Oggi:

  • WTO-472x320

    Gli Stati Uniti si aggiudicano un’importante sentenza WTO

    0

    Boeing oggi (ieri 9 giugno 2017, per chi legge, ndr) ha elogiato l’Ufficio dello U.S. Trade Representative (USTR) per aver conseguito un’altra significativa vittoria nella disputa di lunga durata tra gli Stati Uniti e l’Unione Europea relativa ai sussidi aerospaziali. “Oggi, l’UE ed Airbus hanno subito un’altra sonora sconfitta in questa causa lunga un decennio. È finalmente giunto il momento per loro di adempiere ai loro obblighi di commercio globale ed eliminare e rimediare ai 22 miliardi di dollari di aiuti di stato e sussidi illegali che stanno danneggiando le aziende aerospaziali statunitensi e i lavoratori americani”, ha dichiarato il general counsel Boeing J. Michael Luttig. La WTO (World Trade Organization – Organizzazione Mondiale del Commercio, con sede a Ginevra, Svizzera, ndr), ha confermato che gli Stati Uniti hanno rispettato praticamente tutte le decisioni del WTO nella causa che l’UE ha intrapreso contro gli Stati Uniti nel 2006. L’Unione Europea ed Airbus hanno sostenuto che Boeing ha beneficiato di dieci dei miliardi di dollari di sussidi e hanno focalizzato le loro argomentazioni sui contratti di ricerca e sviluppo che Boeing ha ricevuto dal National Aeronautics and Space Administration e dal Dipartimento della Difesa. “La WTO ha rigettato di nuovo in...

  • Protezione Civile_MG_5539_d0

    L’intervento del capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio al Forum ONU in Messico

    0

    Curcio: «Per uno sviluppo sostenibile dei nostri Paesi dobbiamo implementare le politiche di riduzione del rischio a tutti i livelli» Proseguono i lavori degli oltre 5.000 delegati provenienti da più di 180 Paesi nel corso di tavole rotonde, sessioni plenarie, incontri bilaterali organizzati nell’ambito del quinto Forum della Piattaforma globale per la riduzione del rischio da disastro in corso a Cancún, in Messico. «Un Sistema di protezione civile come quello italiano può funzionare in modo efficace solo attraverso un forte coordinamento centrale – ha testimoniato il capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, nel corso del suo intervento nella sessione plenaria – un Sistema che sia in grado, al tempo stesso, di esaltare le peculiarità di tutti i soggetti coinvolti nelle attività di gestione del rischio da disastri. Questo forte coordinamento centrale è una condizione essenziale se vogliamo che la strategia di riduzione del rischio funzioni». «Le politiche di riduzione del rischio da disastri devono essere implementate a tutti i livelli amministrativi – ha proseguito l’ingegner Curcio – in particolare a quello locale, rappresentato dai Comuni. Se questo è vero, dobbiamo però essere tutti coscienti che ciò avviene o può avvenire laddove c’è un forte impegno da parte di...

  • 777 Alita pancia

    Alitalia, arrivano i commissari. Dal Governo prestito ponte da 600 milioni

    0

    Roma 2 maggio 2017 – Alitalia è commissariata. Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda ha disposto oggi con decreto l’ammissione della ex compagnia di bandiera italiana all’amministrazione straordinaria in base al decreto legge Marzano. Con lo stesso decreto è stato nominato un collegio commissariale composto da Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari. Il governo ha deciso inoltre di assicurare “un prestito ponte oneroso“, una “continuità” all’Alitalia sia pur “limitata nel tempo” che “fa parte dei doveri di responsabilità” dell’esecutivo. Ad annunciarlo in conferenza stampa a Palazzo Chigi è stato il premier Paolo Gentiloni, specificando come, oltre agli obblighi di legge, l’intervento del governo è “un atto di responsabilità di chi deve assicurare alcuni servizi fondamentali nel nostro paese“. “Gli obiettivi che ci ispirano”, ha aggiunto Gentiloni, “sono quelli di rispondere a esigenze di connettività, rispondere a diritti acquisiti, ma non sono quelli di immaginare una ri-nazionalizzazione di Alitalia. Lo abbiamo escluso fin dal primo momento, lo escludiamo oggi. Questo periodo di transizione non prelude di far carico ai contribuenti italiani” dei problemi della compagnia. “Per Alitalia garantiremo un prestito di 600 milioni di euro della durata di 6 mesi. E’ il massimo che oggi si possa fare e prevedere”,...

