Difesa: Pinotti incontra il Ministro della Difesa tedesco

0
61

Situazione internazionale, lotta al terrorismo, cooperazione tra i due paesi, al centro dei colloqui

Ministro_Pinotti
Il Ministro della Difesa Roberta Pinotti (Foto Ministero Difesa)

​Il Ministro della Difesa Roberta Pinotti ha incontrato la collega tedesca, Ursula von der Leyen. Durante i colloqui i ministri hanno espresso soddisfazione per gli ottimi rapporti che intercorrono, ad ogni livello, tra i due Paesi. Di fronte ai recenti brutali attentati di Parigi, entrambi i ministri hanno confermato piena solidarietà alla Francia e convenuto sulla necessità di rafforzare la collaborazione per la sicurezza e la difesa. Per la lotta al terrorismo – hanno concordato – è necessaria una strategia comune e complessiva guidata dalla politica con l’Europa pienamente coinvolta.

I ministri hanno discusso della situazione internazionale e del ruolo di Italia e Germania quali membri dell’Unione Europea e dell’Alleanza Atlantica con uno scambio di idee sulle missioni militari all’estero che vedono impegnati i due Paesi.

Per quanto riguarda la lotta all’Isis e le azioni delle Coalizione le parti hanno convenuto su un maggior impegno e supporto al governo iracheno e sul fatto che accanto alle dimensione militare devono essere proseguite e intensificate iniziative politiche, di controterrorismo, finanziarie, umanitarie e di comunicazione.

E’ stata poi analizzata la situazione in Libia, le iniziative per la stabilizzazione del paese e le ripercussioni della crisi sulla sicurezza dell’area del Mediterraneo e dell’Europa a causa del perdurare dei fenomeni migratori. Su tale aspetto i Ministri hanno convenuto sulla necessità di sforzi unitari, omnicomprensivi e solidali e hanno valutato positivamente l’operato le attività svolte dall’Agenzia Europea Frontex e della Missione Eunavfor Med nella quale Italia e Germania hanno un ruolo rilevante. Sull’Afghanistan Italia e Germania hanno convenuto sulla decisione  di continuare la presenza e rafforzare le istituzioni locali garantendo loro il supporto necessario.

Von der Leyen ha sottolineato la stretta analogia di vedute strategiche indicate nel “Libro Bianco della Difesa” italiana auspicando che la Germania possa presto arrivare a definire il proprio “Libro Bianco”.

I ministri hanno condiviso l’idea d’incrementare la collaborazione bilaterale nel campo della difesa mediante la partecipazione a progetti per la razionalizzazione delle risorse e l’integrazione delle rispettive aree di eccellenza così come hanno auspicato una maggiore cooperazione europea nel settore degli armamenti con l’avvio di programmi comuni nonché di consolidamenti industriali attraverso l’aggregazione di capacità tecnologiche. L’obiettivo della sicurezza – hanno concluso i ministri – si raggiunge anche rendendo competitiva e maggiormente autonoma la difesa europea anche a seguito a seguito dell’adozione del Piano d’Azione sull’Industria della Difesa recentemente proposto da Juncker.

L’incontro si è concluso con la visita al Comando di EUNAVFOR MED situato presso l’Aeroporto Militare di Centocelle dove il comandante della Missione, Ammiraglio Credendino, ha illustrato le attività operative della Missione.

(Ufficio Stampa Ministero della Difesa, 19 novembre 2015)

(EdP-mb)