Airbus collabora con DG Fuels per promuovere la produzione sostenibile di carburante per l’aviazione negli Stati Uniti

La partnership sosterrà lo sviluppo di una tecnologia promettente per la produzione di carburanti sostenibili per l'aviazione a partire da rifiuti e residui cellulosici.

0

Rifornimento di SAF (Foto Jane Widdowson Beetroot – Airbus)

@Airbus @DGFuels #Sustainability #SustainableAviationFuels

 

Tolosa / Washington D.C.Airbus è diventato un partner strategico di DG Fuels, LLC (DGF),  leader emergente nel settore dei carburanti sostenibili per l’aviazione (SAF).
I carburanti sostenibili per l’aviazione svolgono un ruolo cruciale nella realizzazione della tabella di marcia per la decarbonizzazione dell’aviazione. Siamo impegnati a sostenere tutti gli sforzi che contribuiscono a renderli disponibili su scala mondiale“, ha dichiarato Guillaume Faury, CEO di Airbus. “La partnership con DG Fuels sostiene l’emergere di un nuovo percorso tecnologico che consente la produzione di SAF da una più ampia gamma di rifiuti e residui, prima negli Stati Uniti, con un potenziale di produzione su larga scala in tutto il mondo.
Il sistema di produzione di carburante di DGF si basa interamente su prodotti cellulosici di scarto, come i rifiuti di legno dell’industria forestale, e su fonti di energia rinnovabili, come l’energia eolica e solare.
L’impianto di DGF mira ad avere una capacità produttiva iniziale di 120 milioni di galloni statunitensi (454 milioni di litri) di SAF in media all’anno, che potrebbe far risparmiare circa 1,5 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 all’anno a partire dal 2026.
Il team di DGF è felice di aver finalizzato questa partnership per i SAF con Airbus“, ha commentato Michael Darcy, Presidente e CEO di DG Fuels, “e siamo impazienti di lavorare insieme per accelerare lo sviluppo dell’impianto SAF iniziale in Louisiana ed effettuare il successivo scale up in varie località degli Stati Uniti e oltre”.
La partnership con Airbus sostiene l’obiettivo di DG Fuels di avviare il processo di partecipazione azionaria e di raggiungere una decisione finale relativa all’investimento (FID) sulla costruzione del primo impianto SAF di DG Fuels negli Stati Uniti. La decisione è prevista per l’inizio del 2024. In questo contesto, Airbus e DGF hanno concordato che una parte della produzione del primo impianto andrà a beneficio dei clienti di Airbus.
Questo progetto è in linea con la SAF Grand Challenge, sponsorizzata dal governo statunitense, che mira a ridurre i costi, migliorare la sostenibilità ed espandere la produzione nazionale di SAF. Questo programma nazionale mira a produrre 3 miliardi di galloni statunitensi (11,3 miliardi di litri) di carburante per l’aviazione sostenibile a livello nazionale all’anno, ottenendo una riduzione di almeno il 50% delle emissioni di gas serra (GHG) del ciclo di vita rispetto al carburante convenzionale entro il 2030 e il 100% del consumo previsto di carburante per l’aviazione – o 35 miliardi di galloni statunitensi di produzione annuale – entro il 2050.

DG Fuels sta costruendo un sistema per la produzione di carburante sintetico a basse emissioni di CO2 nel ciclo di vita, basato su una tecnologia di conversione ad alto contenuto di carbonio che punta a un’efficienza del 97%. La tecnologia di DG Fuels non richiede lo sviluppo di nuovi motori o nuovi tipi di infrastrutture di distribuzione. La tecnologia innovativa di DG Fuels produce idrogeno attraverso l’elettrolisi dell’acqua e carburante sostitutivo del carbonio derivante dalla biomassa per aeromobili e potenzialmente anche per locomotive, navi e camion. La scietà offre ai clienti finali un’importante proposta di valore, che comprende significativi benefici ambientali e la capacità di affrontare concretamente gli obiettivi di sostenibilità.  La soluzione di DG Fuel, efficiente dal punto di vista delle emissioni di carbonio, riunirà tutti gli elementi critici per alimentare, rifornire e fornire SAF ai propri clienti.

Il piano d’azione di Airbus sui carburanti sostenibili per l’aviazione
Il SAF è stato identificato come uno degli elementi chiave per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni. Dal 2008 Airbus ha agito da importante catalizzatore nel processo di certificazione, nei voli dimostrativi, nelle partnership e nelle politiche a favore dei carburanti per l’aviazione sostenibile. Nel 2016 Airbus è stato il primo costruttore di aeromobili a offrire ai clienti il SAF per i voli di consegna. Oggi, aerei ed elicotteri lasciano i centri di consegna Airbus con SAF a bordo da Tolosa e Marignane in Francia, Amburgo e Donauworth in Germania, Mobile negli Stati Uniti e, più recentemente, Tianjin in Cina. Anche le operazioni e la logistica di Airbus vengono svolte con SAF, compresa la flotta di Beluga, dal 2019. Gli aerei commerciali, gli elicotteri e i velivoli militari di Airbus sono in grado di volare con una miscela di SAF mista a cherosene fino al 50% e saranno in grado di operare con il 100% di SAF entro il 2030. Questa capacità svolgerà un ruolo importante nel percorso di decarbonizzazione del settore.

(Fonte e foto:  Ufficio Stampa AIRBUS: Heritage House Reputation Architects)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here