L’Aero CLub “Francesco Baracca” in assemblea per l’approvazione del bilancio preventivo 2017

Nonostante la crisi del settore, si prevede per il prossimo anno un andamento positivo del sodalizio

img_8591
Da sinistra: Il vice presidente Oriano Callegati, il presidente Avv. Giovanni Baracca e il sindaco revisore Dante Gobbi

Ogni anno, con i primi freddi, puntualmente il direttivo dell’Aero Club “Francesco Baracca” di Lugo di Romagna riunisce, come previsto, l’assemblea dei soci per l’approvazione del bilancio preventivo per l’anno successivo.

img_8593
Una parte dei soci durante l’assemblea

Venerdì 11 novembre scorso, alle ore 21,  ha avuto inizio la riunione nei locali del club, alla presenza di una ventina di soci. La pioggia battente e il freddo – che già comincia a farsi sentire – non hanno di certo favorito l’afflusso dei piloti che portano le insegne dell'”asso degli assi” Francesco Baracca

Ha aperto la riunione il presidente del sodalizio, l’avvocato Giovanni Baracca, pronipote dell’eroe lughese – che ha presentato il rendiconto di previsione assieme al vice presedente e consigliere Oriano Callegati e al sindaco revisore Dante Gobbi.

Il presidente Baracca, prima di illustrare il programma per il 2017, ha voluto  ringraziare tutto il personale dell’Aero Club per quanto ha fatto per il sodalizio in questi ultimi tempi e «…quei consiglieri che hanno lavo­rato sodo durante l’anno e che anche l’anno prossimo lo faranno. Desidererei però anche un maggior coinvolgimento dei soci – ha aggiunto – perché, lo dico ora senza timore di smentita, il nostro è un aeroclub fra i più prestigiosi in Italia e non solo per la storia ed i titoli che ci sono riconosciuti da ENAC e da AeCI».  Inoltre ha comunicato con orgoglio che l’AeCLugo – che comprende la scuola di volo ad ala fissa “Francesco Baracca”, la Scuola Nazionale Elicotteri “Guido Baracca” e la scuola per volo ULM, oltre al simulatore di volo per elicotteri e organizza diversi corsi teorici – dal 4 novembre è anche centro di addestramento certificato dall’Ente Nazionale Aviazione Civile (APR ENAC.CA.APR.010.) per aeromobili a pilotaggio remoto  – APR (o droni).

Entrando nel vivo del discorso, Giovanni Baracca ha sottolineato che: «…il preventivo del 2017 (…) vuole essere il tentativo di opporsi di questo  sodalizio alla persistente e purtroppo crescente crisi che sta coinvolgendo non solo il mondo del volo, ma anche la società civile. In un momento storico nel quale si afferma che la po­vertà è in aumento e soprattutto la sicurezza sociale è violata da ondate terroristiche che generano una paura collettiva alla quale la prima reazione è sempre l’interdizione al sor­volo, di­venta sempre più difficile avvicinare giovani al nostro mondo ed al mondo della scuola elicotteri».

Nel 2015 il consiglio ha iniziato una manovra di contenimento dei costi, con una riduzione del personale, che ha permesso notevoli economie, e con l’acquisto l’acquisto di un programma di gestione tecnica da raccordare alla gestione amministrativa che permetterà il risparmio di attività e di personale.

«Su tali basi – ha sottolineato Baracca – si è quindi formato il preventivo 2017, che prevede sostanzialmente una chiusura in pareggio, e la possibilità per la prima volta di stanziare alcune somme per la ristrutturazione del bar e per la promozione del club. I numeri, inoltre, evidenziano la forte dipendenza di tutta la strut­tura dalla presenza di allievi nella scuola elicotteri, ma anche la necessità di aumentare le ore volate da parte dei soci».

Il presidente ha poi ricordato i dati relativi alle ore volate nel settore dell’ala fissa – al 31 ottobre 2016 – che hanno registrato un  aumento rispetto al 2015. Attualmente la flotta di aeroplani dell’AeCLugo è composta da sette velivoli dell’aviazione genera­le, oltre al velivolo ultraleggero Texan. Recentemente è stato dato mandato per la vendita di un Cessna 172, un 172 RG e un Cessna 182, ed è «…in previsione l’acquisto di un Cessna 172 più moderno dotato di strumentazione di­gitale – ha aggiunto Baracca –.  Stiamo attendendo anche per l’approvazione da parte di AeCI del piano rinnovo flotta, al fine di acquistare un velivolo tipo P2008 da utilizzare come scuola, posto che lo stesso è più economico, sia nel costo sia nella gestione e quindi più redditizio». Inoltre, a proposito del volo ad ala fissa, il presidente Baracca ha aggiunto: «Dal punto di vista della sicurezza e della cura, gli ae­romobili dell’AeCLugo sono di ottimo livello. Per incrementare l’attività di volo abbiamo messo in campo anche azioni per cercare collaborazioni con istruttori che permettano la continuità dell’attività di scuola e la loro presenza in campo anche di domenica: purtroppo il giovane Fabio Farolfi si è orientato per la ‘linea’ … e chi potrebbe ostacolare il suo sogno»?