  • ENAC-ECAA-EGIZIANO

    Gemellaggio istituzionale ENAC e Autorità Aviazione Civile dell’Egitto

    0

    Conferenza di chiusura del programma di gemellaggio istituzionale tra l’ENAC e l’Autorità dell’Aviazione Civile dell’Egitto durato 2 anni e finanziato dall’Unione Europea con oltre un milione di euro. Presentate le principali attività svolte e illustrati i risultati raggiunti. Si è svolta nella mattinata di oggi, 27 aprile 2017, al Cairo, presso una sede della compagnia aerea Egyptair, la conferenza di chiusura del programma di gemellaggio (Twinning Project) denominato “Strengthening the aviation oversight standards of the Egyptian Civil Aviation Authority” tra l’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) e il corrispettivo egiziano ECAA (Egyptian Civil Aviation Authority). I Twinning Project sono programmi di gemellaggio istituzionale finanziati dall’Unione Europea mediante i quali si supportano i Paesi che intendono aderire all’UE (candidate countries) e ai Paesi limitrofi alla UE stessa (neighbourhood countries); si attuano tramite una stretta collaborazione tra l’amministrazione del Paese beneficiario e l’amministrazione dello Stato Membro della UE che presta l’assistenza. L’ENAC si è aggiudicato il twinning per affiancare l’Autorità egiziana al termine di una procedura di selezione europea finalizzata allo sviluppo, l’armonizzazione, l’implementazione della regolazione tecnica ed economica del settore aeronautico del Paese, nonchè per un affiancamento finalizzato alla standardizzazione della normativa. Già in passato, peraltro, l’ENAC aveva condotto un analogo...

  • Aeroporto di Genova (foto Aerop. Genova)

    Aeroporti italiani: il “Cristoforo Colombo” di Genova torna in prima fascia

    0

    Il Documento di Economia e Finanza rivede la classificazione degli aeroporti italiani e posiziona il “Cristoforo Colombo” negli scali di primo livello. Arato: «Riconoscimento della bontà della strategia». Toti: «Notizia che ci soddisfa, ora avanti con ammodernamento, accessibilità e aumento delle rotte» Genova, 20 aprile 2017 – L’Aeroporto di Genova torna nella lista degli scali italiani di prima fascia. A dirlo è il Documento di Economia e Finanza varato dal Governo lo scorso 11 aprile. La precedente classificazione del Piano nazionale aeroporti, varato a inizio 2015, aveva inserito il “Cristoforo Colombo” nell’elenco degli scali di interesse nazionale, ma non in quello degli aeroporti “strategici”. Nell’allegato al DEF il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha rivisto la classificazione degli scali sulla base del nuovo “Sistema nazionale integrato dei trasporti” (SNIT), superando la distinzione tra aeroporti strategici e non e dividendo i 38 aeroporti di interesse nazionale in due liste: una di 1° livello (che comprende 16 aeroporti: Roma Fiumicino, Milano Malpensa, Bergamo Orio al Serio, Milano Linate, Venezia, Catania, Bologna, Napoli, Palermo, Pisa, Bari, Torino, Cagliari, Lamezia Terme, Firenze e Genova) e una di 2° livello (che comprende 22 aeroporti: Roma Ciampino, Verona, Treviso, Olbia, Brindisi, Trapani, Alghero, Trieste, Pescara,...

