La legalità nella Pubblica Amministrazione: incontro a Rimini

0
316

Incontro a Rimini di Guardia di Finanza, Prefettura e Università “Alma Mater”

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini, in collaborazione con la locale Prefettura ed il Campus riminese dell’Università “Alma Mater” di Bologna, ha organizzato un incontro di aggiornamento che ha avuto luogo in data odierna sul tema “Io non mi faccio corrompere! Legalità e buon governo: le vie maestre per una P.A. virtuosa”.

GDF 20160321 9509_DSC_1204 Foto seminario
(foto Guardia di Finanza)

All’incontro, tenutosi in data odierna presso l’Aula Magna del campus universitario di Rimini, hanno partecipato il Comandante Regionale Emilia Romagna della Guardia di Finanza, Generale Div. Piero Burla, il Presidente del Tribunale di Rimini Dott.ssa Rossella Talia, il Procuratore della Repubblica di Rimini Dott. Paolo Giovagnoli, sindaci e segretari comunali, dipendenti delle pubbliche amministrazioni, 80 finanzieri ed una rappresentanza di appartenenti alle altre forze armate e di polizia.
La proposta formativa, si è sviluppata su tre direttrici: conoscitiva (mediante la norma), attuativa (prevenzione e pianificazione, tassazione, etc.) e operativa (attività di contrasto alla corruzione).
Nel dettaglio, dopo i saluti e la presentazione di Antonio G. Garaglio Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Peg Strano Materia, Prefetto di Rimini e Giorgio Pruccoli, Consigliere Regionale Emilia-Romagna, sotto il coordinamento della Prof.ssa Gola, professore ordinario di Diritto Amministrativo, i diversi profili del fenomeno sono stati oggetto delle relazioni di Giovanni Domeniconi, dottore di ricerca in Diritto Penale, Clemente Di Nuzzo, Viceprefetto Vicario, Andrea Mondini, professore associato di Diritto Tributario e Antonio Marco Antonucci, comandante del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Rimini.
La giornata seminariale si inserisce tra le iniziative finalizzate al contrasto ed alla prevenzione della corruzione, settore nel quale la Guardia di Finanza assicura un costante supporto alla magistratura ordinaria nelle inchieste per reati contro la Pubblica Amministrazione e collabora, per specifica previsione di legge, con l’Autorità Nazionale Anticorruzione, con la quale il 30 settembre 2015 è stato siglato un nuovo Protocollo d’intesa, per il supporto nella vigilanza sull’applicazione della normativa in materia di appalti e di prevenzione dell’illegalità nella Pubblica Amministrazione.
Per conferire ulteriore slancio al contributo istituzionale nella lotta alla corruzione, la Guardia di Finanza, nel 2015, ha adottato importanti misure organizzative quali la costituzione del Nucleo Speciale Anticorruzione, un’unità operativa altamente qualificata il cui compito principale è quello di garantire il supporto all’ANAC, nell’esercizio delle funzioni di competenza, e la creazione, presso tutti i Nuclei di Polizia Tributaria in sede di capoluogo di regione, delle nuove Sezioni Anticorruzione, quali punti di contatto sul territorio del Nucleo Speciale e referenti dell’Autorità Giudiziaria per le inchieste più delicate.
Infine, appare significativo segnalare, in ambito locale, che nell’anno 2015, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria – per i reati di peculato, concussione, corruzione, abuso d’ufficio, esercizio abusivo di una professione – 35 soggetti, dei quali uno tratto in arresto.