Demo Tour del C-27J di Leonardo-Finmeccanica in America Latina

Dall’Italia a Panama, passando per la Bolivia e l’ Argentina fino all’ Antartide
In America Latina il C-27J è già in servizio presso le Forze Aeree di Messico e Perù
Il C-27J dimostrerà le sue capacità operative sulle Ande atterrando su piste non preparate e in ambienti con temperature rigide come l’Antartide

leonardo-demo-tour-big_original_banner_demotourhpnotitle

Il velivolo da trasporto multi-missione C-27J Spartan di Leonardo-Finmeccanica ha iniziato il 14 novembre scorso un tour dimostrativo in vari Paesi dell’America Latina. L’aereo percorrerà il continente da nord a sud, da Panama a La Paz, in Bolivia, passando per Buenos Aires e giungendo infine alla Base Antartica argentina di Marambio. Il tour dimostrerà le capacità del C-27J nelle estreme condizioni climatiche e orografiche del continente mettendo in evidenza non solo la sua robustezza e versatilità, ma anche la sua affidabilità, qualità necessarie per poter operare in piena sicurezza in condizioni così difficili, già ampiamente dimostrate in Perù e Messico. Il C-27J Spartan è stato concepito sin dalla fase di progettazione per soddisfare le specifiche militari e, rispetto ai suoi diretti concorrenti, assicura una maggior velocità, la capacità di volare a quote più elevate e una maggiore autonomia, tutti fattori che ne fanno la soluzione perfetta per una vasta gamma di requisiti militari in America Latina. Inoltre il C-27J vanta record di sicurezza senza confronti e capacità di atterrare su piste non preparate, in qualsiasi condizione atmosferica.

Umberto Rossi, responsabile Marketing e Vendite della Divisione Velivoli di Leonardo- Finmeccanica, ha dichiarato: “L’America Latina è un mercato importante per il C-27J, sia per l’impiego in ruoli da difesa sia per compiti di assistenza umanitaria. Noi crediamo che il C-27J, sia in configurazione cargo che nelle sue versioni speciali, sia un’eccellente soluzione per diverse Forze Armate nella regione grazie alla sua versatilità e capacità, ideali per operare nel contesto geografico e sulle lunghe distanze che caratterizzano l’America Latina. Il C-27J ha costi operativi più bassi e una più alta produttività cargo rispetto ad aerei comparabili”.

Il C-27J Spartan è un aereo di nuova generazione di grande successo sul mercato, con 82 velivoli ordinati da 14 operatori in cinque continenti. In America Latina il C-27J è già in servizio presso le Forze Aeree di Messico e Perù. Negli USA il C-27J è operato dalla Guardia Costiera e dal Comando Forze Speciali dell’Esercito. Altri clienti sono Australia, Italia, Grecia, Romania, Bulgaria, Lituania, Slovacchia, Marocco, Ciad, e un ulteriore paese africano.

A proposito del C-27J Spartan

Il C-27J Spartan è un aereo da trasporto tattico bimotore a turbina con tecnologia allo stato dell’arte nell’avionica, nel sistema di propulsione e negli altri sistemi di bordo. Il C-27J è il velivolo ideale per ruoli di trasporto truppe e cargo; evacuazione sanitaria; lancio di paracadutisti e materiali; ricerca e soccorso; rifornimento logistico; antincendio e supporto alle operazioni di protezione civile. Moduli progettati ad-hoc permettono anche il trasporto VIP ed altre missioni. Il C- 27J ha un ampio vano cargo in cui è possibile caricare pallet o piattaforme di peso fino a 4.550- 6.000 chili, o 60 soldati equipaggiati, 46 paracadutisti completamente equipaggiati, 36 barelle o altre combinazioni fino ad un peso massimo al decollo di 30.500 chili. Il velivolo può operare da piste più corte di 500 metri. I due motori Rolls Royce AE2100-D2/D2A hanno una potenza di 4.650 SHP ciascuno. Per aumentare sicurezza e affidabilità, l’architettura avionica è completamente ridondante e garantisce prestazioni eccellenti e basso carico di lavoro per gli equipaggi in qualsiasi condizione atmosferica e scenario operativo. Sistemi opzionali includono rifornimento in volo; sistemi di autoprotezione e schermi per la visione dei dati a testa alta (head-up displays).

Visita il sito web dedicato al Demo Tour del C-27J Spartan in America Latina

(Fonte: Ufficio Stampa Leonardo-Finmeccanica) Foto: Leonardo-Finmeccanica

(EdP-mb)