Putroppo anche il settore dell’Ala Rotante, negli anni, ha subito un calo delle ore volo con una riduzione di oltre il 50% rispetto al 2010. Ciò dipende dalla diminuzione degli allievi della scuola elicotteri.  «A questo proposito – ha aggiunto Giovanni Baracca – abbiamo messo in campo azioni a forte contenuto pubblicitario sui social network: cercheremo di esser maggiormente presenti su Faceboock e Youtube con filmati ed altro. Infine abbiamo maggiormente coinvolto le scuole limitrofe inviando ai dirigenti un POF che delinea non solo l’offerta formativa della nostra scuola, ma anche ipotesi di nuo­ve ed inedite collaborazio­ni. Ma tutto questo  – ha sottolineato Baracca – influisce anche sulla necessità di contenere al massimo i costi: su tale fronte il Consiglio direttivo sta valutando le opportunità di contenimento e riduzione costi che possano mettere al sicuro il nostro sodalizio; l’acquisto del programma gestiona­le ‘Aerocomm’ va in questa direzione.»

Per quanto riguarda la Cavallino Rampante, Srl sorta come sussidio all’attività di­dattica dell’Aero Club per la gestione del simulatore di volo professionale per elicottero, si registra  una crescita delle ore vendute rispetto agli anni precedenti, che ha visto nel 2011 e 2014 i livelli più bassi. Anche in questo settore sono state messe in campo azioni volte a incentivare la fruizione da parte di alcuni Corpi dello Stato che già in passato hanno  utilizzato con successo questo prezioso strumento professionale.

Le attività di volo generali previste per il 2017, stimate sulla base dei diversi indicatori,  sono state quantificate in 450 ore per l’ala fissa,  550 ore di volo per gli elicotteri,  500 ore di simulatore e 100 ore per il Texan ULM-avanzato.

Il programma sportivo 2017 dell’Aero Club di Lugo presentato ai soci, come al solito è molto ricco. Difatti prevede per il prossimo anno l’organizzazione di vari appuntamenti sportivi: il 17 giugno, o come data alternativa il 18 giugno,  il “48°giro di Romagna” di rally e velocità; il 15 aprile le gare di aeromodellismo “5° Speed Cap”, il “3° Acro Cap” e il “5° Racing Cup”; il 13 maggio, la gara di aeromodellismo “7° LUGO F3K”; il  02 Settembre 2017, la “54° Coppa D’Oro”, il “39° FA International Word Cup”, il “23° Trofeo Cesare Ferroni” e la “5ª Lugo Gold Cup F2D”; l’1 e il 2 luglio 2017, come date alternative l’8 e il 9 Luglio, la manifestazione aerea “Valore Tricolore”, Centenario della 91° squadriglia e del Cavallino Rampante. Poi verrà riproposta, a fine agosto, la giornata con le FIAT 500 Abarth e anche una vera e propria manifestazione con aeromodelli a getto di grandi dimensioni F4J in memoria del compianto presidente dell’Aero Club di Lugo Mauro Baldazzi, combinata eventualmente con la Coppa d’Oro, oltre a un mercatino.

Anche il settore delle ristrutturazioni dei beni del sodalizio ha avuto il suo ampio spazio durante l’assemblea. Probabilmente verrà iniziata la ristrutturazione del bar. A tale proposito è stata stanziata una prima somma, ma c’è da tenere presente anche l’intervento sulle cisterne del carburante della prima pompa di benzina e questo richiederà notevoli risorse economiche.

Al termine della relazione dell’avvocato Giovanni Baracca, ha preso la parola il vice presidente Oriano Callegati, che ha dato lettura, voce per voce, del rendiconto di previsione 2017 che subito dopo, su richiesta del presidente, è stato approvato a maggioranza assoluta dai soci.

Al termine dell’incontro è intervenuto Maurice Menicucci,  grande appassionato di volo, nonché istruttore dell’AeCLugo, per organizzare a breve corsi pratici e teorici di VFR notturno da proporre ai soci dell’Aero Club “Francesco Baracca” di Lugo.

di Massimo Baldi

(EdP 14 novembre 2016) Foto: Baldi