Denuclearizzazione della Corea del Nord: intervento del sottosegretario Della Vedova a New York

Il senatore Benedetto Della Vedova, sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, è intervenuto ieri a New York ad un incontro a livello ministeriale in Consiglio di Sicurezza dedicato alla denuclearizzazione della Corea del Nord

Benedetto_Della_Vedova_-_VeDrò_nuove_imprese_2011
Il sottosegretario Benedetto Della Vedova (foto: Vedrò – Wikimedia Commons)

Il sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, senatore Benedetto Della Vedova è intervenuto ieri, 28 aprile, a New York ad un incontro a livello ministeriale in Consiglio di Sicurezza dedicato alla denuclearizzazione della Corea del Nord. La riunione, promossa dalla presidenza di turno statunitense, era presieduta dal segretario di Stato americano Tillerson e aperta da un briefing del segretario generale dell’ONU Guterres.

Della Vedova ha espresso la più ferma condanna nei confronti del programma nucleare e missilistico nordcoreano, che rappresenta una minaccia alle pace ed alla sicurezza internazionale, nonché al regime di non proliferazione. Il sottosegretario ha ricordato  il contributo dell’Italia, che assicura la presidenza del Comitato sanzioni sulla Corea del Nord (Comitato 1718) alla piena attuazione delle sanzioni, l’importanza delle sanzioni stesse nel creare le condizioni di una soluzione pacifica della crisi e la disponibilità dell’Italia a sostenere l’adozione di ulteriori misure sanzionatorie nel caso di persistenti violazioni da parte nordcoreana dei propri obblighi internazionali.  Il senatore Della Vedova ha sottolineato il pregiudizio che il programma nucleare e missilistico reca alla stessa popolazione nordcoreana e la sua inidoneità a garantire la sicurezza di Pyongyang, che risiede invece in un percorso di reintegrazione del Paese nella comunità internazionale.

(Fonte: Ufficio Stampa Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, 28 aprile 2017)

(EdP-mb)