Continua la crescita di TAP Portugal in Italia

0
45
Araci Coimbra, general manager TAP Portugal)

Milano, 11 febbraio 2016 – Anche quest’anno TAP è alla BIT (Pad. 14, stand G42-F41) la “Borsa Internazionale del Turismo” che si tiene alla Fiera di Milano dall’11 al 13 febbraio 2016.

Araci Coimbra, general manager TAP Portugal in Italia e Grecia (foto TAP)
Araci Coimbra, general manager TAP Portugal in Italia e Grecia (foto TAP)

«Nel 2015 abbiamo registrato un aumento dei passeggeri trasportati del 12% rispetto al 2014 – ha dichiarato Araci Coimbra, General Manager TAP Portugal in Italia e Grecia – con un incremento di revenue pari al 6%. A fronte di questi numeri, si è assistito in generale a un calo della tariffa media, dovuto non solo all’aumento dell’incidenza dei passeggeri condestinazione Portogallo ma anche alla diminuzione della tariffa media per il Brasile, mercato per noi importante, dove il numero dei passeggeri è cresciuto del 7%.»

Per il 2016 il vettore portoghese ridisegna il network e rafforza la centralità dell’hub di Lisbona sia per gli spostamenti interni che per quelli oltre-Atlantico:

Dal prossimo 27 marzo TAP Portugal lancia TAP Express, il vettore regionale che prende il posto di Portugalia, con una flotta interamente rinnovata (8 ATR72 e 9 ER190) e il nuovo Ponte Aereo Lisbona-Porto con voli ogni ora. I voli diretti dall’Italia verso Porto saranno cancellati, ma l’offerta risulterà nel complesso più armonica, con connessioni migliori da e per tutti gli aeroporti italiani (MIL/FCO/VCE/BLQ). Grazie a TAP Express i collegamenti via Lisbona per il nord del Portogallo e per l’Africa Settentrionale saranno più comodi e veloci.

Per il lungo raggio TAP potenzia i collegamenti verso gli USA e da giugno lancia la terza destinazione sul mercato. Con l’inizio dell’orario estivo saranno intensificate anche le connessioni per New York.

Il prodotto sul Brasile viene ottimizzato: 10 destinazioni in totale e l’Amazzonia sarà servita con voli diretti da Lisbona, concentrando il traffico sull’entry point di Belém. «La strategia è migliorare il prodotto in Brasile grazie al code-share con Azul e crescere sugli USA, intrecciando sinergie con JetBlue. In virtù della nuova strategia si è deciso di abbandonare la triangolazione Lisbona-Bogotà- Panama City inaugurata nel 2014 e di cancellare Manaus. Resta attiva Caracas che continua a portare importanti risultati», ha proseguito Araci Coimbra.

Nei piani del vettore sono previsti non solo la ridefinizione del network, ma anche la creazione di una nuova piattaforma per le prenotazioni e significativi investimenti nel rinnovo della flotta fra cui l’ordine per 53 nuovi Airbus widebody, 60 milioni di euro per ammodernare gli interni dell’attuale flotta, 11 milioni di euro destinati all’introduzione degli Sharklet su 12 aeromobili della Famiglia A320, il rinnovo totale della flotta regionale di TAP Express, calcolato in 400 milioni di euro e la consegna a giugno di 2 Airbus A330-200 a servizio del lungo raggio.

Destinazioni TAP:
•  USA: Miami, New York e da giugno 2016 anche una terza destinazione.
America Latina: Caracas (Venezuela) e le 10 brasiliane: Belo Horizonte, Brasilia, Fortaleza, Natal, Porto Alegre,Recife, Salvador da Bahia, Rio de Janeiro, San Paolo e Belém.
Africa: Algeri (Algeria), Luanda (Angola), Accra (Ghana), Bissau (Guinea Bissau), Praia, Sal, São Vicente e Boa Vista (Capo Verde), Maputo (Mozambico), Dakar (Senegal), Casablanca, Marrakech e Tangeri (Marocco) e São Tomé (São Tomé e Principe).

(Fonte: TT&A, Ufficio Stampa TAP Portugal, 11 febbraio 2016)

(EdP-mb)