Conclusa in Spagna la Nato Tiger Meet 2016

Il Comandante della Squadra Aerea ha visitato nell’occasione la Base Aerea di Saragozza

La flight Line sulla Base aerea di Saragozza
La flight Line sulla Base aerea di Saragozza

Oggi, venerdì 27 maggio, è terminata l’edizione 2016 dell’esercitazione NATO Tiger Meet,  che ha visto la partecipazione delle “tigri di 15 Paesi diversi, tra cui l’Italia, operanti con 97 aeromobili e circa 1500 partecipanti, costituendo di fatto una tra le più grandi esercitazioni aeree per numeri di aeromobili e partecipanti.

Un momento della visita del Generale Lodovisi
Un momento della visita del Generale Lodovisi
UN PILOTA DI EUROFIGHTER DEL XII GRUPPO CI DURANTE IL POSTVOLO
Un pilota Eurofighter del XII° Gruppo CI durate il postvolo
ELICOTTERI IN FORMAZIONE CON HH212 ITAF, PUMA HC-2 RAF, MV24V HIND CAF
Elicotteri in formazione con HH212, Puma HC-2 RAF, MV24V Hind CAF

Dal 16 maggio, infatti, assetti italiani – composti dagli elicotteri HH-212 del 21° Gruppo del 9° Stormo di Grazzanise (CE) e dagli Eurofighter del 12° Gruppo Caccia Intercettori del 36° Stormo di Gioia del Colle (BA) – si sono rischierati presso la base area di Saragozza (Spagna). Oltre alle due unità di volo, alla Tiger Meet 2016 ha partecipato anche personale italiano facente parte del programma internazionale Tactical Leadership Programme (TLP) ed equipaggi italiani operanti su velivolo AWACS della NATO.

L’esercitazione, che è stata quella tra le più numerose degli ultimi anni in termini di partecipazione, ha visto l’aggiudicazione di importanti premi per le unità italiane per spirito di attaccamento, professionalità e integrazione quali, il Tiger Spirit Award al 12° Gruppo e per la migliore combinazione di volo al il 21°.

Nella giornata del 25 maggio, il comandante della Squadra Aerea, generale S.A. Maurizio Lodovisi – accompagnato dal comandante della 1ª Brigata Aerea di Cervia, generale B.A. Francesco Saverio Agresti e dal comandante del 9° Stormo, colonnello Ivan Mignogna – ha effettuato una visita presso il rischieramento italiano coinvolto nell’esercitazione.

Dopo essersi complimentato con tutti i partecipanti il comandante della Squadra Aerea ha sottolineato l’impegno del personale e degli aeromobili dell’Aeronautica Militare impiegati in territorio spagnolo evidenziando come «…i riconoscimenti nazionali ed internazionali ricevuti sono motivo di soddisfazione per l’Italia e fungono da stimolo per tutte le importanti sfide operative che la Forza Armata sarà chiamata ad affrontare per il futuro

Scopo dell’esercitazione è stato quello di incrementare le capacità operative, la professionalità e l’interoperabilità tra le nazioni NATO mediante l’impiego in scenari e missioni complesse con lo svolgimento di operazioni aeree composite.

Foto di gruppo della rappresentanza italiana con il Generale Lodovisi
Foto di gruppo della rappresentanza italiana con il Generale Lodovisi

(Fonte: Ufficio Stampa 9° Stormo, Grazzanisa, 27 maggio 2016) Foto: 9° Stormo

(EdP-mb)