Aero Club “F.Baracca”di Lugo: un anno difficile il 2014, ma il sodalizio è in buona salute. Ottimismo per il 2015. I soci devono tornare a volare

(foto Callegati)

29 marzo 2015 –

di Massimo Baldi – foto Oriano Callegati

Da sx. il vice pres. AeCLugo Tiziano Sangiorgi, il presidente Giovanni Baracca, il revisore conti
Da sx. il vice pres. AeCLugo Tiziano Sangiorgi, il presidente Giovanni Baracca, il resp.le Volo a Motore Amedeo Ravagli (foto Callegati)

E’ tempo di bilanci per l’Aero Club “Francesco Baracca” di Lugo di Romagna.

Il 27 marzo scorso, all’aeroporto di Villa San Martino, si è tenuta l’assemblea ordinaria dei soci per votare l’approvazione del Bilancio consuntivo 2014 dell’associazione.

Il presidente del sodalizio, Avv. Giovanni Baracca – pronipote dell’Asso degli Assi lughese Francesco Baracca – in apertura di serata ha rivolto «un affettuoso pensiero a quei soci che non ci sono più, perché hanno chiuso le ali nel 2014: Pier Antonio Nannini e Loris Gramigna», per i quali ha chiesto ai presenti un minuto di raccoglimento e di silenzio in piedi.

Il primo argomento della serata ha riguardato il numero dei soci del club, che al 31 dicembre 2014 erano 209, di cui 122 di volo motore, 29 allievi, 32 aeromodellisti, 24 ordinari e 2 onorari: il Gen. D.A. Antonio Bettelli, comandante dell’ AVES e il Col. pilota Roberto Vittori, astronauta ESA.

Entrando nel vivo dell’assemblea, l’Avv. Baracca ha voluto fare una premessa ricordando che la situazione del volo a livello nazionale «…è un disastro». Dalle 64.583 ore volo nel 2009, alle 33.605 del 2013: un trend che ha conosciu­to il picco nel 2012, quando si sono perse ben oltre 11.000 ore. Nel 2014 le ore totali nazionali di volo sono state 34.207 quindi in leggera ripresa.

Per quanto riguarda la storia locale di Lugo, nel 2014 sono state volate complessivamente 1.452:57’ ore, di cui: • ala fissa, 584:02 (500:38 per turismo e scuola 83:24), contro le 485 ore volate nel 2013; • elicottero, 868:55 (133:00 per turismo ed allenamento e scuola 735:55), rispetto alle 1.022 ore volate nel 2013; •  simulatore di volo elicottero, 320:35; •  Vds avanzato, 34:18.

Un trend ancora in calo che ha convinto il Consiglio a prendere in esame soluzioni drastiche, poiché diversamente non sarebbe possibile rimanere sul mercato.

Le licenze di volo rilasciate a Lugo nel 2014 sono state:  • Aereo: PPL(A) n°1; Revalidation SEP n° 19; Renewal SEP n° 22; Renewal IR n°2; • Elicottero: CPL(H) n°4; IR(H) n°3; MCC n. 2; ABL HU269 n°5;  Revalidation HU269 n°19; Renewal HU269 n°23; FI(H) n°2; Renewal FI (H) n. 2; Renewal IRI; AB206 Revalidation n. 9; HU269 Revalidation n. 2.

Il presidente Baracca ha proseguito il suo intervento ricordando che «un vero risultato è stato conseguito nel 2014: a febbraio ci siamo sottoposti e abbiamo sostenuto la procedura per la cer­tificazione EASA, ed ENAC ci rilasciato la certificazione IT0035ATO. Stiamo completando anche l’inserimento di nuovi istruttori per razionalizzarne l’impiego. E il risultato è ottimo, del che ringraziamo il comandante Roberto Bassi

Per quanto riguarda l’ala fissa il presidente lughese ha voluto ricordare che: «abbiamo cercato di risparmiare il più possibile in tutti i settori, fermando alcuni aerei per contenere i co­sti fissi ed abbiamo attivato tutte le possibilità ed iniziative per incrementare le entrate. L’anno scorso – ha proseguito – abbiamo parlato di modificare le strumentazioni sui nostri mezzi per renderli appetibili: ora stiamo valutando altre strade. Intendiamo fare al più presto un rinnovo flotta; c’è la possibilità di vendere quattro velivoli e di comprarne uno o due con la strumentazione digitale. Sarebbe nostra intenzione riuscire a permutare i nostri velivoli con due velivoli nuovi, in modo che uno possa servire per l’addestramento e l’altro per i soci.»

