Oggi:

2 giugno 2017 Festa della Repubblica: tutti pronti a sventolare il tricolore!

Posted by 0

La grande parata di automezzi militari storici per le strade di Ravarino (MO), Crevalcore (BO), Cento (FE) e San Giovanni Persiceto (BO) 

IMG_9728

IMG_9936 IMG_9937 IMG_9939IMG_9935IMG_9938IMG_9489WhatsApp Image 2017-04-16 at 13.21.22Il 2 giugno, giorno celebrativo nazionale, rappresenta per gli italiani la nascita della nostra Repubblica che si festeggia ogni anno, dopo il referendum istituzionale del 1946, principalmente a Roma – capitale d’Italia – con una solenne parata militare lungo la via dei Fori Imperiali.
Ma anche l’Emilia-Romagna non è da meno. Difatti venerdì 2 giugno 2017, per la festa della Repubblica sarà organizzata la terza edizione della grande parata di automezzi militari storici, che si snoderà tra i comuni di Ravarino (MO), Crevalcore (BO), Cento (FE) e San Giovanni Persiceto (BO), grazie all’interessamento degli organizzatori della manifestazione, Bianca Malaguti, della Pro loco del Comune di Ravarino, Alessio Veronesi, Lorenzo Munaro, Michele Roncarati e Leopoldo Cremonini Bortolazzi, con il patrocinio degli stessi Comuni di Ravarino, Crevalcore, Cento e San Giovanni in Persiceto, che hanno voluto rinnovare la tradizione organizzando anche nel 2017 questa nuova edizione che si prevede di grande successo, viste le numerose adesioni già pervenute ai promotori dell’iniziativa.
Sfileranno in corteo, nelle vie di cittadine e in provincia, almeno una settantina di veicoli storici ex militari della IIª Guerra Mondiale e post bellici,  fra cui moto, motocarrozzette, auto a due e a quattro ruote motrici, autoccarri a due o tre assi, anfibi e alcuni mezzi militari corazzati tra i quali  ricordiamo i carri armati Hellcat M18, Sexton, Halftrack semi cingolato, e altri di grande interesse storico, in particolare un mezzo rarissimo, una vettura Alfa Romeo Matta adibita a “macchina del vento” per l’allenamento a terra dei paracadutisti, ideata e costruita dall’O.A.R.E. di Bologna.
Sarà una grande festa a cui parteciperanno il 183° Reggimento Paracadutisti Nembo della Folgore dell’Esercito Italiano, proveniente da Pistoia – che sarà presente a Ravarino con un info point fin dalla mattina presto – il 173° RD Airborne della Base di Camp Ederle di Vicenza, assieme a una rappresentativa del Comando italiano Ederle di Vicenza dell’USAF Setaf, unitamenete a un picchetto dell’Accademia Militare di Modena ed ai rappresentanti del Comando provinciale Carabinieri di Modena. Anche il gruppo paracadutisti acrobatici civili dell’aeroporto di Molinella ha già dato la propria piena disponibilità.

A Ravarino, sarà organizzato il clou della Festa della Repubblica, con un incontro alle 10:15 in cui verrà illustrata la storia dei paracadutisti, raccontata dal generale artigliere paracadutista Giovanni Giostra, storico ed esperto conoscitore dell’Operazione Herring, e  presentato il lavoro svolto sul tema dai ragazzi delle scuole medie. Dalle 11:00 è previsto l’arrivo della colonna dei mezzi militari, che saranno parcheggiati, fino al pomeriggio, ai lati di via Roma e in piazza Martiri della libertà. Alle 11:15 parata in via Roma alla presenza di personalità istituzionali e militari e a seguire la partecipazione dei vari gruppi di associazioni d’arma con i rispettivi labari, accompagnati dalla Fanfara dei Bersaglieri di Firenze in congedo. Seguirà l’intervento del sindaco di Ravarino, Maurizia Rebecchi, e l’inaugurazione dell’ampliamento dell’area cippo dell’Operazione Herring, con stele dedicata ai paracadutisti d’Italia. Dopo il pranzo offerto ai gruppi partecipanti, in una grande tavolata in viale della Stazione, alle 15:30 il corteo si dirigerà verso il campo sportivo per assistere al lancio e alle evoluzioni dei paracadutisti e alle acrobazie di alcuni aerei storici della Seconda guerra mondiale provenienti dall’aeroporto di Parma. Al momento, a causa  dell’improvvisa indisponibilità tecnica di alcuni aerei storici di fabbricazione italiana, avrebbero dato adesione i proprietari di due T6 Texan di fabbricazione statunitense.  La colonna dei mezzi militari al termine dei voli lascerà Ravarino per raggiungere San Giovanni in Persiceto dove sosterà per un aperitivo offerto dal Comune ai partecipanti alla parata. La ripartenza è prevista alle 19:15 per Crevalcore, dove gli equipaggi parteciperanno a una cena offerta dall’amministrazione comunale presso il Castello dei Ronchi e a una serata di gala anni ’40 con musica dal vivo.

Durante la giornata, a Ravarino, sono previste fin dal mattino esposizioni del mercatino militaria.

Siamo tutti invitati ad unirci a questa grande Festa della Repubblica, sventolando il nostro vessillo tricolore e a festeggiare, lungo le strade che faranno da cornice a questo lungo e variegato corteo, i mezzi storici in parata e i suoi equipaggi calzati e vestiti con le divise d’ordinanza dell’epoca.

Questo il percorso e gli orari di passaggio e di sosta della parata:

Mattino:  partenza da Renazzo ore 9.15, Dodici Morelli 9:20, Galeazza 9:30, Bevilacqua 9:50, Arginone 9:55, San Matteo della Decima 10:00, Crevalcore 10:30, Stuffione 10:45, arrivo a Ravarino ore 11.00.
Pomeriggio: partenza da Ravarino ore 17:15, loc. Crocetta 17:30, loc. Amola 17:35, arrivo San Giovanni in Persiceto 17:45.
Sera: partenza da San Giovanni in Persiceto ore 19:15, loc. Amola 19:25, loc. Crocetta 19:30, arrivo Crevalcore 19:45.

di Massimo Baldi (EdP) 23 maggio 2017 – Foto: per gentile concessione degli organizzatori

2017-04-16-PHOTO-00000018

Tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento |

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

(required)
(required)

A- A A+