  • 14435_G.diF. Roan Vibo Valentia (1) 12.04.2017

    Guardia di Finanza: operazione aeronavale internazionale antidroga dal Mar Ionio alla Grecia

    0

    Scene da film nella Locride per la cattura di trafficanti di droga.  Utilizzato un potente gommone con a bordo una tonnellata e mezza di droga. Il lungo inseguimento fino in Grecia. Operazione aeronavale adrenalinica nel Mar Ionio dove le Fiamme Gialle, in cooperazione con la Guardia Costiera greca e con assetti aerei Frontex coordinati dall’International Coordination Centre dell’operazione “Triton”, istituito presso il Comando Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pratica di Mare e inserito nel dispositivo dell’operazione FRONTEX, hanno individuato nelle immediate adiacenze della costa ionica un potente gommone che trasportava un grosso quantitativo di stupefacente del tipo marijuana dall’Albania alla bassa Locride. L’operazione è scattata nella serata di giovedì 6 aprile quando il Nucleo di Frontiera Marittima della Guardia di Finanza in Albania, in contatto con la Divisione Antidroga e Antiterrorismo ellenica, è venuto a conoscenza di un possibile traffico di stupefacenti dall’Albania alle coste calabresi. Fondamentale è stata la sua opera di intelligence e di continuo collegamento info operativo. Immediatamente le unità navali del Reparto Operativo Aeronavale delle Guardia di Finanza di Vibo Valentia hanno iniziato un inseguimento che ha dell’incredibile: il gommone, che al sopraggiungere delle unità navali del Corpo si è dato alla fuga, è...

  • Errani e Curcio

    Terremoto centro Italia: firmata l’ordinanza che riorganizza il coordinamento delle attività

    0

    Rimodulazione necessaria per meglio rispondere alle nuove esigenze e all’evoluzione del contesto A più di sette mesi dal terremoto del 24 agosto si è ormai consolidato il sistema di governance dell’emergenza in capo a Regioni e Comuni, creando le condizioni per procedere a una rimodulazione dell’articolazione operativa della struttura che, nella prima fase emergenziale, ha assicurato il coordinamento delle componenti e strutture operative del Servizio Nazionale della Protezione Civile e la gestione unitaria dell’emergenza, per meglio rispondere alle nuove esigenze e al generale contesto in evoluzione. Per questo, il prossimo 7 aprile, dopo 223 giorni dalla sua istituzione, la Di.Coma.C (Direzione comando e controllo) terminerà le proprie attività. Lo ha disposto un’ordinanza firmata ieri, d’intesa con i presidenti delle quattro Regioni colpite e con il commissario straordinario alla ricostruzione, Vasco Errani, dal capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, “Per favorire e regolare il subentro, senza soluzione di continuità, delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria”. L’ordinanza rappresenta il punto d’arrivo di un percorso avviato già dagli inizi di marzo con le regioni interessate, con cui sono stati condivisi tempi e modi della necessaria rimodulazione operativa, per rafforzare l’organizzazione territoriale e renderla ancora più funzionale nel rispondere alle necessità dei...

  • aw139 (2)leonardo

    Leonardo e Politecnico di Milano: tecnologie all’avanguardia per i sistemi aerospaziali del futuro. Focus su sicurezza e comfort