Proseguendo nella sua relazione l’avvocato Baracca ha esaminato anche il settore VDS dell’AeCLugo: «Il “Texan” – ha rammentato – dal settembre 2014 è divenuto operativo con la certificazione della stazione radio e l’aggiornamento del manuale di volo e della checklist. La scuola di volo VDS dell’AeCLugo, che è la n. 431, oggi opera a strettissimo contatto e sotto la supervisione dell’ATO 035, ed è certificata ad erogare sia tutti i corsi di volo conformi al DPR133, che i corsi di fonia aeronautica conformi alle norme ICAO, in lingua italiana e in inglese. A proposito di corsi di fonia – ha ricordato il presidente, che – «…nel novembre scorso si è concluso il primo corso di fonia aeronautica e tutti e tre i candidati (due in lingua Inglese ed uno in lingua Italiana) hanno superato gli esami presso il Ministero dello Sviluppo Economico a Roma.» Per il VDS è tuttora in corso la selezione di un’aviosuperficie in prossimità dell’aeroporto di Lugo, che svolga le funzioni di base secondaria per le attività da solista degli allievi VDS basici.

Parlando di acrobazia aerea dell’Aero Club di Lugo, l’avvocato Baracca l’ha definita «ormai un ricordo lontano nel tempo. Si sta valutando comunque l’idea di ritornare su di un velivolo basico, ma solo se ne vale la pena.»

Un tema invece molto attuale è quello dell’aeromodellismo. Anche nel 2014 sono state organizzate attività e incontri amichevoli-competitivi, oltre alle gare ufficiali, con due gare di campionato italiano, una per F3K e per alianti radio comandati, l’altra per voli vincolati – F2A velocità e F2C vTeam Racing, la “51ª Coppa d’Oro -World Cup International di volo vincolato” e il raduno “Old Timer vincolato con gara GIP46” e “Trofeo Garofoli”.  I concorrenti che hanno gareggiato in Italia e all’estero con i colori dell’Aero Club di Lugo, hanno riportato buoni risultati. Ottimo il 3° posto, medaglia di bronzo ai Mondiali di volo vincolato in Polonia, per la socia dell’AeCLugo Claudia Scaramella. Inoltre le piste di aeromodellismo di Lugo hanno ospitato nel 2014 un raduno di modelli radiocomandati, riproduzioni a Turbina F4J, attorno ai quali è stata organizzata in ottobre un’esibizione pubblica dal titolo “Giornate dell’Aeromodellismo – Memorial Mauro Baldazzi” dedicata allo scomparso presidente, evento che ha registrato una buona presenza di pubblico. La Scuola di aeromodellismo, con un corso di base, ha formato tre giovani allievi dell’Istituto Aeronautico di Forlì, i quali hanno realizzato in toto e fatto volare il loro primo modello. Tutti e tre gli allievi stanno continuando l’attività e uno di loro frequenta il corso di pilota privato.

Anche il settore dell’informazione dell’Aero Club di Lugo, con “L’eco della pista“, ha avuto il suo spazio nel corso della relazione del presidente, che ha ricordato ai presenti la recente trasformazione della rivista in “portale di cultura aeronautica e aerospazio“, che dal gennaio 2015 a oggi ha registrato quasi 32mila accessi di lettori.

In conclusione, prima di votare il bilancio, è stata esaminata dal presidente la situazione finanziaria del sodalizio al 31 dicembre 2014. «Il bilancio presentato – ha precisato Baracca – è in perdita a causa del calo delle ore volo. I soci devono riprendere a volare! Un altro motivo della perdita è quanto ho detto sopra e riferito all’acquisto di pezzi di ricambio sul mercato internazionale. Pertanto – ha proseguito – il rendiconto che il Consiglio presenterà stasera all’assemblea riassume un anno intenso di attività e dedizione. Il risultato pur negativo non implica che il nostro sodalizio abbia problemi, ma anzi possiamo assicurarvi che lo stato di salute dell’Aero Club è buono e gode di buona salute. Una situazione, come l’ha definita un nostro socio – aggiunge al termine del discorso l’avvocato Giovanni Baracca – che ci rende ottimisti per il 2015. Un 2014, anche se con qualche ora in meno di volo sul simulatore, ci porta ad essere sempre con un monte ore di circa 1.700 ore, e ad essere in buona salute.»

L’assemblea è stata dichiarata chiusa dopo la votazione del bilancio consuntivo 2014, approvato dai soci all’unanimità, e con la nomina a sindaco revisore dell’Aero Club “Francesco Baracca” del socio Col. Marco Buscaroli. (Edp-mb)

Il Col. Marco Buscaroli, sindaco revisore appena eletto
Il Col. Marco Buscaroli, sindaco revisore appena eletto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

agg. 30/03/2015