E’ arrivato “Drago 142” al Reparto Volo dei Vigili del Fuoco di Bologna

0
239
L'AgustaWestland 139 VF-142, "Drago 142"

Dal nostro inviato Claudio Toselli – Foto C. Toselli

(Tempo di lettura: 02′:30″)

L’AB-412 “Drago 121”,

Il  12 dicembre 2019 è stato un giorno molto importante per il Reparto Volo dei Vigili del Fuoco schierato all’Aeroporto “G. Marconi” di Bologna, con l’arrivo del nuovo elicottero AgustaWestland 139 VF-142, o “Drago 142“. Viene così incrementata la linea di volo dell’unità con una macchina modernissima che andrà ad affiancare il datato ma sempre efficientissimo AB-412. La cerimonia di presentazione è stata fatta dal Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco dell’Emilia Romagna, ingegner Marco Ghimenti, alla presenza dei rappresentanti di Prefettura e Questura, oltre a Carabinieri, Guardia di finanza, Polizia di Stato ed ad altre componenti di volo delle forze armate del territorio.
Un momento molto sentito è stato quello della benedizione da parte di un sacerdote che con parole molto semplici ha augurato che questa macchina e il suo equipaggio siano sempre di aiuto a chi ha bisogno e che l’Altissimo protegga sempre gli operatori che usano l’elicottero come mezzo di lavoro.
Drago 142 è caratterizzato da dotazioni all’avanguardia sia nelle strumentazioni di bordo sia nelle dotazioni medicali e di pronto intervento e rappresenta oltre a un cambio generazionale, anche un enorme miglioramento delle capacità di servizio dei Vigili del Fuoco che potranno contare su una macchina moderna per ricerca e soccorso (SAR) sia in mare che su terra, trasporto medicale, antincendio e protezione civile.
L’elicottero AW139, è attualmente in servizio con l’Aeronautica Militare, Guardia Costiera, Guardia di Finanza e Polizia di Stato oltre che con altri operatori per trasporto medicale e d’urgenza, coprendo una vasta gamma di compiti come ordine pubblico e sicurezza, pattugliamento e sorveglianza aerea, operazioni speciali, ricerca e soccorso, comando e controllo, trasporto VIP, protezione civile e addestramento.
Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco è stato la prima Amministrazione dello Stato, dopo l’Aeronautica Militare, a dotarsi dell’elicottero per svolgere il proprio compito istituzionale. Nel 1954 venne acquistato il primo AB-47G-2 immatricolato con marche civili e assegnato al Comando Provinciale di Modena per l’istituzione del Nucleo Elicotteri Vigili del Fuoco, seguito nel 1955 dall’acquisizione di altre macchine simili permettendo di attivare i Nuclei di Roma e Napoli. Oggi, dislocati su tutto il territorio nazionale, esistono 15 Reparti Volo che hanno base oltre a Bologna, a Torino, Milano, Venezia, Genova, Firenze, Pescara, Roma, Alghero, Cecina, Rieti, Lametia Terme di recente acquisizione e al Centro addestramento di Ciampino. Della flotta di elicotteri fanno parte anche i rimanenti AB-412, A-109, AB-206 e S-64F ai quali si aggiungono velivoli ad ala fissa, due Piaggio P.180, 19 Canadair CL- 415, ex Protezione Civile, incorporati nel 2013.
L’arrivo di Drago 142 è stato salutato con il consueto passaggio bagnato sotto i cannoni ad acqua appartenenti ai Vigili del Fuoco, in questo caso quanto mai appropriati, ed opererà a fianco di “Drago 121”, un AB-412 caratterizzato dalla colorazione verde/bianca tipica del Corpo Forestale dello Stato, soppresso e accorpato all’Arma dei Carabinieri.
Un caloroso benvenuto al nuovo “Drago”.

(EdP-mb)