La Marina Militare celebra Santa Barbara, la sua Santa Patrona

Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Santo Marcianò ha officiato la Santa messa presso la Basilica di San Giovanni in Laterano, a Roma.

0
36
Marinai schierati all'ingresso della Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma (foto Marina Militare)

Roma – Ieri 2 dicembre, presso la Basilica di San Giovanni in Laterano, S.E.R. Monsignor Santo Marcianò, Ordinario Militare per l’Italia, ha officiato la Messa solenne di Santa Barbara, la Santa Patrona della Marina Militare. La Cerimonia si è svolta alla presenza del vice presidente del Senato, senatore Maurizio Gasparri, del Sottosegretario di Stato alla Difesa, Senatore Isabella Rauti, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, del Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio Enrico Credendino e di numerose autorità militari, civili e religiose.
Presenti in Basilica anche le reliquie della Santa, pervenute dalla sua abituale dimora, il tempietto dell’oratorio della Chiesa di San Martino a Burano.
La Banda musicale della Marina Militare e il “Coro dell’Aventino” dell’Associazione Musicale “ROMA in CANTO” hanno accompagnato la celebrazione.
S.E.R. Monsignor Marcianò nella sua omelia ha ricordato come: “È il mare, la costa nella sua totalità che vi interessa, tanto nella sicurezza quanto nella custodia del creato, dell’ambiente, della biodiversità. Un compito che, assieme alla difesa, vi espone alla cura della bellezza e dell’armonia, e, per questo, suscita gratitudine e apre alla speranza, anche in una quotidianità come quella di oggi, che fa sentire l’eco della guerra in modo sempre più prorompente e pericoloso”.
Dopo la Preghiera del Marinaio l’Ammiraglio Credendino ha voluto ricordare che: “In questo momento, sono 2662 le donne e gli uomini impegnati in attività operativa e addestrativa a bordo di 32 unità navali e sommergibili, di cui 15 in mare, e nove aeromobili. La preghiera del marinaio, che abbiamo appena ascoltato, ci riporta proprio ai periodi di imbarco, quando al tramonto ogni marinaio vive questo straordinario momento di spiritualità: pochi minuti durante i quali la frenesia dell’attività operativa in mare, tipica di bordo, appare rallentare”.
La cerimonia costituisce un momento particolarmente sentito per il personale della Marina Militare, una ricorrenza che unisce tutti i marinai, a maggior ragione quest’anno che le reliquie della Santa sono state esposte nella Biblioteca di Palazzo Marina, un’ostensione che ha permesso un momento di raccoglimento al personale militare e civile della Marina e dei loro familiari.
A margine della cerimonia il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Senatore Isabella Rauti, ha espresso la sua massima gratitudine e riconoscenza alla Marina Militare, Artiglieri e Genieri dell’Esercito, Vigili del fuoco per il quotidiano impegno in favore della sicurezza del nostro Paese e per la salvaguardia e l’incolumità dei cittadini.

(Fonte:  Ufficio Pubblica Informazione – Marina Militare)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here