Il programma SPAINSAT NG supera con successo il Preliminary Design Review (PDR)

Artist view: SpainSat NG – Airbus2019

Un’importante pietra miliare raggiunta con successo nei tempi previsti nonostante il Covid-19
L’industria spagnola assume per la prima volta la leadership del payload delle comunicazioni, compresa l’integrazione in Spagna dei payload dei satelliti
Tecnologie avanzate per i satelliti Next Generation per le comunicazioni sicure

(Tempo di lettura: ‘2’:20″)

Il programma SPAINSAT NG, di proprietà e gestito da Hisdesat, ha superato con successo la revisione preliminare del progetto (Preliminary Design Review – PDR) del payload e del satellite completo, compreso il PDR degli elementi Pacis 3 (PPP).
SPAINSAT NG è prodotto da un consorzio di quattro co-appaltatori composto da Airbus in Spagna e Francia, e Thales Alenia Space in Spagna e Francia.
Questa importante pietra miliare conferma la solidità della progettazione preliminare e delle capacità tecniche del sistema satellitare SPAINSAT NG.
Nonostante le sfide dovute al Covid-19, i team sono riusciti a raggiungere questo traguardo nei tempi previsti grazie al loro impegno nel continuare a lavorare a pieno regime, combinando il lavoro a distanza con l’attività in presenza sul posto di lavoro.
Il programma SPAINSAT NG è composto da due satelliti, SpainSat NG I e II, che saranno posizionati in diverse postazioni geostazionarie per operare in banda X, e nelle bande militari Ka e UHF.
I payload di comunicazione di entrambi i satelliti sono forniti dall’industria spagnola, compresa l’integrazione in Spagna del modulo di comunicazione, un importante passo avanti per l’industria spagnola. Airbus in Spagna è responsabile del payload in banda X, mentre Thales Alenia Space in Spagna è responsabile dei payload in banda UHF e Ka. Sono coinvolte anche altre aziende dell’industria spaziale spagnola. Il payload UHF è un nuovo sviluppo in Spagna, e posiziona il Paese all’avanguardia tra i pochi Paesi al mondo con sistemi nazionali in banda UHF militare.
I satelliti si basano sulla piattaforma Eurostar Neo, il nuovo prodotto satellitare geostazionario per telecomunicazioni di Airbus, una significativa evoluzione dell’affidabile e di successo serie Eurostar, con un’intera gamma di importanti innovazioni. I satelliti SpainSat NG includono un payload in banda X completamente adattabile, che utilizza antenne attive con capacità di riconfigurazione in orbita, un processore digitale a bordo che interconnette i payload in banda X e Ka per il cross-banding, e un servizio di collegamento dedicato ad alta velocità che consente una rapida riconfigurazione.
Lo sviluppo di SPAINSAT NG è sostenuto dal Centro spagnolo per lo sviluppo della tecnologia industriale (Centre for the Development of Industrial Technology – CDTI) nel quadro di una partnership pubblico-privato tra l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e l’operatore satellitare Hisdesat, chiamata Pacis 3.
Il progetto in partnership dell’ESA sostiene lo sviluppo e l’integrazione di innovativi elementi per i payload dei satelliti, come le antenne attive in banda X riconfigurabili per la trasmissione e la ricezione, e il pallet dispiegabile con antenne in banda Ka orientabili individualmente. Il progetto in partnership diminuire il rischio degli investimenti dei partner per rispondere alle esigenze del mercato attraverso lo sviluppo di un sistema end-to-end sostenibile fino alla validazione in orbita. Il progetto dimostrerà inoltre nuovi concetti raggruppati e in condivisione per fornire, in ultima analisi, servizi di comunicazione più accessibili, flessibili e sicuri per gli utenti governativi in Europa.
Il primo di questi satelliti SpainSat di nuova generazione sarà lanciato alla fine del 2023 e il secondo un anno dopo, garantendo la continuità dei servizi di comunicazione sicuri.
I satelliti SpainSat NG avranno una durata operativa di 15 anni, rimanendo in servizio fino al 2039.

(Fonte: HHRA Digital Media – Ufficio Stampa Airbus)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here