Aeroporto di Bolzano: le agenzie viaggi appoggiano il concetto di sviluppo

0
49

Dall’Alto Adige verso sud, da Bolzano verso il mondo: il gruppo di esperti delle agenzie viaggi facenti parte dell’Unione commercio, turismo e servizi raccoglie informazioni sul concetto di sviluppo dell’aeroporto di Bolzano

160408_Reisebuero-BZO-Treffen (4)
Nella foto di rito, il presidente di ABD Airport SpA, Otmar Michaeler (primo a sx), con a fianco Mirjam Lanz, responsabile marketing e vendite ABD Airport, ritratto assieme al gruppo di esperti delle agenzie viaggi facenti parte dell’Unione commercio, turismo e servizi (foto ABD Airport SpA)

Bolzano – Collegamenti rapidi e affidabili stanno assumendo per i viaggiatori altoatesini un ruolo sempre più determinante, tanto che un aeroporto ben funzionante è fondamentale. Questo era il tenore generale dell’incontro svoltosi lo scorso venerdì presso l’aeroporto cittadino, dove 20 rappresentanti delle agenzie viaggi locali hanno raccolto informazioni sul futuro della struttura.

Durante questa riunione di due ore, Otmar Michaeler, il presidente di ABD Airport SpA, ha presentato dati e fatti relativi al nuovo progetto di sviluppo, in merito al quale il 12 giugno la popolazione altoatesina sarà chiamata alle urne per il referendum. «I rappresentanti delle agenzie viaggi locali sono tra i nostri partner più forti – ha dichiarato il presidente Michaeler -. Non a caso, in Alto Adige, una delle colonne portanti del concetto di sviluppo sono proprio i turisti, cui in futuro vogliamo offrire opportunità ancora maggiori per volare su Bolzano da sud o consentire spostamenti di città in città, a prezzi adeguati.»

Martin Pichler, presidente del gruppo delle agenzie viaggi, ha accolto positivamente gli sforzi in direzione di un aeroporto ben funzionante. La partenza da Bolzano verso altre mete turistiche offre ai viaggiatori altoatesini numerosi vantaggi: «L’aeroporto è rapidamente raggiungibile, il parcheggio attualmente è gratuito in base alla disponibilità e le code non sono mai lunghe, poiché il check-in è operativo in modo rapido e semplice. Questi criteri sono apprezzati soprattutto dalle famiglie con bambini», ha spiegato Pichler. Il buon livello di prenotazioni degli attuali voli charter verso l’Italia meridionale o la Croazia ne sono la prova.

«In futuro – ha continuato Otmar Michaelerpotrebbero essere operati voli verso un numero maggiore di destinazioni, soprattutto nei mesi estivi. L’allungamento della pista – ha sottolineato il presidente di ABD Airport SPA – permetterebbe il decollo o l’atterraggio di velivoli con una maggiore capacità di serbatoio, così da poter arricchire l’offerta bolzanina con destinazioni più lontane come Maiorca o la Turchia.»

Parte di questo concetto di sviluppo non è solo l’incremento dei voli charter, ma anche di quelli di linea. Mirjam Lanz, responsabile marketing e vendite, ha informato i rappresentanti delle agenzie viaggi in merito ai colloqui in corso con svariate compagnie aeree. «Le aviolinee hanno espresso un chiaro interesse per il mercato altoatesino. Per questa ragione, desideriamo introdurre prima possibile non solo voli giornalieri su Roma, ma anche a frequenza bisettimanale su Vienna, Amsterdam o Londra», ha illustrato la Lanz. Questi voli di linea possono rivelarsi interessanti soprattutto per il turismo cittadino.

«Sempre più altoatesini, infatti, prenotano brevi soggiorni di tre o quattro giorni nelle città: proprio in questi casi, un collegamento rapido di andata e ritorno riveste un’enorme importanza» ha ribadito Martin Pichler, sottolineando altresì che quest’offerta deve essere accompagnata da un buon rapporto qualità/prezzo.

Il gruppo di esperti delle agenzie viaggi ha assicurato che, nel caso di esito positivo del referendum, l’intenzione d’intensificare la collaborazione con ABD Airport SPA, così da garantire ai cittadini un rapido e semplice collegamento con il sud del Paese e con il resto del mondo.

(Fonte: Ufficio stampa ADB Airport AG/SpA Bozen/Bolzano, 15 aprile 2016)

(EdP-mb)