American Airlines Group annuncia il profitto trimestrale più alto nella storia della compagnia

0
54
America airlines N800 foto AA
(foto American Airlines)

American Airlines Group Inc. (NASDAQ: AAL) annuncia i risultati del terzo trimestre 2015:

• Il terzo trimestre 2015, escludendo oneri speciali netti, ha registrato un profitto netto record di 1,9 miliardi di dollari con il 54% di aumento paragonato al terzo trimestre del 2014: il più alto profitto trimestrale nella storia della compagnia

• Il terzo trimestre 2015 ha registrato un profitto netto record su base GAAP di 1,7 miliardi di dollari pari ad un incremento del 80% sul terzo trimestre del 2014

• Si è proceduto al riacquisto di oltre 1,56 miliardi di dollari di azioni ordinarie, o 38,4 milioni di azioni, e all’autorizzazione di un ulteriore programma di riacquisto di azioni per 2 miliardi di dollari da completarsi entro la fine del 2016

• Si è posta una pietra miliare fondamentale nella fusione con l’integrazione dei sistemi di prenotazione per i passeggeri senza alcun impatto negativo sull’operatività

Esclusi oneri netti speciali, il profitto netto del terzo trimestre 2015 di American Airlines Group ha segnato un record di 1,9 miliardi di dollari, o un utile diluito di 2,77 dollari per azione rispetto al profitto netto della compagnia nel terzo trimestre 2014 che, esclusi oneri netti speciali, è stato di 1,2 miliardi di dollari, o utile diluito di 1,66 dollari per azione. Si tratta del più alto profitto trimestrale nella storia della compagnia. Il margine registrato dalla compagnia nel terzo trimestre 2015 a monte delle tasse ed esclusi oneri speciali netti ha registrato un record del 17,7% con un aumento di 6,7 punti percentuali sullo stesso periodo dell’anno precedente.

La compagnia ha registrato, su base GAAP, un profitto netto di 1,7 miliardi di dollari o un utile diluito di 2,49 dollari per azione paragonato ad un profitto netto, su base GAAP, di 942 milioni di dollari o un utile diluito di 1,28 dollari per azione nel terzo trimestre del 2014.

«Siamo molto soddisfatti di aver registrato un altro trimestre di profitti record grazie al lavoro eccezionale del team di American Airlines – ha dichiarato Doug Parker, Chairman e CEO della compagnia -.  Siamo soprattutto orgogliosi del lavoro eccezionale svolto dal nostro team per portare American su un unico sistema di prenotazioni senza alcuna interruzione dell’operatività. Grazie al loro gran lavoro i nostri clienti hanno ora accesso all’intero network della nuova American Airlines

Liquidità e investimenti

Al 30 settembre 2015 la compagnia aveva approssimativamente una liquidità di 9,6 miliardi di dollari fra cash e investimenti a breve termine di cui 710 milioni non disponibili come liquidità immediata. La società aveva anche una linea di credito revolving non utilizzata di 1,8 miliardi di dollari.

American continua ad investire in maniera significativa nel vasto piano di rinnovamento della propria flotta che ora è la più giovane di qualsiasi altro network statunitense. Nel terzo trimestre la compagnia ha ricevuto 16 nuovi aeromobili più 15 dedicati al traffico regionale e ha ritirato 36 aerei fra i più vecchi e 9 nella flotta regionale.

La sintesi dei Risultati di rilievo

Sviluppi nel processo di fusione

Il 17 ottobre la compagnia ha completato il passaggio ad un sistema di prenotazioni unificato e la dismissione del nome e del sito US Airways. Questo passaggio offre ai passeggeri un solo sito e un solo sistema di prenotazioni per qualsiasi richiesta. Questo passaggio complesso si è svolto senza alcuna interruzione nell’operatività e nei servizi ai passeggeri.

E’ stato raggiunto un accordo provvisorio con il “Communication Workers of America – International Brotherhood of Teamsters” (CWA-IBT) per un nuovo contratto collettivo unificato che riguarda 14.000 addetti alle prenotazioni e al servizio clienti negli aeroporti

E’ stato inaugurato il nuovissimo Centro Operativo Integrato Robert W. Baker a Fort Worth

La tecnologia di monitoraggio dei bagagli è stata estesa a tutta la compagnia dando così ai clienti la possibilità di controllare in tempo reale lo stato del bagaglio

Sviluppi nel settore marketing

Operato un servizio charter per Papa Francesco in occasione della sua prima visita ufficiale negli Stati Uniti

Annunciato un ampliamento dell’accordo con Alaska Airlines che dà ai clienti di Alaska l’accesso al network di American e garantisce reciproco accesso nelle lounge aeroportuali

Inaugurato il primo Admirals Club al Guarulhos International Airport a San Paolo a dimostrazione del continuo investimento di 2 miliardi di dollari da parte della compagnia per migliorare l’esperienza di viaggio dei propri clienti

Assegnazione di vari riconoscimenti per il programma frequent flyer AAdvantage fra cui la classifica dei Best Travel Rewards del S. News & World Report’s 2015-16 e il Frequent Business Traveler che ha scelto American come vincitrice del premio Frequent Business Traveler GlobeRunner per il Best Frequent Flyer Program

Apertura di varie nuove rotte domestiche e 8 internazionali a partire da questo autunno fra cui: Charlotte/Curacao e Puerto Plata nella Repubblica Dominicana, Dallas-Fort Worth/Quito in Ecuador e Punta Cana nella Repubblica Dominicana, New York/Caracas in Venezuela, Los Angeles/Montego Bay in Jamaica e Mazatlan in Messico, Chicago/Punta Cana nella Repubblica Dominicana.

Dettagli della conference call/webcast

La compagnia ha trasmesso live sul web la conferenza relativa ai risultati finanziari il 23 ottobre alle 7.30am CDT, disponibile per solo ascolto al link aa.com/investorrelations. La trasmissione sarà disponibile nell’archivio del sito a partire dal 23 novembre.

Su American Airlines Group

American Airlines Group (NASDAQ: AAL) è la holding di American Airlines. Con i partner regionali come American Eagle, la compagnia aerea opera una media di quasi 6.700 voli al giorno verso circa 350 destinazioni in oltre 50 paesi. American Airlines è tra i fondatori di oneworld, l’alleanza che con i suoi membri e membri eletti serve quasi 1.000 destinazioni e opera 14.250 voli quotidiani verso 150 paesi. Quest’anno American Airlines Group Inc. è in cima alla lista pubblicata da Fortune Magazine delle aziende uscite positivamente da un periodo di condizioni avverse. Inoltre le sue azioni sono entrate nell’indice S&P 500. American Airlines è su Twitter @AmericanAir e Facebook Facebook.com/AmericanAirlines

(Ufficio Stampa: Martinengo & Partner Communication, per American Airlines Group  – Mediaddress ®, 28 ottobre 2015)

(EdP-mb)