Leonardo, anche dallo spazio un aiuto per l’emergenza

(Tempo di lettura: 01′:15″)

Leonardo continua a fornire il proprio supporto per l’emergenza Covid-19 anche attraverso la società e-GEOS (80% Telespazio-20% Agenzia Spaziale Italiana), mantenendo operative le infrastrutture spaziali e fornendo informazioni preziose alla Protezione Civile e alle autorità sanitarie.
Sono state, infatti, pubblicate le prime mappe satellitari nell’ambito del servizio Copernicus Emergency Management ServiceRapid Mapping” della Commissione europea, erogato da un consorzio internazionale gestito da e-GEOS. Si tratta della prima volta che il servizio viene attivato in occasione dell’emergenza Coronavirus.
Le mappe forniranno supporto, nello specifico, alla Protezione Civile che opera sul territorio del Comune di Torino, ma il servizio è potenzialmente estendibile ad altre regioni italiane.
A seguito delle misure di lockdown imposte dal Governo per limitare le attività sociali e contenere l’epidemia, infatti, la Protezione Civile necessita di avere un quadro sempre aggiornato della situazione sul territorio e sugli spazi pubblici in vista della Fase 2 dell’emergenza.
Nelle mappe, le zone di interesse identificabili da immagini satellitari sono soprattutto le aree ospedaliere e i relativi presidi mobili, i mercati rionali all’aperto, i parchi e le pertinenze. Per quanto riguarda le prime, le mappe consentono alle autorità sanitarie e di Protezione Civile il censimento delle diverse tipologie di strutture mobili. La combinazione di tali immagini con dati preesistenti permette, inoltre, di individuare le strutture interessate da un maggior bacino di utenza potenziale e quindi di evidenziare possibili situazioni di sovraffollamento e criticità.
Per quanto riguarda i mercati all’aperto, è possibile identificare le strade di accesso e le zone di pertinenza, le superfici disponibili e la densità massima di accesso dei cittadini. La graduale riapertura dei mercati all’aperto, ma anche di quelli al coperto, la cui ubicazione venga indicata dalle amministrazioni locali, potrà quindi essere gestita in modo oggettivo e omogeneo dalle amministrazioni stesse. La stessa tipologia di dati sarà utilizzata per la mappatura di parchi e ville.

(Fonte: Ufficio Stampa Leonardo) Foto Leonardo
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here