“Sulle ali della Grande Guerra“: la manifestazione storico-rievocativa della Prima guerra mondiale

Prevista per sabato 6 e domenica 7 giugno 2015 all’aeroporto Villa San Martino di Lugo (Ravenna)

Brochure manifestazione 2015-1
La locandina della manifestazione aerea lughese

Mancano poche ore all’apertura della manifestazione “Sulle ali della Grande Guerra“, la due giorni organizzata dall’Aero Club “Francesco Baracca” di Lugo e dall’Aero Club d’Italia, che sovraintende a tutte le iniziative di aviazione italiane, nell’ambito del programma promosso a livello nazionale dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per le celebrazioni del Centenario per le “Commemorazioni della Prima Guerra Mondiale 2014-2018“.

I preparativi per terminare gli ultimi lavori di allestimento delle strutture necessarie alla manifestazione all’aeroporto di Villa San Martino di Lugo sono sempre più frenetici.  Sul campo sarà allestita l’esposizione di mezzi, strumenti tecnologici e cimeli della Grande Guerra, al preciso scopo di onorare la memoria di coloro che parteciparono e perirono in quel conflitto, ma anche di preservarne il ricordo divulgandolo principalmente a favore delle più giovani generazioni Sarà una grande mostra storica, con la partecipazione di fedeli riproduzioni dei velivoli in uso durante gli eventi bellici, assieme agli originali di auto, camion, motociclette, biciclette, calessi e più in generale di mezzi meccanici di ogni genere e tipo, per una rappresentazione non solo visiva e statica ma anche dinamica del periodo. Infatti, si terranno evoluzioni acrobatiche di aerei, con simulazioni da parte dei piloti di duelli mozzafiato e le diverse sfilate dei mezzi tecnologici di allora, utilizzando figuranti in abiti dell’epoca.
Un contributo all’iniziativa aerea lughese è fornito dal “museo volante” della Fondazione Jonathan Collection – Aerei Storici famosi di Nervesa della Battaglia, dall’associazione H.A.G. Historical Aircraft Group, che gioca un ruolo chiave nel panorama degli aerei storici italiani e dall’Associazione Biplano Club Italia, punto di riferimento in Italia per quei piloti che desiderano avvicinarsi al volo con i biplani, oltre alla partecipazione di altre famose e blasonate associazioni di auto, moto e biciclette storiche, quali la Crame e il Velocifero.

L'eroe Francesco Baracca e il suo Spad VII
L’eroe Francesco Baracca e il suo Spad VII

Sabato 6 giugno, la prima delle due giornate lughesi, inizierà alle 9.00 in città, a Lugo, con la visita guidata al Museo Francesco Baracca organizzata per i bambini delle scuole.
Verso le ore 15 comincerà di fatto la manifestazione con l’arrivo in campo delle biciclette storiche e degli studenti  e dei loro genitori che partecipano alla “Pedalata da Lugo all’aeroporto di Villa San Martino“, partiti dal centro cittadino alle 14.30 seguendo il percorso della centuriazione romana. Ad attendere i giovani ospiti in aeroporto ci saranno giochi gonfiabili e i laboratori creativi organizzati per la costruzione di aquiloni, aeromodelli e la distribuzione di un omaggio ai piccoli partecipanti, fino ad esaurimento scorte. Subito dopo avverrà l’inaugurazione delle mostre delle cartoline storiche e dei mezzi statici dell’epoca, che saranno visibili durante tutto il periodo della manifestazione.
Dalle 16.00 è previsto l’arrivo in volo degli aerei storici che parteciperanno alla manifestazione, a cominciare dal Fokker DR1, dal Pitts, al Tiger Moth e al Caproni (CA100). Alle 17.00 l’intitolazione dell’area giochi alla memoria di Pier Antonio Nannini, stimato e amato consigliere di lungo corso dell’Aero Club  di Lugo, scomparso improvvisamente lo scorso anno, e a seguire la premiazione dei vincitori del concorso a premi riservato agli allievi delle scuole lughesi sul tema la “Grande Guerra“.
Dopo aver librato in aria gli aeromodelli auto costruiti, seguiranno i voli dimostrativi di veri aeroplani  e i battesimi del volo.
Alle 18.00 lo spettacolo affascinante e senza tempo della falconeria ci farà calare all’epoca del Medioevo in cui questa pratica di addestramento dei rapaci  si diffuse largamente sul suolo europeo.
Oltre agli stand gastronomici presenti, è stato organizzato per l’occasione un vero e proprio evento speciale: alle 19.00 di sabato l’Associazione Nazionale Alpini, in collaborazione con il Rotaract di Lugo e l’Interact di Ravenna, organizzano la “cena in trincea“, una rievocazione storica in chiave moderna del rancio militare consumato nelle gavette dai nostri soldati in trincea. Gli Alpini si produrranno nei loro famosi cori alternandosi con il coro alpino “La Biele Stele” di Bologna per vivacizzare la serata. Il ricavato della cena sarà devoluto a favore della sezione di Ravenna dell’Associazione Italiana contro le leucemie – linfomi e mieloma.
Al termine della serata una lieta sorpresa per tutti i tifosi e gli appassionati di calcio: con inizio alle 20.45, sul grande schermo opportunamente allestito in aeroporto, potranno assistere alla finale di Champions League tra la nostra Juventus e il Barcellona.

Domenica mattina 7 giugno, con apertura alle ore 10.00 si replicano i laboratori creativi per i bambini con aquiloni, aeromodelli e giochi gonfiabili.
Alle 10:30 avrà inizio la manifestazione dinamica con la sfilata di auto, moto e biciclette d’epoca con relativi figuranti in divisa dell’epoca e l’arrivo di altri aerei.
Alle 14.30 avrà inizio la manifestazione aerea, con la partecipazione di preziosi velivoli, tra cui MB308, Strearman PT-17 US ARMY, Cessna O-1E Birdog, Fokker Dr1, Tiger Moth, Caproni CA100, Piper L4BarnStormer, Fiat G-46, Pitts, e gli aerei acrobatici ed  elicotteri dell’Aero Club di Lugo.
La chiusura della manifestazione è prevista per le 18.00, ora in cui l’aeroporto Villa San Martino di Lugo riprenderà la consueta attività di volo.

(EdP) di Massimo Baldi