Aeroporto di Helsinki: Finnair testa il riconoscimento facciale al check-in

0
77
finnair foto Fin
(Foto: repertorio Finnair)

La compagnia aerea finlandese Finnair e Finavia, società che offre e sviluppa in Finlandia servizi aeroportuali, con particolare attenzione alla sicurezza, orientamento al cliente e l’efficienza dei costi, insieme con Futurice, che progetta e realizza servizi digitali innovativi per le aziende, testeranno l’utilizzo della tecnologia di riconoscimento facciale durante la procedura di check-in dei voli Finnair all’aeroporto di Helsinki. Durante il periodo di prova, che si svolgerà tra il 2 maggio e il 23 maggio, le società raccolglieranno informazioni sull’applicabilità della tecnologia di riconoscimento del volto all’ambiente aeroportuale e ai sistemi e ai processi utilizzati dalla compagnia aerea.

Finnair ha invitato un gruppo di 1.000 frequent flyers a partecipare alla prova.

La tecnologia di riconoscimento facciale potrebbe offrire possibilità di facilitare il processo di partenza  del cliente ed eliminare la necessità di un passaggio durante l’imbarco“, spiega Sari Nevanlinna, Head of Ground Experience and Ancillary di Finnair. “Questo test ci darà informazioni sull’applicabilità della tecnologia di riconoscimento dei volti per i nostri sistemi e l’impatto che riceverà dall’esperienza del cliente“.

I clienti Finnair che partecipano al test utilizzeranno un’applicazione di prova per inviare i ritratti del viso al sistema. Quando effettueranno il check-in dei propri voli, i clienti utilizzeranno un banco di check-in designato, dove sarà installata la tecnologia di riconoscimento facciale. Un agente dell’assistenza clienti verificherà le informazioni di viaggio del cliente e indicherà al sistema di prova se il riconoscimento del volto è riuscito.

Vogliamo rendere il flusso aereo ancora più fluido e coinvolgere il cliente nello sviluppo di questa esperienza“, afferma Heikki Koski, vicepresidente dell’aeroporto di Helsinki per Finavia. “Il riconoscimento facciale fa parte del riconoscimento biometrico e permetterà di viaggiare ‘mani in tasca’, dove non sarà più necessario alcun documento di viaggio. Quando tutte le informazioni relative al viaggio saranno digitalizzate, occorrerà meno tempo e sarà più facile attraversare i checkpoint in aeroporto. L’anno scorso abbiamo testato la tecnologia di riconoscimento facciale al controllo di sicurezza dei dipendenti e i risultati sono stati molto incoraggianti“.

Il sistema usato nel test è fornito da Futurice ed é costruito da servizi di software e hardware, basati anche su tecnologia cloud. “Usiamo la tecnologia di riconoscimento basato sul volto, che trasforma le immagini del viso in ID biometrici non tracciabili“, dice Tuğberk Duman, project manager di Futurice. “Ciò consente di identificare i passeggeri registrati in viaggio senza dover memorizzare le immagini. Questo test fornirà informazioni utili sull’utilizzo di questa soluzione per ambienti con grandi flussi di clientela e strette esigenze di sicurezza“.

(Fonte: Ufficio Stampa Finnair, 2 maggio 2017)

(EdP-mb)