Covid-19: LATAM riduce i voli del 95% in aprile

(Tempo di lettura: 01′:15″)

Milano, 2 aprile 2020LATAM Airlines Group S.A. e le sue filiali hanno annunciato una riduzione del 95% dei loro voli passeggeri durante il mese di aprile 2020, a causa della chiusura delle frontiere e della minore domanda derivata della pandemia di COVID-19 (Coronavirus). La misura sarà valutata in modo permanente in base alle restrizioni di viaggio nei diversi paesi e alla domanda.
Operatività in vigore durante aprile 2020:
Voli internazionali:
• LATAM Airlines Group non opererà voli da o verso l’Europa durante il mese di aprile;
• LATAM Airlines Group e LATAM Airlines Brasil opereranno le rispettive frequenze limitate tra Santiago e San Paolo, da Santiago a Miami e Los Angeles, nonché i voli da San Paolo a Miami e New York.
Voli domestici:
• In Brasile, LATAM Airlines Brasil continuerà a volare verso 39 destinazioni con frequenze ridotte, compresi i suoi hub a San Paolo (aeroporti di Guarulhos e Congonhas), Brasilia e Fortaleza.
• In Cile, LATAM Airlines Group manterrà frequenze limitate verso 13 delle sue 16 destinazioni, sospendendo temporaneamente le operazioni verso Rapa Nui, Castro e Osorno.
• I voli domestici dalle filiali LATAM in Perù, Argentina, Colombia ed Ecuador continuano a essere sospesi per ragioni normative.
Operatività cargo durante aprile 2020:
L’operatività delle filiali cargo di LATAM Airlines Group non è stato limitato dalle chiusure delle frontiere e dalle restrizioni di viaggio. Al fine di supportare le esportazioni e le importazioni, e il trasporto di beni essenziali nella regione, LATAM sta aumentando la capacità (in tonnellate per chilometro disponibile – ATK) su oltre il 15% della flotta cargo. Ciò include un aumento dei voli da 21 a 26 a settimana tra l’America Latina e gli Stati Uniti, un aumento del 20% delle operazioni tra l’America Latina e l’Europa e l’uso di aerei passeggeri esclusivamente per voli cargo.

(Fonte: Ufficio Stampa LATAM Airlines Group) Foto Latam

EdP-mb