Con Clear Channel la pubblicità decolla dall’Aeroporto di Bologna

Aeroporto G.Marconi - area imbarchi (foto Aerop. G.Marconi)

La società leader di settore nel mercato dell’Out-of-Home si è aggiudicata l’installazione e la gestione degli impianti pubblicitari dell’Aeroporto Marconi di Bologna per i prossimi 4 anni

 

Aeroporto G.Marconi - area imbarchi (foto Aerop. G.Marconi)
Aeroporto G.Marconi – area imbarchi (foto Aerop. G.Marconi)

Less is more”: è lo slogan con cui il gruppo americano Clear Channel si appresta a rivoluzionare la pubblicità all’interno dell’Aeroporto di Bologna, puntando sull’ottimizzazione degli spazi e sull’uso di impianti digitali di ultima generazione, con immagini in movimento e pannelli retroilluminati.
L’accordo tra Clear Channel Italia (divisone italiana di Clear Channel International) e l’Aeroporto di Bologna, frutto di una selezione concorrenziale tra i principali player del settore e sottoscritto nei giorni scorsi per una durata di quattro anni, porterà per la prima volta al Marconi il gruppo che gestisce alcuni degli impianti pubblicitari più prestigiosi al mondo, tra cui quelli di Times Square a New York e della Strip di Las Vegas.
Con la partnership avviata con l’Aeroporto Marconi, Clear Channel Italia amplia la propria offerta digitale negli aeroporti italiani, che con Bologna diventano cinque (gli altri sono: Venezia, Treviso, Roma Fiumicino e Ciampino), andando così a rafforzare la propria leadership nel settore, con 60 milioni di passeggeri annui negli aeroporti partner, in un contesto premium e in grado di soddisfare i più esigenti advertiser in termini di comunicazione, copertura e standard di qualità.
Nell’ultimo triennio, in ambito aeroportuale, Clear Channel ha dimostrato al mercato della Comunicazione quanto il suo approccio progettuale, il suo metodo operativo, la sua profonda conoscenza della comunicazione esterna e la sua forza commerciale siano in grado di trasformare degli asset importanti in esempi di innovazione, di modernità, in nuove declinazioni della pubblicità esterna.
Nell’accostarsi al progetto dell’Aeroporto di Bologna, Clear Channel Italia ha adottato lo stesso approccio, al fine di arrivare a:
– riposizionare la sua pubblicità aeroportuale nel vasto panorama della Comunicazione esterna;
– creare un valore aggiunto per l’Audience trasformando la pubblicità aeroportuale di AdB in un momento di autentica esperienza suggestiva e seduttiva;
– fare di questa pubblicità un volano capace di creare ed aumentare valore di tutte le aree di business dei partner aeroportuali.
I risultati che Clear Channel Italia punta a ottenere sono:
– la capacità di soddisfare le esigenze di natura strategica degli advertiser
– una grande attenzione a prodotti pubblicitari di elevata qualità
– la creazione di un ambiente pubblicitario esclusivo
– l’introduzione di tecnologie e di soluzioni creative e innovative all’avanguardia.

In merito all’importante accordo Paolo Dosi, CEO di Clear Channel Italia, ha dichiarato: «Sono contento che Aeroporto di Bologna abbia scelto Clear Channel per l’attuazione di un nuovo progetto che sono certo sarà fonte di grandi soddisfazioni per entrambi. Da parte nostra, onorati di questo coinvolgimento, dimostreremo la massima disponibilità mettendo a disposizione tutto il know-how sinora acquisito in campo internazionale nel settore aeroportuale. Forti di questa esperienza, noi di Clear Channel Italia, abbiamo maturato la certezza che possiamo davvero aggiungere un valore significativo all’attività pubblicitaria dell’Aeroporto di Bologna e che questo potrà avvenire attraverso la condivisione di un’identica visione di business. Siamo certi che l’implementazione della nostra strategia che passa attraverso lo sviluppo di un nuovo progetto dell’impiantistica pubblicitaria e il conseguente rinnovamento dei prodotti offerti agli inserzionisti, che peraltro si sta rivelando vincente negli aeroporti di Roma e Venezia, insieme a un approccio, unico e di grande expertise di Clear Channel al marketing e alle vendite, non solo contribuiranno a rendere l’aeroporto un benchmark della qualità e del design pubblicitario nell’asset aeroportuale, ma consentirà di rafforzare la nostra leadership negli aeroporti.»
Il direttore generale di “Aeroporto G. Marconi di Bologna“, Nazareno Ventola, a sua volta ha sottolineato che: “E’ questa una partnership particolarmente significativa per l’Aeroporto di Bologna, perché ci consentirà di valorizzare al meglio gli spazi aeroportuali sotto il profilo dell’impiantistica pubblicitaria, con soluzioni all’avanguardia che risulteranno di grande impatto per i passeggeri e di forte appeal per gli investitori pubblicitari. Siamo sicuri che Clear Channel saprà offrire le migliori occasioni di visibilità alle imprese italiane e del territorio, e allo stesso tempo troverà nei nostri passeggeri e clienti un target molto interessante. La condivisione degli obiettivi di business e il forte impulso all’innovazione tecnologica sono coerenti con le strategie di sviluppo adottate dalla Società.»

La Clear Channel Italia, che attualmente gestisce 6.100 poster, oltre 10.200 spazi di arredo urbano, 19.400 impianti speciali di piccolo formato e oltre 3.000 digital slot, confermandosi leader nel mercato dell’Out-of-Home, rappresenta circa il 23% del mercato dell’esterna italiano, costituisce un modello innovativo, dinamico e flessibile, caratterizzato da un approccio locale ma che sfrutta la propria scala globale, utilizzando impianti pubblicitari di elevata qualità.
La società appartiene alla divisione internazionale di Clear Channel International (CCI), che gestisce campagne di pubblicità Out-of-Home in 26 paesi, in Asia, Australia, Europa e America Latina. CCI ha un patrimonio in continua crescita, attualmente composto da 550.000 display, che comprendono sia formati tradizionali che digitali, su poster, arredo urbano, malls, transit e aeroporti.

(Ufficio Stampa Aeroporto di Bologna e Clear Channel Italia) 18 maggio 2015

(EdP-mb)