Aeroporto di Genova: il collegamento aeroporto-ferrovia. Protagonista a Expo Milano 2015

Aeroporto di Genova (foto Aerop. Genova)

Anche il progetto della nuova fermata ferroviaria Aeroporto-Erzelli tra le opere presentate a Expo da Italferr, la società di ingegneria del gruppo FS Italiane

Il logo dell'Aeroporto di GenovaGenova 23 ottobre 2015 – C’era anche il progetto della nuova fermata ferroviaria Aeroporto-Erzelli tra le opere presentate oggi I a Expo Milano 2015 durante l’incontro pubblico “Architettura e infrastruttura ferroviaria” organizzato da Italferr, la società di progettazione del gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Il disegno, che prevede la realizzazione di una fermata ferroviaria ai piedi della collina degli Erzelli connessa con l’aeroporto di Genova, la viabilità cittadina e l’autostrada, è stato portato come esempio virtuoso di intermodalità in ambito urbano. La presentazione ha suscitato grade interesse tra i partecipanti all’incontro, al quale hanno preso parte anche Regione Liguria e Aeroporto di Genova. Sono intervenuti anche il Commissario di Governo per la Torino Lione Paolo Filetti, l’amministratore delegato di Spea – Ingegneria Europea, Antonino Galatà, e l’assessore alla Viabilità e Trasporti del Comune di Torino, Claudio Lubatti.

Il progetto

La nuova fermata ferroviaria Aeroporto-Erzelli è uno dei due elementi del progetto GATE (acronimo di Genova Airport: a Train to Europe), cofinanziato dall’Agenzia europea dei trasporti TEN-T e dagli Enti beneficiari (Regione Liguria, Comune di Genova, Società per Cornigliano e Aeroporto di Genova). L’altro elemento è quello della cabinovia che collegherà l’aerostazione del Cristoforo Colombo alla fermata ferroviaria (con il contestuale spostamento della stazione di Cornigliano all’altezza di villa Bombrini). A progettare la cabinovia è un gruppo di imprese capitanato dallo studio Dimensione Ingenierie, che tra le opere realizzate vanta il nuovo complesso funiviario del Monte Bianco.

Migliore accessibilità per l’aeroporto

Il progetto GATE è finalizzato al miglioramento dell’accessibilità dello scalo, ampliandone il bacino d’utenza grazie alla possibilità, in futuro, di raggiungere in treno il Cristoforo Colombo. Questo avrà benefici significativi sia per gli utenti liguri e del basso Piemonte, sia per i turisti in arrivo nella nostra regione.

Lo scenario

Il progetto GATE, cofinanziato dall’Unione europea nella misura del 50% (576.000 euro su 1.152.000), si inserisce in un quadro di investimenti infrastrutturali più ampio che comprende il già realizzato prolungamento della strada a mare di Cornigliano, la realizzazione del Nodo ferroviario e del Terzo Valico, l’ammodernamento dell’aerostazione e la creazione della futura piastra logistica aeroportuale.

Lo sviluppo della progettazione della fermata ferroviaria e della cabinovia sarà concluso entro fine 2015.

(Ufficio Stampa Aeroporto di Genova, 23 ottobre 2015)

(EdP-mb)