AIRiminum 2014, al “Fellini” arriva ISRAIR: Rimini e Tel Aviv sono ora più vicine

All’aeroporto internazionale di Rimini e San Marino è atterrato ieri il primo volo della compagnia Israir, proveniente da Tel Aviv. L’amministratore delegato: “Quando si lavora con una logica di sistema si ottengono risultati importanti per l’intero territorio”.

Foto 1_Volo ISRAIR al Fellini
Il primo volo della compagnia Israir appena atterrato a Rimini, proveniente da Tel Aviv
Foto 2_Turisti in fila per il noleggio auto
Fila alle 22.30 davanti all’ufficio della società di noleggio auto

Rimini, 8 aprile 2017AIRiminum 2014 S.p.A., società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino “Federico Fellini”, in una nota stampa “saluta con calore ed entusiasmo i 171 turisti israeliani che ieri sono atterrati al “Fellini” per venire a passare le feste pasquali in Romagna, e godersi le bellezze smisurate di questo ricchissimo territorio (Nella foto 1, l’aereo Airbus 320 della compagnia israeliana ISRAIR con i turisti che atteranno al ‘Fellini’)”.

«Siamo molto orgogliosi del risultato ottenuto finora con Israele – dichiara l’amministratore delegato di AIRiminum 2014 Leonardo Corbucci -, che rappresenta un importante nuovo mercato che stiamo proponendo al territorio. L’esperienza e i numeri di Verona, con circa 100 mila passeggeri per la tratta Verona – Tel Aviv, stanno a testimoniare che quando si agisce in maniera coordinata e sistemica si ottengono spesso risultati importanti per l’intero territorio. Ieri al ‘Fellini’ – continua l’ad – abbiamo assistito ad un diverso modello di turismo, con esigenze diverse a cui credo la Romagna dovrà abituarsi nei prossimi anni: le circa 40 prenotazioni da Tel Aviv per il noleggio auto lo stanno a dimostrare. Desidero esprimere i miei più sentiti ringraziamenti, oltre allo staff di AIRiminum, a tutti gli amici del club Destination Romagna – prosegue  Corbucci – che hanno reso possibile dal punto di vista commerciale tale operazione e ai vari enti che operano in aeroporto che hanno approntato tutte le misure necessarie che questa tipologia di turismo richiede, soprattutto in ottica di sicurezza. Questo primo aereo deve essere lo stimolo per sviluppare tutti insieme l’enorme potenzialità del territorio romagnolo che dispone di strumenti unici in Italia sul fronte del turismo, a partire dal milione di letti a disposizione. Il 15 maggio al Palacongressi di Rimini  – sottolinea Corbucci – vogliamo poggiare la prima pietra di una casa comune dei vari operatori privati per la promozione della Romagna affiancata agli importanti strumenti messi a punto dal pubblico: sto pensando alla nuova politica di promozione turistica basata sui bandi pubblici dell’APT che renderà più agevole destinare le risorse pubbliche a disposizione del turismo, al sistema moderno di trasporto intermodale (treni e shuttle di collegamento con altre città e aeroporti) avviato con sapienza dall’assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna e dal Sindaco di Rimini, e soprattutto – conclude Corbucci – al nuovo strumento di promozione turistica ‘Destinazione Romagna’, che ha per mission proprio lo sviluppo di iniziative di promozione e valorizzazione dei territori e il sostegno ad azioni promo-commerciali realizzate dagli operatori privati

(Fonte: Ad Hoc Communication Advisors, Ufficio Stampa Airiminum 2014, 8 aprile 2017) Foto: Airiminum 2014

(EdP-mb)