IATA ringrazia il Governo brasiliano per il sostegno all’aviazione di fronte al COVID-19

Di seguito riportiamo una nota di ringraziamento emessa oggi dall’Agenzia IATA in merito al sostegno offerto dal Governo brasiliano alle compagnie aeree per fronteggiare la pandemia in atto nel mondo. Provvedimenti che sarebbe auspicabile venissero esaminati e adottati con la massima urgenza anche dal Governo italiano.

Sao Paulo, Brasile, 20 marzo 2020 – L’Associazione internazionale dei trasporti aerei (IATA) vorrebbe estendere i suoi ringraziamenti al Governo brasiliano per il suo sostegno al settore dell’aviazione che è stato massicciamente interrotto dall’epidemia COVID-19.

L’aviazione sta attraversando una crisi senza precedenti. Le perdite previste delle entrate per l’industria sono state calcolate in circa 113 miliardi di dollari. Le compagnie aeree di tutto il mondo sono costrette a ridurre la capacità e stanno adottando altre misure di emergenza per ridurre i costi, facendo del loro meglio per mantenere il compito vitale di collegare le economie del mondo. Vorremmo estendere i nostri ringraziamenti al governo brasiliano per aver preso in considerazione la nostra industria nelle misure generali di soccorso annunciate…“, ha dichiarato Peter Cerdá, Vice Presidente Regionale della IATA per le Americhe (…) “Una volta che l’epidemia COVID-19 sarà sotto controllo, l’economia globale dovrà ricostruirsi rapidamente. La connettività aerea sarà essenziale affinché ciò avvenga. Ma senza aiuto ora, le compagnie aeree non saranno in grado di riavviare le operazioni. Molte compagnie aeree potrebbero non esistere affatto. L’assistenza ora consentirà di mantenere attivi i servizi di trasporto merci essenziali, preservare quanti più posti di lavoro possibili e garantire che le catene di approvvigionamento e il turismo possano riprendersi rapidamente…“, ha concluso Cerdá.

Le misure annunciate ieri dal Governo brasiliano includono:

  • Rinviare di sei mesi il pagamento delle tasse di navigazione aerea da parte delle compagnie aeree per i mesi di marzo, aprile, maggio e giugno.
  • Consentire il differimento dei pagamenti delle tasse di concessione aeroportuale da parte di operatori aeroportuali privati ​​al 18 dicembre 2020.
  • Consentire alle compagnie aeree una maggiore flessibilità nel periodo di rimborso dei biglietti per i voli cancellati.

Inoltre, il Governo ha indicato che sta preparando una linea di credito speciale per sostenere la liquidità finanziaria delle compagnie aeree in queste circostanze straordinarie.

Inoltre, in risposta a una richiesta della IATA, l’Autorità per l’aviazione civile brasiliana (ANAC) aveva già deciso di rinunciare alla regola minima di utilizzo degli slot dell’80% per le compagnie aeree fino alla fine di ottobre 2020.

L’aviazione svolge un ruolo vitale nell’economia del Brasile, sostenendo 18,8 miliardi di dollari USA del PIL del paese insieme a 840.000 posti di lavoro.

(Fonte: Ufficio Stampa IATA)
EdP-mb