Finmeccanica-DRS Technologies: nuovi contratti per forniture di equipaggiamenti alle Forze Armate di USA e Canada

0
12
USS Virginia - SSN774 (foto Wikipedia)

Un contratto con General Dynamics del valore di 100 milioni di dollari per sistemi di sorveglianza all’Esercito canadese e due accordi IDIQ (Indefinite Delivery, Indefinite Quantity) con la Marina Militare statunitense per un valore potenziale fino ad un massimo di circa 440 milioni di dollari

USS Virginia - SSN774 (foto Wikipedia)
USS Virginia – SSN774 (archivio – foto Wikipedia)

Vista l’importanza della notizia non potevamo esimerci dal pubblicarla, anche se non di specifico interesse aeronautico, ma Finmeccanica come noto è il principale gruppo industriale italiano, leader nel campo delle alte tecnologie e si posiziona tra i primi dieci gruppi al mondo nel settore dell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza, in special modo Elicotteri (AgustaWestland), Elettronica e Difesa – Sicurezza (Selex ES, DRS Technologies) e dell’Aeronautica (Alenia Aermacchi), con un posizionamento significativo nello Spazio (Telespazio, Thales Alenia Space), nei Sistemi di Difesa (OTO Melara, WASS, MBDA) e nei Trasporti (Ansaldo STS, AnsaldoBreda).

Le Forze Armate canadesi e USA hanno scelto i sistemi di DRS Technologies. Questa società controllata da Finmeccanica si è infatti aggiudicata tre nuove commesse per la fornitura di equipaggiamenti ai veicoli armati dell’Esercito canadese e ai sottomarini e navi della Marina Militare statunitense.

Un primo contratto, del valore di 100 milioni di dollari, è stato siglato con General Dynamics Land Systems – Canada e riguarda la produzione di sistemi di sorveglianza per equipaggiare i carri armati LAV 6.0 (prodotti da General Dynamics) in dotazione all’Esercito canadese. Il contratto, della durata di otto anni, comprende la fornitura di antenne, sistemi di sorveglianza a lungo raggio e supporto cliente nell’ambito del progetto LRSS (Light Armored Vehicle – Reconnaissance Surveillance System) dell’Esercito canadese.

Gli altri due accordi, siglati con la Marina Militare statunitense, sono di tipo IDIQ (Indefinite Delivery, Indefinite Quantity) e hanno un valore potenziale totale fino ad un massimo di circa 440 milioni di dollari. Un primo accordo, fino ad un massimo di 384 milioni di dollari, riguarda lo sviluppo, la produzione e l’integrazione di equipaggiamenti elettronici di ultima generazione, destinati all’ammodernamento di sistemi già installati su diverse classi di sottomarini della U.S. Navy. Attraverso l’aggiudicazione di questa commessa, DRS Technologies diventa prime contractor della Marina Militare americana, ampliando così il ruolo dell’azienda come principale fornitrice di sistemi di combattimento per sottomarini. Il secondo accordo siglato con la U.S. Navy, fino ad un massimo di 55 milioni di dollari, riguarda l’ammodernamento dei sistemi di comunicazione vocale integrati (IVCS) degli incrociatori e dei cacciatorpediniere AEGIS della Marina Militare degli Stati Uniti.

– – – – – –

DRS Technologies, con sede ad Arlington (Virginia, US) è un’azienda leader nella fornitura di prodotti integrati, servizi e assistenza alle forze armate, agenzie di intelligence e importanti clienti di tutto il mondo. E’ attiva nei settori tecnologici-chiave legati a necessità primarie di difesa: tecnologia a infrarossi, sorveglianza continua, gestione del combattimento, tecnologie energetiche, reti satellitari e infrastrutture per le comunicazioni, supporto e assistenza alle truppe.

(Ufficio Stampa Finmeccanica)  8 aprile 2015

(EdP-mb)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here