Aeroporto di Bologna: imbarchi chiusi ieri mattina per 50 minuti per disposizione della Polizia di Frontiera

0
L'area partenze dell'Aeroporto di Bologna (foto Aerop. di Bologna)
L'area partenze dell'Aeroporto di Bologna (foto Aerop. di Bologna)
L’area partenze dell’Aeroporto di Bologna (foto Aerop. di Bologna)

L’Aeroporto di Bologna comunica che ieri mattina, dalle ore 6.30 alle ore 7.20, l’area Imbarchi del Terminal Passeggeri è stata chiusa per disposizione dell’Autorità di Polizia di Frontiera.

Le operazioni di imbarco sono state sospese, tutti i passeggeri già entrati nell’area sono stati fatti uscire e nuovamente sottoposti a controlli di sicurezza, mentre l’area è stata controllata dalla Polizia.

Il fatto ha avuto origine quando un addetto ai monitor Security, credendo di aver lasciato passare un coltello all’interno di un bagaglio a mano, ha avvisato la Polizia, che ha immediatamente fatto scattare il proprio piano di emergenza e disposto l’evacuazione dell’intera area Imbarchi.

A seguito del secondo giro di controlli su bagagli a mano e passeggeri e della bonifica dell’area Imbarchi effettuata dalla Polizia, non è stato rinvenuto alcun oggetto pericoloso.

Tale attività ha comportato ritardi nelle partenze di cinque voli, quantificati in 15 / 90 minuti. Un ulteriore volo, già in fase di rullaggio, è stato fatto tornare al parcheggio e fatto sbarcare. I voli in arrivo non hanno subito nessun rallentamento.

Dalle ore 8.00 circa l’operatività dello scalo è tornata ad essere regolare.

(Ufficio Stampa Aeroporto “G.Marconi” di Bologna, 10 agosto 2015)

(EdP-mb)