed Dbeibeh, che ha partecipato presso il Ministero degli Esteri alla Conferenza internazionale su Sviluppo e Migrazioni, che ha visto la partecipazione di Capi di Stato e di Governo e Ministri degli Esteri della Regione del Mediterraneo allargato, i vertici dell’Unione Europea e delle principali Istituzioni finanziarie internazionali, che consegna sempre più l’idea di un Mediterraneo mare di pace e che il trasporto aereo rappresenta un ponte tra culture diverse.
Il Primo Ministro libico è stato accompagnato, nel suo viaggio di ritorno, da una rappresentanza del sistema del trasporto italiano, guidata dal Presidente dell’Enac Pierluigi Di Palma, dal Direttore Generale Alessio Quaranta e da Fabio Nicolai, Direttore Centrale Operatività e Standard Tecnici. La delegazione era composta inoltre dal Presidente di Aeroporti di Roma Vincenzo Nunziata, dalla Presidente di Enav Alessandra Bruni, Alberico Parente Responsabile del Marketing di Enav, Francesco Presicce Accountable Manager di ITA Airways, il Presidente di Aeneas, consorzio di aziende italiane impegnate nella ricostruzione dell’aeroporto di Tripoli, Elio Franci e il Console in Libia Eleonora Bonvini.
Dal prossimo autunno anche Medsky, compagnia aerea libica, inizierà ad operare verso l’Italia, rafforzando le connessioni con il nostro Paese.
Grande soddisfazione è stata espressa dai vertici del vettore aereo: “ITA Airways supporta con orgoglio il Sistema Paese italiano nella storica riapertura dei collegamenti aerei tra Italia e Libia operando questo primo volo commerciale e sta valutando di prevedere un operativo strutturale tra i due Paesi sin dalla prossima stagione invernale.
Siamo davvero orgogliosi di constatare come, una volta di più, l’aeroporto Leonardo Da Vinci di Roma Fiumicino rappresenti uno snodo essenziale per tratte internazionali cruciali per la connettività del nostro Paese nello scenario del Mediterraneo”, lo dichiara il Presidente di ADR, Vincenzo Nunziata.
Siamo molto soddisfatti di aver contribuito alla riapertura di questa tratta che riassicurerà, dopo molto tempo, il collegamento diretto con la Libia. ENAV SpA ha già partecipato all’ammodernano delle infrastrutture del traffico aereo sia su Tripoli Internazionale che Tripoli Mitiga“, le parole di Alessandra Bruni, Presidente di ENAV SpA.

(Fonte: Ufficio Stampa ENAC)  Foto: ITA:Airways
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime News

Tecnam svela il nuovo bimotore P2006T NG

Il Tecnam bimotore P2006T NG (Next Generation) - Foto: Tecnam Friederischafen (Germania) - Tecnam ha annunciato di recente con una...

Ricerca per categoria: