LIBANO: IL CONTINGENTE ITALIANO DONA GIOCATTOLI AI BAMBINI DI UNA SCUOLA NEL LIBANO DEL SUD

0
60

1Shama, 3 settembre 2015 – Il contingente italiano impegnato nella missione UNIFIL nel sud del Libano ha concluso oggi una donazione di giocattoli per i bambini della scuola “IBDAA” di Aita Ech Chaab, villaggio della provincia di Bint Jbeil a ridosso della Blue Line che separa il Libano da Israele.

L’istituto, che accoglie bambini e ragazzi in età compresa tra i 3 ed i 25 anni, assicura l’assistenza speciale ai suoi ospiti con diverse abilità, garantendo loro anche cure specialistiche, fisioterapia e supporto psicologico al fine di poterli aiutare nell’inserimento nella società civile.

Il contingente, rappresentato dal colonnello Daniele Bolzoni comandante del CSS Battalion, ha quindi organizzato questo evento di distribuzione diretta ai piccoli ospiti di una consistente quantità di giocattoli raccolti in Italia dall’associazione Rotary International Lugo, dal Club Atlantico di Bologna e dalle Associazioni “Caritas Sant’Agata” e Volontariato “Buonincontro”.5

Il contingente italiano, su base Brigata Aeromobile Friuli al comando del generale Salvatore Cuoci, porta avanti questo genere di  iniziative che hanno modo di aiutare e mantenere strutture di questo tipo, importanti per consentire l’inserimento dei giovani nella società.

La presidente e fondatrice dell’istituto, la signora Daad Srour, ha sottolineato l’importanza del ruolo del contingente italiano nel Libano del Sud, soprattutto il supporto a tutte le associazioni e organizzazioni sociali e culturali.

Proprio il supporto alle autorità locali, insieme al ristabilimento delle condizioni per l’assistenza alla popolazione sono tra i compiti principali – unitamente al monitoraggio della cessazione delle ostilità e al supporto alle Forze Armate Libanesi – assegnati ad UNIFIL dalla Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite.

9

Magg. Luca Beraudo

Capo Cellula Pubblica Informazione del Sector West di UNIFIL e Portavoce del Contingente Italiano.