Ufficio Dogane e GdF: scoperta valuta non dichiarata all’aeroporto G.Marconi di Bologna

La valuta scoperta dall'Ufficio Dogane di Bologna in collaborazione con la Guardia di Finanza (foto Ufficio Dogane)
La valuta scoperta dall'Ufficio Dogane di Bologna in collaborazione con la Guardia di Finanza (foto Ufficio Dogane)
La valuta scoperta dall’Ufficio Dogane di Bologna in collaborazione con la Guardia di Finanza (foto Ufficio Dogane)

Nell’ambito delle attività di contrasto agli illeciti valutari, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bologna in servizio presso l’Aeroporto G. Marconi, hanno scoperto, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, all’interno di uno zaino di un cittadino moldavo in partenza per Istanbul, 69.100 euro in banconote di grosso taglio, occultate in buste di plastica (del tipo usato per acquisti nei duty free).

In conseguenza della violazione alla normativa valutaria, che stabilisce l’obbligatorietà della dichiarazione doganale per i trasferimenti di denaro contante pari o superiori a 10.000 euro, si è proceduto al sequestro del 50% dell’eccedenza, per un importo pari a 29.950 euro.

(Ufficio Stampa Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) 8 maggio 2015

(EdP-mb)