“Chicken Race”: stage di acrobazia aerea di piloti esordienti all’Aeroporto di Lugo

Il prossimo week-end sarà tutto acro, all’Aero Club “Francesco Baracca” di Lugo

“Chicken Race” (rendering grafico Francesco Fullin)

Saranno le splendide figure in cielo e le manovre mozzafiato dei piloti acrobatici iscritti a questo simpatico evento, chiamato “Chicken Race”, a entusiasmare i presenti sabato 13 e domenica 14 aprile all’Aeroporto Villa San Martino di Lugo, in provincia di Ravenna, in uno stage del locale Aero Club “Francesco Baracca”, organizzato da Francesco Fullin, ingegnere aerospaziale ed esperto pilota acrobatico del Gruppo di Volo acro del sodalizio lughese.
La “chicken race”, viene definita dallo stesso Francesco Fullin, “…una cosa completamente nuova, senza precedenti in Italia, dal contenuto prevalentemente formativo. Vogliamo avvicinare i nuovi piloti alle gare e lo facciamo attraverso la formazione e una ‘simulazione di gara’.”
La “gara dei polli” è in sostanza uno stage di acrobazia aerea per piloti esordienti, che vogliono “farsi le ossa”, i quali hanno conseguito il “rating acrobatico” e perciò sono abilitati ad effettuare acrobazie aeree ma non hanno mai partecipato ad una gara; anche i giudici che daranno i loro voti ai partecipanti, nello spirito dell’iniziativa, solitamente sono tutti esordienti, perché da poco hanno conseguito l’abilitazione FAI. In questo stage, però, saranno solo due alle prime armi. Sarà comunque un’occasione anche per loro allenarsi nei giudizi in vista del campionato italiano.
Sarà un weekend di intenso “rodaggio” (in vista della prima gara di campionato italiano che inizierà a maggio, ndr) trascorso in prevalenza sul piazzale dell’Aeroporto Villa San Martino di Lugo, a studiare il programma, rivedere le figure acrobatiche a terra e per pochi minuti in volo, nel box riservato all’acrobazia aerea, ma anche conviviale: sabato all’ora di pranzo un rinfresco attenderà piloti, giudici e organizzatori e alla sera una cena, seppure non ufficiale, concluderà la giornata. Alla domenica il pranzo sarà libero ma ovviamente vincolato agli ordini di partenza.
I piloti iscritti allo stage sono venti, di cui solo quattro o cinque si presentano come solisti a bordo degli aeroplani, mentre gli altri “Chicken” voleranno con a fianco un istruttore di acrobazia, che sarà il loro pilota di sicurezza.
Gli istruttori partecipanti allo stage sono nomi illustri dell’acrobazia nazionale e internazionale. Il comandante Maurizio Costa, che ha collaborato e supportato Francesco Fullin nell’organizzazione generale dello stage, è un ex pilota di linea Alitalia, pilota di airshow e istruttore acro a Valbrembo, con migliaia di ore di volo sulle spalle, campione italiano di acrobazia a motore categoria illimitata, nonché vincitore di numerose medaglie di campionati europei e mondiali, oltre ad essere senior examiner dell’Enac. Il com.te Costa fungerà da dual pilot per diversi esordienti a bordo del Cap 10 messo a disposizione per l’iniziativa da Silvia Palmieri Moeller, proprietaria dell’aeromobile. La stessa è impegnata assieme al com.te Costa e alla moglie di quest’ultimo Elena Corte nel progetto Acronadia – Fondazione Nadia Valsecchi, che si interessa alla raccolta fondi per la ricerca scientifica sul tumore del pancreas, a cui verrà interamente devoluto il ricavato dell’affitto del Cap per i voli effettuati durante lo stage.
Un altro istruttore per la sicurezza, che partecipa con il suo Cap 10, sarà Tomaso Marzetti, pluricampione italiano di acrobazia aerea, già istruttore del Gruppo Acrobatico dell’Aero Club “Francesco Baracca” di Lugo e da anni apprezzato istruttore acrobatico all’Aeroporto di Ravenna presso la Scuola di volo acrobatico Assofly che gestisce insieme all’istruttore Eva Montori, presidente della locale Scuola di volo VDS Aeroclub Alisulmare. Anche Gianluca Babini, istruttore acrobatico del Gruppo di Lugo, sarà il pilota di sicurezza di un allievo del Gruppo acro dell’AeCLugo.
Oltre ai due Cap 10 si alterneranno in volo, durante le due giornate, l’Extra 200 dell’Aero Club di Lugo, il Cap 10 del pilota con disabilità motoria Paolo Pocobelli, che farà il suo esordio con un aeromobile opportunamente modificato e infine un Cap 231 di proprietà di un pilota privato.
Sponsor dello stage VFR Aviation e Sky Demon; la prima ha regalato a tutti i partecipanti un abbonamento digitale alla rivista valido fino alla fine dell’anno, mentre al vincitore dello stage verrà fatto l’omaggio di un abbonamento al navigatore di volo Sky Demon.
Sabato mattina, dalle 9 alle 12, si terrà il long briefing di sicurezza, un impegno di tre ore a cui viene data molta importanza, in cui verrà svelato il programma acrobatico che fino a quel momento sarà sconosciuto per tutti.
Dopo pranzo e fino allo scadere delle effemeridi di sabato sono previsti i voli per i venti iscritti allo stage. La domenica si replica, dalle 9 in poi, per tutti i piloti, fino alla conclusione delle prove in volo, poi le premiazioni.

di Massimo Baldi
(con la preziosa collaborazione di Giada Beccari, iscritta alla “Chicken Race” e partecipante alle gare di campionato italiano 2024 su Extra 200 dell’Aero Club di Lugo)
EdP-mb

La Locandina della “Chicken Race”

Agg.to 14/4 h. 00:30

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime News

Mille visitatori per l’Open Day di EGO e Virgo!

Un'immagine dell'evento (foto: EG@PHOTO) Venerdì scorso, come preannunciato (link qui), durante tutta la giornata l’Osservatorio Gravitazionale Europeo (EGO) di Cascina...

Ricerca per categoria: