Le modifiche dell’AIRAC 13/2022

Nel supplemento AIP istituite 98 nuove aree protette nel Lazio

0
29
Foto: Repertorio blende12 da Pixabay

Da Desk Aeronautico

Entreranno in vigore il prossimo 26 gennaio 2023 le modifiche introdotte in AIP Italia dal ciclo AIRAC 13/2022. Tra le modifiche più importanti troviamo:

  • Nuovo indicatore di località LIPT per l’aviosuperficie “Al Casale” (UD);
  • Trasmissione via ATIS del valore di visibilità della zona di contatto;
  • Nuovi codici SSR per gli enti ATS di Firenze e Grosseto;
  • Pubblicate minime di vettoramento per Bari e Brindisi;
  • Nuove procedure SID a Cagliari;
  • Cancellate in AIP le STAR di Aosta.

—————

Allo scopo di ridurre il carico delle comunicazioni sulle frequenze radiotelefoniche per trasmettere le condizioni meteorologiche e aeroportuali, presso alcuni aeroporti è previsto il Servizio Automatico di Informazioni di Terminale (ATIS). Tra le varie informazioni riportate vi è la visibilità. Precedentemente, il valore di visibilità trasmesso era il minore riportato lungo la pista. Dal nuovo ciclo AIRAC il valore trasmesso sarò quello della zona di contatto. Tuttavia la visibilità rappresentativa delle condizioni lungo la pista sarà fornita in partenza dall’ATC quando diversa dalla visibilità della zona di contatto.

Modificati i codici di sorveglianza SSR a disposizione per gli enti ATS di Firenze e Grosseto. I nuovi codici a disposizione per Firenze TWR/APP saranno dal 7010 al 7017 mentre per Grosseto APP/GCA da 1001 a 1027.

Pubblicate in AIP le carte “ATC Surveillance Minimum Altitude” per gli aeroporti di Bari e Brindisi. Le minime radar sono utilizzate all’interno della CTA di Brindisi dall’ente ATS Brindisi Radar ed erano precedentemente pubblicate nella sezione ENR 2.1.1.4. Inoltre vi erano riportate tutte le minime presenti all’interno dell’intera CTA Brindisi. Dal prossimo ciclo AIRAC invece le minime sono state spostate e rese pubbliche nelle rispettive sezioni AD 2 degli aeroporti di Bari e Brindisi.

Un click per ingrandire

A Cagliari sono state pubblicate delle nuove procedure di partenza strumentale SID dalla pista 32. Le nuove SID chiamate KOVAS, LEDRO e CAR 5X, a differenza di quelle già presenti per pista 32, prevedono una salita iniziale con prua 329° e la prima virata a destra attraversando 500 piedi, con un gradiente minimo di salita pari a 8% e successivo inserimento sulla SID assegnata. L’uscita via KOVAS sarà utilizzabile a discrezione ATC.

LIEE-SID Cagliari

Ad Aosta sono state cancellate dall’AIP le STAR TOP 3Y e SRN 2Y che terminavano sul punto IBCUC. L’Aeroporto di Aosta è aperto al solo traffico VFR e benché l’ILS “IAOS” per pista 27 sia pubblicato in AIP nella sezione AD 2 LIMW, non è utilizzabile come riportato nei NOTAM vigenti.

Il 26 gennaio entreranno in vigore anche 98 nuove aree protette nel Lazio con supplemento AIP (vedi di seguito).

S43/22: 98 nuove aree protette istituite nel Lazio

Mediante l’AIP SUP A43/2022 a partire dal 26 gennaio 2023 saranno istituite 98 nuove aree naturali protette all’interno della regione Lazio. Le aree protette sono state istituite mediate supplemento AIP nell’attesa di essere inserite nelle pertinenti sezioni dell’AIP Italia. Si ricorda che l’AIP SUP contiene pagine suppletive dell’AIP con modifiche temporanee di lunga durata e ha procedure e tempistiche di pubblicazione meno stringenti di un emendamento AIRAC. Al momento tale supplemento ha validità fino al 28 dicembre 2023, ma in futuro è previsto l’inserimento che renderà le aree permanenti.

Tutti i nuovi divieti si rivolgono al decollo, atterraggio e sorvolo di tutti gli aeromobili o apparecchi VDS dal suolo fino a 150, 300 o 500 metri dal suolo. La maggior parte dei divieti si estende fino a 150 metri (500 piedi circa) rivolgendosi in particolar modo quindi ai mezzi a pilotaggio remoto. Prima di tale supplemento molti Enti Parco avevano infatti emesso Regolamenti Parco con divieti per le attività di volo APR ma senza il corrispettivo divieto pubblicato in AIP. Come anche ENAC specifica, infatti, un generico divieto di sorvolo non è sanzionabile in assenza della pubblicazione sull’AIP Italia. Pertanto si suppone che l’inserimento in AIP mediate supplemento ha proprio lo scopo di sanare tali situazioni nella Regione Lazio rendendo i divieti ufficialmente in vigore dal 26 gennaio 2023.

Le nuove aree sono disponibili graficamente anche nella mappa con i relativi dettagli ed Enti responsabili per le deroghe. I limiti verticali sono riassunti nella tabella a seguire.

(Fonte: Desk Aeronautico – www.deskaeronautico.it)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here