Aeroporto di Fiumicino: riduzione graduale della capacità operativa dalla mezzanotte di venerdì. Ricevuti dall’ENAC i dati sulle rilevazioni pervenuti ad ADR

L'aeroporto di Fiumicino (foto Wikipedia)

La capacità dell’aeroporto di Roma Fiumicino passerà dall’80 al 60% a partire dalla mezzanotte di venerdì 12 giugno. Prevista una progressiva chiusura dell’accettazione del Terminal 3. L’Ente ha ricevuto da ADR – Aeroporti di Roma  i dati delle rilevazioni sulla qualità dell’aria a seguito dell’incendio del 7 maggio scorso

 

enac OT logo bigL’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile informa d’aver disposto, in condivisione con la Prefettura di Roma, in considerazione delle indicazioni attinenti possibili problematiche di ordine pubblico e al fine di mitigare i disagi dei passeggeri, che la capacità aeroportuale dello scalo di Roma Fiumicino, sia gradualmente ridotta, nell’arco di alcuni giorni, dall’attuale 80% al 60% rispetto alla normale capacità operativa del periodo.

La riduzione entrerà in vigore a partire dalla mezzanotte di venerdì 12 giugno 2015, ovvero dalle ore 00:01 di sabato 13 giugno.

Contestualmente, inoltre, viene disposta la non operatività, anche questa progressiva, del Terminal T3 dell’Aeroporto di Fiumicino per le attività di accettazione dei passeggeri.

La decisione è stata presa a seguito delle esigenze manifestate dalla società di gestione Aeroporti di Roma, ADR, che in via precauzionale ha richiesto la riduzione e la temporanea limitazione del Terminal 3, a garanzia del mantenimento di una gestione operativa regolare e in sicurezza che potrebbe, invece, essere compromessa dalla congestione o dal sovraffollamento delle aree attualmente utilizzabili. Si ricorda, infatti che il Molo D dello scalo è sottoposto a sequestro preventivo da parte della Procura di Civitavecchia, titolare delle indagini in corso a seguito dell’incendio che ha interessato un’area dell’aeroporto lo scorso 7 maggio.

L’ENAC, nel chiedere alla società di gestione di assicurarsi che i vettori forniscano un’adeguata informativa agli utenti, rinnova, al contempo, l’invito ai passeggeri con voli in programma da e per l’Aeroporto di Roma Fiumicino a contattare le compagnie aeree di riferimento per verificare operatività e orario del proprio volo.

Con un’altra nota stampa l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, autorità unica di regolazione tecnica, certificazione, vigilanza e controllo sul settore dell’aviazione civile italiana, ha reso noto d’aver ricevuto, nella serata di oggi 11 giugno, da parte di ADR – Aeroporti di Roma, gestore totale degli scali romani, i dati delle rilevazioni sulla qualità dell’aria nell’Aeroporto di Roma Fiumicino a seguito dell’incendio che ha interessato alcune aree dello scalo la notte del 7 maggio u.s.

La tabella di sintesi dei dati è pubblicata sul portale dell’ENAC – www.enac.gov.it.  La tabella riporta i risultati delle rilevazioni dei soggetti coinvolti nelle verifiche sulla qualità dell’aria, con i rispettivi valori di riferimento.

La comparazione dei dati non sembrerebbe rilevare particolari criticità.

I dati comunicati da ADR sono stati trasmessi da:- HSI Consulting;  ARPA all’Istituto Superiore di Sanità; – ASL VT Laboratorio di Igiene Industriale;  –  Igeam a LS Travel Retail; – Tecnologie d’Impresa a Autogrill S.p.A.; –  Chef Express; –  CNR.

(Ufficio Stampa  ENAC – Ente Nazionale Aviazione Civile) 10 e 11 giugno 2015

(EdP-mb)