LIBANO: I CASCHI BLU ITALIANI PARTECIPANO ALLA “ANGEL RESCUE”

0
221

Shama (Libano), 26 agosto 2015 – Nel pomeriggio di oggi i caschi blu italiani del Sector West di UNIFIL hanno preso parte all’esercitazione di evacuazione medica d’urgenza (CASEVAC) “Angel Rescue III – 2015”.

L’attività addestrativa simula una grave emergenza medica operativa ed è finalizzata a mantenere l’efficienza operativa dei contingenti che costituiscono la missione delle Nazioni Unite in tutte le sue componenti: operative, logistiche, di supporto, di comando e controllo.

Lo scenario ipotizzato per l’addestramento è l’esplosione di un ordigno improvvisato in zona di operazioni, con conseguente attivazione di procedure di allarme, intervento per messa in sicurezza dell’area, ed evacuazione del personale colpito a mezzo elicottero.

Per il contingente italiano, sotto la guida del Generale Salvatore Cuoci, hanno preso parte gli assetti della Task Force di manovra “ITALBATT” su base Genova cavalleria (4°) di Palmanova (UD), dell’unità in Riserva di Settore (Sector Mobile Reserve – SMR) su base  Piemonte cavalleria (2°) di Villa Opicina (TS), un team per la ricerca ed individuazione degli esplosivi (IEDD), unità cinofile inserite nel Combat Support Battalion su base Reparto Comando e Supporti Tattici Friuli di Bologna

Amet angel rescue elicottero TF Italair Rokbatt med team angel rescue (2) Rokbatt med team angel rescue SMR angel rescue