Agenzia delle Dogane: recenti attività a contrasto di violazioni e traffici illeciti in ambito aeroportuale

0
105

Come di consueto pubblichiamo una sintesi delle più recenti attività svolte a contrasto di violazioni e traffici illeciti, in alcuni scali aerei nazionali, dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza.

Dogane 2016021616 febbraio 2016, aeroporto di Roma – Ciampino:  Sequestrate 1.000 sacchette a zaino contraffatte. Nell’ambito dei controlli finalizzati alla repressione dei traffici illeciti e a seguito dell’attività di analisi dei rischi locale, i funzionari dell’Ufficio Viaggiatori e Antifrode merci, in servizio presso l’Ufficio delle dogane di Roma 1 – Sezione Operativa Territoriale di Ciampino aeroporto, hanno sequestrato 1.000 sacchette a zaino, provenienti dalla Cina, riportanti il marchio Harley Davidson contraffatto. Il destinatario della merce, un cittadino italiano rappresentante di una società avente sede nella regione Lazio, è stato denunciato all’Autorità giudiziaria ai sensi dell’art. 474 del c.p. (introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi).

15 febbraio 2016, aeroporto di Napoli Capodichino: scoperta valuta non dichiarata per 44.330,00 Euro. Nell’ambito delle attività di contrasto agli illeciti valutari, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Napoli 1 – S.O.T. Aeroporto di Capodichino – hanno scoperto, con la collaborazione dei militari della Guardia di Finanza, 44.330,00 euro non dichiarati; la valuta, per la maggior parte banconote da € 500,00, è stata rinvenuta nascosta negli indumenti di un cittadino Italiano in partenza verso la Turchia. Nel rispetto della normativa valutaria che stabilisce l’obbligatorietà della dichiarazione in dogana per i trasferimenti di denaro contante pari o superiori a 10.000 euro, il passeggero si è avvalso della facoltà di effettuare l’oblazione immediata che consente di estinguere la violazione mediante il pagamento di una somma pari al 15% dell’importo eccedente il limite consentito di € 10.000,00.

Dogane 2016021515 febbraio 2016, Aeroporto di Bergamo – Orio al Serio: scoperto oltre 1 kg. di oro non dichiarato. Nell’ambito delle attività di controllo ai passeggeri, finalizzate alla prevenzione e al contrasto dei traffici illeciti, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bergamo in servizio presso la Sezione Operativa Territoriale di Orio al Serio hanno scoperto, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, 1.094 grammi di oro non dichiarato, per un valore stimato pari a circa 34.500,00 euro. L’oro, in forma di placca irregolare ed altri piccoli frammenti, è stato rinvenuto nel bagaglio a mano di un passeggero di nazionalità turca, in partenza per Charleroi (Belgio) Nel rispetto della normativa vigente si è provveduto al sequestro del metallo prezioso.

11 febbraio 2016, aeroporto di Pisa: scoperta valuta non dichiarata per 44.500,00 euro. Nel corso dell’attività di contrasto agli illeciti valutari, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Pisa in servizio presso l’Aeroporto “G. Galilei”, hanno scoperto la somma di € 44.555,00 non dichiarata, in possesso di un cittadino italiano, residente in Argentina, in arrivo dal Sud America via Fiumicino. A seguito di un approfondito controllo sono stati rinvenuti, in parte nel bagaglio a mano e in parte sulla persona, numerose mazzette di denaro contante di tagli diversi. Alcune banconote di grosso taglio erano occultate fra le pagine di un’agenda, nella custodia di una macchina fotografica e nelle pagine ripiegate di una cartina stradale. Il passeggero si è avvalso della facoltà di effettuare l’oblazione immediata, che consente di estinguere la violazione mediante il pagamento di una somma pari al 15% dell’importo eccedente il limite consentito di 10.000 euro.

(Fonte: Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli)

(EdP-mb)