Avia Aviation sarà la prima “Tecnam Flight School” d’Australia

La scuola di volo Avia Aviation di Melbourne, prima “Tecnam Flight School” d’Australia. In primo piano i velivoli Tecnam P2006T e il P2012 Traveller (foto Tecnam)

Capua (CE)Tecnam ha annunciato di recente che la principale scuola di volo di Melbourne, Avia Aviation, con sede a Moorabbin, diventerà la prima “Tecnam Flight School” d’Australia. Con una flotta di nuovi velivoli Tecnam per l’addestramento, inclusi il popolare biposto P92 Echo MKII certificato IFR, il due posti P-Mentor certificato IFR, motore diesel, motorizzato Jet A1, i quadriposto P2010 TDI certificato IFR e il P2006T con motore Rotax e un undici posti certificato IFR, P2012 Traveller, come charter.
Avia offrirà così la flotta di addestramento più completa e forse più “verde” in Australia.
Hallmarc Aviation Pty Ltd, con sede a Melbourne, agente Tecnam per diversi stati e territori australiani – VIC (Victoria), SA (South Australia), WA (Western Australia) e NT (Northtern Territory) – ha fornito gli aerei ad Avia, incluso il primo P-Mentor certificato FAR/EASA, dotato di paracadute balistico, che ha ricevuto la convalida CASA (Civil Aviation Safety Agency)  il 7 ottobre 2022.

Il design del P92 Echo MKII fornisce un miglioramento riconoscibile delle capacità e delle prestazioni, pur mantenendo le caratteristiche distintive della serie P92 legacy. Le tipiche prestazioni a corto raggio del P92, le eccellenti doti di salita, efficienza e il design robusto, sono ora abbinate alla fusoliera composita aerodinamica Echo MKII, garantendo notevoli prestazioni di crociera con un comfort senza precedenti. Il volume della cabina è stato aumentato, fornendo sedili più ampi e regolazioni extra in avanti e indietro per una sistemazione ottimale di pilota e passeggeri; una cabina di pilotaggio moderna e avanzata è stata progettata per il controllo totale dell’aeromobile. Il paracadute balistico e l’avanzata avionica Garmin G3X touch, dotata di visualizzazione sintetica e avviso di prossimità al suolo, offrono ulteriore sicurezza durante il volo.
Il P2006T MkII è un velivolo bimotore a quattro posti con carrello di atterraggio retrattile. La sua semplicità, le grandi prestazioni, l’efficienza e l’ergonomia sono ciò che rende questo velivolo ideale per l’addestramento con più motori. Il P2006T ha un design innovativo con una moderna suite di avionica Garmin, che integra tutti i dati primari di volo, navigazione, comunicazione e terreno su due LCD ad alta definizione. Il velivolo è inoltre dotato di un autopilota a due assi ad alte prestazioni S-Tec 55x, con funzionalità avanzate.
Dotato di due motori Rotax 912S3, il Tecnam P2006T consente un notevole risparmio di carburante e può essere utilizzato con carburante AVGAS e MOGAS a 95 ottani, portando a enormi riduzioni dei costi.
Il P2006T si è dimostrato molto rilassante da pilotare, i comandi sono leggeri da azionare e, anche con un motore non operativo, la pressione necessaria per far fronte alla spinta asimmetrica è molto bassa.
Il P2006T MkII può competere come consumi anche con un velivolo monomotore, consentendo, con una sola piattaforma, diversi rating come Multi Engine Piston (MEP), Variable Pitch Propeller, EFIS e carrello di atterraggio retrattile.
Il P-Mentor è l’ultimo progetto di Tecnam: un monomotore biposto IFR, una soluzione semplice e sostenibile per guidare gli studenti piloti dal loro primo volo fino all’Instrument Rating, il tutto in un velivolo biposto monomotore: IFR; PBN, RNAV; Passo variabile, pilota automatico, controllo di marcia retrattile simulato e BRS.
L’intero programma di formazione con consumi ed emissioni senza precedenti, migliora ulteriormente la nota redditività della flotta Tecnam.
Per la prima volta in assoluto, il Rotax 912iSc, estremamente efficiente in termini di consumo di carburante e a basse emissioni, diventa il cuore di un aeromobile completamente approvato IFR, insieme a un’elica MT a velocità costante.

Walter De Costa, Global Sales & Marketing Director di Tecnam, ha dichiarato: “In tutto il mondo, sempre più scuole di volo si rivolgono a Tecnam grazie alla nostra vasta gamma di aeromobili; innovazione leader del settore; credenziali verdi; alti livelli di sostegno nel paese; e tempi brevi dall’ordine alla consegna. Tecnam ha ora un numero molto elevato di aeromobili in funzione in Australia e Nuova Zelanda, una cifra in rapida crescita”.
“Avia ha preso la saggia decisione di entrare a far parte della famiglia Tecnam e senza dubbio li vedremo prosperare con questa offerta all’avanguardia.”

Charles Gunter, CEO di Avia Aviation, ha affermato: “Durante una visita allo stabilimento Tecnam di Capua, quest’anno sono rimasto molto colpito dalla passione, dall’impegno per l’innovazione e dall’assoluta capacità produttiva dell’azienda. Il P-Mentor ha davvero attirato la mia attenzione come l’addestratore perfetto per completare i nostri altri velivoli Tecnam e accompagnare gli studenti dall’ab-initio fino a una valutazione dello strumento di comando e o una licenza commerciale. Mi piace il fatto che l’ordine fino al tempo di consegna sia in mesi e non anni, con un forte supporto locale per le parti.”
“La gestione di una flotta Tecnam monomotore e bimotore può far risparmiare fino a 10 tonnellate di CO2 per ogni pilota commerciale diplomato, qualcosa che è sempre più importante per i nostri studenti”.

Michael Loccisano, CEO di Hallmarc, ha dichiarato: “Abbiamo una lunga collaborazione con Charles e il suo team altamente capace. Siamo lieti che una scuola di volo leader, prestigiosa e avveduta come Avia, abbia scelto una flotta Tecnam. Il P-Mentor aggiunge agli altri modelli Tecnam di AVIA il P92 Echo MKII e il gemello P2006T per scopi di addestramento e AVIA gestisce il nostro P2012 Traveller per operazioni charter. Ci aspettiamo di vedere altre scuole di volo in Australia abbracciare Tecnam come un’opzione di sostituzione della flotta davvero praticabile ed ecologica.”

(Fonte e foto: Ufficio Stampa Tecnam)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime News

Spazio: il futuro dell’Italia in orbita all’evento “LarioSpace 2024”

Immagine: "LarioSpace 2024" rendering Minisatelliti, vettori spaziali, telecomunicazioni, osservazione della terra, voli suborbitali e missioni lunari. Saranno questi alcuni dei...

Ricerca per categoria: