ENAC: la Compagnia aerea Volotea convocata per i disservizi dell’ultimo fine settimana di maggio

Volotea Boeing 717 2BL (foto commons WikiProjet Fabrizio Berni)
Volotea Boeing 717 2BL (foto commons WikiProjet Fabrizio Berni)
Volotea Boeing 717 2BL (foto repertorio Wiki Commons Projet Fabrizio Berni)

A seguito dei disservizi che nelle giornate del 28 e del 29 maggio hanno interessato alcuni voli della compagnia spagnola Volotea in diversi aeroporti nazionali, oggi, 6 giugno 2016, presso la Direzione Generale dell’ENAC, si è svolto un incontro con i vertici del vettore per esaminare le motivazioni dei ritardi e delle cancellazioni che hanno comportato numerosi disagi ai passeggeri coinvolti.
Per le valutazioni di propria competenza e per una verifica delle azioni effettivamente messe in atto a seguito dei disservizi, l’ENAC ha chiesto al vettore di presentare un documento di sintesi sul proprio network, sugli aeromobili impiegati e su quelli di riserva, sulle abilitazioni dei piloti operanti sugli aeroporti italiani, nonché sulle misure relative alla riprotezione dei passeggeri.
La compagnia Volotea ha rappresentato le circostanze che hanno determinato i disservizi dell’ultimo fine settimana di maggio, caratterizzato da un particolare incremento di domanda. Secondo la compagnia i problemi sono da ricollegarsi al guasto di un aeromobile e allo sciopero in corso in un Paese europeo dal quale originava la rotazione dell’aeromobile.
Inoltre, come richiesto dall’ENAC in merito al rispetto del Regolamento comunitario n. 261 del 2004 in materia di assistenza e informazioni ai passeggeri in caso di ritardo prolungato, cancellazione del volo e negato imbarco, la compagnia ha evidenziato che ha adottato tutte le misure previste dalla normativa.
L’ENAC continuerà il monitoraggio sulla compagnia spagnola per verificare che siano applicate tutte le misure esposte dalla stessa Volotea finalizzate a evitare il ripresentarsi dei disservizi avvenuti a fine maggio.
Con l’occasione, inoltre, l’ENAC invita le compagnie aeree che operano in Italia a porre in essere tutte le azioni possibili al fine di assicurare efficienza, regolarità e qualità dei servizi soprattutto considerazione dell’imminente avvio della stagione estiva che fisiologicamente vede un aumento del numero degli utenti che utilizzano il mezzo aereo per i propri spostamenti.

(Fonte: Ufficio Stampa ENAC, 6 giugno 2016)
(EdP-mb)