Bologna Welcome e Regione Emilia Romagna danno il benvenuto ai turisti in arrivo all’aeroporto G.Marconi

0
61

Dal 17 settembre nuovo Infopoint all’Aeroporto Marconi di Bologna

FOTO INAUGURAZIONE BOLOGNA WELCOME
Nella foto, tagliano il nastro (da sin. a des.): Celso De Scrilli, Andrea Corsini, Matteo Lepore ed Enrico Postacchini

Tante informazioni aggiornate immediatamente disponibili – dagli eventi in calendario alle principali attrattive turistiche, passando per “tips” enogastronomici, consigli di wellness termale, orari e collegamenti dei trasporti pubblici, itinerari guidati e tanto altro – per pianificare al meglio la propria vacanza in Emilia-Romagna – o arricchire di nuovi spunti un programma di viaggio già stabilito – subito dopo aver ritirato i bagagli in aeroporto.
Si è inaugurato ufficialmente oggi, giovedì 17 settembre, il nuovo Infopoint allestito da Bologna Welcome e Apt Servizi Emilia-Romagna nell’area “Arrivi” dell’Aeroporto Marconi di Bologna, un vero e proprio hub regionale per i turisti in visita nella regione. Aperto sette giorni su sette, dalle 9.00 alle 19.30, e collegato con tutto il sistema turistico regionale, ospiterà personale multilingue specializzato nel rispondere alle domande e curiosità dei passeggeri in arrivo che intendono trascorrere un soggiorno tra Piacenza e Rimini. Ma anche quelli che, dopo aver visitato l’Expo di Milano, vogliono “scendere” lungo la Via Emilia per scoprire i tanti volti della Regione che l’antica e millenaria strada romana attraversa per intero.
«Grazie a questa iniziativa – sottolinea Andrea Corsini, Assessore regionale al Turismo – tutta l’offerta turistica dell’Emilia-Romagna dà letteralmente il benvenuto agli ospiti in arrivo all’Aeroporto Marconi. Il fattore tempo è oggi più che mai essenziale, anche in vacanza. Ritirati i bagagli, si potrà velocemente disporre di tutte le informazioni aggiornate per programmare il proprio soggiorno, passando in rassegna eventi, località, manifestazioni, con il personale dell’Infopoint pronto a dare consigli e suggerimenti. Tante informazioni, ma anche e sempre un sorriso ad accogliere i turisti in arrivo, quel sorriso che è la “firma” della nostra Regione nel mondo

«Bologna è diventata a tutti gli effetti una città turistica – dichiara Celso De Scrilli, Presidente di Bologna Welcomeper questo è particolarmente importante essere presenti con un punto informativo completo anche all’Aeroporto Marconi. Questo nuovo Infopoint è la naturale risposta di Bologna Welcome alle esigenze di un territorio sempre più “internazionale” che necessita di essere comunicato e promosso sotto tanti aspetti. Inoltre, nel nuovo punto informativo i visitatori potranno acquistare il merchandising della collezione firmata dall’originale logo generativo realizzato in esclusiva per Bologna Welcome: felpe, quaderni, matite, mug e tanti altri oggetti personalizzati con l’inconfondibile logo».
Per i turisti desiderosi di fermarsi nel capoluogo felsineo per scoprirne le bellezze artistiche, culturali e gastronomiche, l’Infopoint offrirà anche l’opportunità di prenotare direttamente dall’Aeroporto un albergo sull’intera area di Bologna Città Metropolitana. E a breve, grazie al collegamento con Emilia-Romagna Welcome, si potranno prenotare hotel in tutta la Regione.
«Siamo molto contenti di questa apertura – ha aggiunto il presidente dell’Aeroporto di Bologna Enrico Postacchiniche conferma l’importanza del Marconi come porta di accesso a tutta la regione. Il recente potenziamento di numerosi collegamenti, tra cui quelli con Mosca ed Istanbul, ed il prossimo avvio del volo giornaliero per Dubai (dal 3 novembre) costituiranno un’ulteriore opportunità per tutto il territorio».
La presenza nello scalo di alcune delle maggiori compagnie di bandiera europee insieme ad alcuni dei principali vettori low cost e lo stretto legame con gli hub del Continente, per un’offerta complessiva di circa 100 destinazioni tra nazionali ed internazionali, fanno oggi dello scalo di Bologna il quarto aeroporto in Italia per connettività mondiale ed il primo in Europa in termini di crescita di connettività nel decennio 2004-2014.
Nel mese di agosto 2015, lo scalo ha ottenuto il miglior risultato di sempre, raggiungendo quota 700 mila passeggeri, con un incremento pari al 2,1% rispetto ad agosto 2014, risultato che costituisce la miglior performance mensile in assoluto nella storia dell’aeroporto. In particolare è significativo il dato relativo ai passeggeri di voli internazionali, che raggiungendo quota 545.405, rappresentano il 77,4% del traffico totale di agosto. La crescita di questo segmento è stata del 4,7% rispetto ad agosto 2014.

L’incremento di passeggeri in transito nello scalo bolognese si è tradotto in un aumento di visitatori nella città di Bologna e nel resto dell’Emilia-Romagna. I dati diffusi dalle realtà turistiche alberghiere ed extralberghiere bolognesi evidenziano una crescita costante negli ultimi dieci anni (+45%), sia per quanto riguarda gli arrivi dall’Italia, che per gli arrivi dall’estero. Nel mese di giugno 2015, il numero di arrivi nel capoluogo ha registrato una crescita dell’1,82% rispetto allo scorso anno, mentre il numero di presenze ha raggiunto un ottimo +1,95%, percentuali che diventano ancora più importanti se si prendono in considerazione i soli stranieri (+2,01% e +3,91%).
A questo aumento del flusso turistico, Bologna e dintorni hanno risposto con un incremento dell’offerta ricettiva che, dal 2013 al 2014, è cresciuta dell’8,44%.
«L’Aeroporto di Bologna è il nostro migliore biglietto da visita – afferma Matteo Lepore, assessore Economia e promozione della Città, Turismo, Relazioni InternazionaliBologna si conferma porta di accesso principale per chi, da tutto il mondo, arriva sul nostro territorio regionale per turismo, business o studio. Con il nuovo punto informazioni arricchiamo l’offerta di servizi dedicati a chi visita la nostra città e tutto il territorio regionale, dando seguito all’importante e prioritario investimento che il Comune di Bologna sta facendo nell’accoglienza e nell’incoming, attraverso Bologna Welcome.»

(Ufficio Stampa Aeroporto di Bologna, 17 settembre 2015)

(EdP-mb)