GCAA lancia importanti iniziative per la gestione dello spazio aereo con Airbus ProSky

0
147

(Ufficio Stampa Airbus) 11 febbraio 2015

GCAAIl settore del trasporto aereo è un fattore chiave dell’economia degli Emirati Arabi Uniti. Il traffico aereo dovrebbe aumentare da 2.200 movimenti aerei al giorno nel 2014 a 5.100 movimenti aerei al giorno nel 2030 e l’ottimizzazione dello spazio aereo è fondamentale per gestire le richieste di capacità crescente e dare maggiore efficienza complessiva. Riconoscendo tale importanza, la General Civil Aviation Authority (GCAA) ha strategicamente investito nel comprendere le sfide dello spazio aereo e attuare i cambiamenti necessari.

HE Saif Mohammed Al Suwaidi, Direttore generale della General Civil Aviation Authority of United Arab Emirates & the Chairman of Arab Civil Aviation ha dichiarato: «Garantire adeguata preparazione per la nostra infrastruttura aeronautica per accogliere le strategie di aviazione degli Emirati Arabi Uniti si basa come strategia superiore per il GCAA. Lo spazio aereo degli Emirati Arabi Uniti è considerato tra i più trafficati del mondo e siamo determinati a migliorare continuamente la sicurezza e l’efficienza le operazioni di traffico aereo.»

Airbus prosky 6416a5718bAhmed Al Jallaf, Vice Direttore Generale Air Navigation Services, ha dichiarato: «Siamo lieti di annunciare la scelta di Airbus ProSky per sviluppare un progetto concettuale per lo spazio aereo degli Emirati Arabi Uniti. E’ il passo logico dopo la conclusione positiva degli studi sullo spazio aereo degli Emirati Arabi Uniti condotti nel 2012 e nel 2013. Questo progetto sarà una continuità di quello che è stato avviato due anni fa e aprirà la strada a ulteriori guadagni di efficienza.»

L’accordo prevede anche uno studio sul “Collaborative Air Traffic Flow Management”,  la gestione del flusso del traffico aereo (ATFM) e la sperimentazione operativa. Il progetto  deve tradursi in un concetto di operazioni specifiche per l’ambiente degli Emirati Arabi Uniti. Nello studio dello spazio aereo, effettuato nel periodo 2012-2103, Airbus ProSky ha identificato nella gestione del traffico aereo (Air Traffic Management – ATM), dello spazio aereo e di comunicazione, navigazione e sorveglianza (Comunication, Navigation Surveillance – CNS), le sfide su cui lavorare, derivanti da cinquantatre raccomandazioni per il miglioramento.

Hafid El Boukfaoui, direttore regionale di Airbus ProSky, ha osservato, «Questo segna un significativo passo avanti per alleviare la saturazione attuale e affrontare le sfide di capacità negli Emirati Arabi Uniti. Ci sentiamo onorati che GCAA abbia scelto di collaborare con noi nello sforzo di ottimizzare l’efficienza dello spazio aereo.»

La FIR degli Emirati Arabi Uniti è prevalentemente un complesso ambiente in cui la maggior parte del traffico aereo utilizza intorno all’85 per cento della distanza di volo in fase di salita o di discesa. I progetti concettuali che verranno creati da Airbus ProSky potranno interfacciare la connettività adeguata per controllare le zone CTA, che è la chiave per garantire l’integrazione nella struttura complessiva del network Emirati Arabi Uniti e interfacce internazionali.

(Edp-mb)