Airbus: “consegna elettronica” dei velivoli durante il Covid-19

La società garantisce così salute e sicurezza ai clienti e ai dipendenti Airbus, consentendo la continuità operativa

(Tempo di lettura: 02′:15″)

Nei giorni scorsi la società Airbus  ha avviato un nuovo processo virtuale di trasferimento di velivoli e di “e-Delivery”, per garantire la continuità del flusso di consegna dei propri aeromobili integrando i requisiti di salute e sicurezza richiesti durante la pandemia da COVID-19 in corso. 
Il primo cliente ad adottare il processo end-to-end remoto è stato la Pegasus Airlines, che negli ultimi giorni ha ricevuto tre nuovi aeromobili della famiglia A320neo “consegnati via e-mail”. Altre compagnie aeree seguiranno lo stesso iter nei prossimi giorni e settimane.
Questo nuovo approccio alla “consegna elettronica” comprende tre fasi principali: a. attività di completamento dell’accettazione tecnica (TAC o Technical Acceptance Completion) delegata ad Airbus (o a una terza parte locale nominata dalla compagnia aerea); b. trasferimento elettronico del titolo (ToT elettronico o Transfer-of-Title); c. volo di trasferimento e successiva ricezione dell’aeromobile presso la base del cliente. Per il TAC (che è un prerequisito per ToT) la compagnia aerea può delegare Airbus per eseguire, per suo conto, tutte le azioni necessarie. Questi includono il “controllo a terra”, il volo del test di collaudo, i manuali e le procedure di collaudo, nonché, se necessario, piccole modifiche estetiche. Quindi, per il completamento di ToT, i team di Airbus e dei clienti traggono vantaggio da una nuova piattaforma collaborativa sicura: “e-SalesContracts“. Ciò li riunisce tutti, ovunque si trovino, in un ambiente virtuale in tempo reale in cui possono ottimizzare e semplificare tutte le transazioni contrattuali, dalla stesura di documenti cartacei alla negoziazione commerciale dei documenti di consegna fino alla firma digitale ToT in remoto. Questa piattaforma elimina quindi la necessità che il personale del cliente sia fisicamente presente al centro di consegna di Airbus. Dopo che le formalità TAC e ToT sono state completate, il successivo volo di trasferimento viene eseguito anche in modo sicuro dal punto di vista sanitario, in modo che l’equipaggio di condotta del cliente (o un terzo designato) possa prendere l’aereo disinfettato e farlo volare direttamente dal centro di consegna alla base di partenza della compagnia aerea.
Oltre a fornire un mezzo per garantire la continuità operativa durante l’attuale crisi COVID-19, il processo di consegna elettronica, in particolare i suoi nuovi aspetti collaborativi digitali – che conferiscono maggiore efficienza del flusso di lavoro, flessibilità, trasparenza, oltre a un’esperienza complessiva del cliente più rispettosa dell’ambiente e più fluida – potrebbe diventare il modello di Airbus e dei suoi clienti in futuro.

(Fonte: Ufficio Stampa Boeing – USA) Nello foto Airbus: A321neo Pegasus
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here