Le modifiche dell’AIRAC 4/2022 dal 19 maggio

0
146

(Mappa dell’area di Napoli)

Da Desk Aeronautico

Pubblicazioni AIS

Entreranno in vigore il prossimo 19 maggio 2022 le modifiche introdotte in AIP (Aeronautical Information Publication) Italia dal ciclo AIRAC (Aeronautical Information Regulation And Control) 4/2022. Tra le modifiche più importanti troviamo:

  • Trasferimento del servizio APP da Napoli a Roma ACC con ristrutturazione dello spazio aereo;
  • Nuove procedure STAR, SID RNAV 1/RNP 1 e IAP a Napoli;
  • Implementazione nuova zona 22 Pontevico nella CTA Milano e nuovo VRP Gazoldo;
  • Revisione SID e STAR di Pescara;
  • nuovo servizio ATS da Torre Remota (RTM) a Brindisi;
  • Pubblicazione LVP per aeromobili codice F ICAO e implementati nuovi IHP a Venezia.

A seguito della riorganizzazione della fornitura dei servizi ATS, il servizio di avvicinamento all’interno del CTR di Napoli sarà trasferito all’ente ATS Roma Radar. L’ACC di Roma avrà il compito di fornire il servizio di avvicinamento per il traffico in arrivo e in partenza dagli aeroporti di Roma e Salerno all’interno della CTA Napoli sulla frequenza 124.350 MHz. Il CTR di Napoli sarà sostituito con 8 zone della nuova CTA Napoli classificate D. Nel dettaglio:

  • Zona 1 Capodichino da 1500 piedi a 3500 piedi AMSL;
  • Zona 2 Salerno da 1500 piedi a 3500 piedi AMSL;
  • Zona 3 Sorrento da 2500 piedi a 3500 piedi AMSL;
  • Zona 4 Ischia da 2500 piedi a 3500 piedi AMSL;
  • Zona 5 Capri da 3500 piedi a 5500 piedi AMSL;
  • Zona 6 Vesuvio da 5500 piedi AMSL a FL105;
  • Zona 7 Partenope da FL105 a FL165;
  • Zona 8 Teano da FL95 a FL165;

Verrà implementato il nuovo CTR di Napoli da SFC a 1500 piedi AMSL classificato D e saranno modificati i limiti laterali delle ATZ di Napoli e Salerno. Napoli TWR avrà a disposizione i codici SSR da 2140-2147. Nella riorganizzazione degli spazi aerei sono stati modificati anche i Visual Reporting Points (VRP) della zona campana. Il VRP Aversa Ippodromo è stato ridenominato RNN5. Sono stati aggiunti nuovi punti di riporto quali Marcianise (RNN4), Quarto (RNW2), Cancello (RNNE1) e Somma Vesuviana (RNE1).

Contestualmente alla riorganizzazione dei servizi ATS sono state apportate modifiche alle procedure strumentali di arrivo e partenza dall’aeroporto di Napoli. Le nuove procedure STAR a “trombone” sono state designate per aumentare la capacità ed efficienza del network ATS. Per pista 24 saranno previsti 3 IAF: BENTO, dove terminano le STAR 1A e 1B, ESCOB e DIEZO a discrezione ATC saranno assegnabili per iniziare le nuove procedure IAP ILS/RNP Z e RNP Y. Le IAP sono state ridenominate in Z/Y/X con le procedure di mancato avvicinamento che giungono sul punto ISKIA (per le prime due) o GEMMA (per l’ultima X). Per pista 06 invece sarà previsto un solo IAF su OLEVA collegato dalle nuove procedure a “trombone” RNAV 1/RNP STAR 1C e 1D. Anche anche in questo caso le procedure strumentali di avvicinamento sono state ridenominate in Z e Y con un’unica procedura RNP a disposizione. Ad esclusione della IAP ILS-Y con MAP su SOR VOR/DME, la procedura RNP e ILS-Z avranno il mancato avvicinamento che si concluderà sul punto RELPU ad una quota di 6000 piedi.

Per concludere, sono state previste anche nuove procedure strumentali di partenza RNAV 1/RNP 1 per pista 24/06. Le nuove procedure denominate 7J/7G sono collegate dalle ICP su GEMMA ad esclusione delle 7H con inizio VUNHO per pista 06.

Modifiche anche alla CTA Milano nella parte est dove viene fornito il servizio di avvicinamento da Milano ACC per gli aeroporti civili di Verona e Brescia. Modificati i limiti laterali delle zone 19, 20 e 21 ed implementata la nuova zona 22 Pontevico ad 1500 piedi a 5500 piedi AMSL. La zona 19 invece è stata rinominata in “Mantova” e si estenderà da 2500 piedi a 5500 piedi AMSL. Il CTR di Verona ha subito una modifica al limite laterale ed è stato implementato un nuovo Visual Reporting Point (VRP) Gazoldo (PXSW1).

A Pescara sono state rinominate le procedure strumentali di partenza SID e arrivo STAR a seguito della variazione dell’angolo di declinazione magnetica. Il nuovo angolo tra il nord vero e quello magnetico è di 4°E.

L’aeroporto di Brindisi sarà il primo aeroporto dove i servizi del traffico aereo (ATS) saranno forniti da una Torre di Controllo Remota (RTM). I servizi ATS verranno forniti senza nessuna modifica rispetto a quanto avviene dalla torre di controllo convenzionale. Per Torre di Controllo Remota si intende una posizione geografica indipendente da dove possono essere forniti i servizi ATS principalmente attraverso l’osservazione indiretta dall’aerodromo e delle sue vicinanze con sistema di sorveglianza. I servizi ATS saranno quindi forniti con l’ausilio di telecamere posizionate sulla torre di controllo fisica. La Circolare AIP AIC 3/2022 ne annunciava la realizzazione e con il ciclo AIRAC è stata aggiunta una sezione all’interno delle informazioni aggiuntive in AD 2.

Per quanto riguarda Venezia invece sono state aggiornate le carte della di aerodromo con la pubblicazione della nuova carta LVP per gli aeromobili di codice F ICAO e sono stati inseriti nuovi punti attesa intermedi K4 e K5.

(Fonte: Desk Aeronautico – www.deskaeronautico.it)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here