    0

    Ad un anno dalla nascita di InnovationHub sono numerosi i progetti e gli studi avviati nei settori di business di Leonardo Particolare attenzione è stata riservata allo sviluppo di iniziative congiunte nell’ambito dei maggiori programmi europei: da Horizon 2020 a CleanSky 2 Sono state sviluppate tecnologie per la riduzione del rumore e delle vibrazioni per l’aumento del comfort in cabina di elicotteri Sono in corso progetti per il contrasto alla formazione del ghiaccio per la sicurezza del volo, studi innovativi su aerostrutture, meccanica del volo e ingegneria del software In ambito spaziale sono stati avviati progetti per sensori e sistemi di controllo per costellazioni di micro satelliti e tecnologie per l’identificazione e la cattura di detriti spaziali Roma, 27 marzo 2017 – Ad un anno dall’avvio di InnovationHub, l’accordo di collaborazione tra il Politecnico di Milano e Leonardo, nato con l’obiettivo di promuovere attività di collaborazione in ricerca, sviluppo e innovazione, sono numerosi i progetti relativi alle aree di business di Leonardo che hanno visto la luce e hanno interessato la gran parte delle divisioni aziendali. La partnership rappresenta per Leonardo una sinergia importante per promuovere e facilitare l’interazioni tra il mondo universitario e quello imprenditoriale, per creare osservatori congiunti...

  • checkin p.d.Michael Gaida Pixabay

    Riunione del CISA, il Comitato Interministeriale Sicurezza Trasporti Aerei e Aeroporti

    0

    Al momento, alla luce delle attuali informazioni, non verranno adottate in Italia restrizioni nell’imbarco in cabina di dispositivi elettronici Nella mattinata di oggi, 23 marzo 2017, a Roma, presso la Direzione Generale dell’ENAC, si è svolta una riunione del CISA, il Comitato Interministeriale per la Sicurezza (security) dei Trasporti Aerei e degli Aeroporti, presieduta dal direttore generale dell’ENAC Alessio Quaranta. L’incontro odierno è stato convocato, in forma ristretta e urgente, dall’ENAC per un’analisi delle recenti disposizioni di Stati Uniti e Gran Bretagna, che vieteranno l’imbarco in cabina di dispositivi elettronici (tra cui tablet e personal computer) sugli aerei in partenza da una lista di Paesi e aeroporti da loro individuati. L’obiettivo della riunione, pertanto, è stato il confronto delle informazioni in possesso dei vari componenti del CISA, ai fini di un’eventuale valutazione di misure aggiuntive a quelle già in essere, da disporre anche in Italia. All’esito della riunione odierna e a seguito dell’analisi condivisa delle informazioni al momento disponibili, in linea con gli orientamenti attuali dell’Unione Europea, non sono emerse evidenze tali da rendere necessario un ulteriore innalzamento delle misure di sicurezza già in vigore per il trasporto aereo, né l’introduzione di nuove restrizioni per i passeggeri come quelle disposte...

  • Aeroporto di Genova (foto Aerop. Genova)

    Turismo dalla Russia e nuovi mercati: l’aeroporto di Genova alla MITT di Mosca

    0

    Il Cristoforo Colombo partecipa alla più importante fiera turistica della Federazione Russa, in programma da oggi a giovedì. Obiettivo: contattare nuovi operatori interessati alla Liguria. Da fine aprile intanto torna il volo di linea diretto Genova-Mosca Genova, 14 marzo 2017 – L’Aeroporto di Genova è presente alla 24esima edizione della “Moscow International Travel & Tourism Exhibition” (MITT), la più importante fiera del turismo di tutta la Federazione Russa e tra i principali appuntamenti mondiali del settore. Obiettivo della presenza del Cristoforo Colombo è stringere contatti con operatori del turismo e vettori per stimolare il traffico verso la Liguria, in particolare dalla Federazione Russa, e verificare la possibilità di fare attivare nuove catene charter che affianchino il volo di linea già attivo. Dal 2013 è infatti operativo, per la stagione estiva, un volo di linea Genova-Mosca con la compagnia aerea S7 (secondo vettore per importanza della Federazione Russa). Lo scorso anno il collegamento è salito da due a tre voli alla settimana, con un aumento di passeggeri del 59%, quasi tutti turisti in visita nella nostra regione. Dal 2013 al 2016 S7 ha trasportato circa 55.000 passeggeri, che si aggiungono ai 16.000 che hanno volato a Genova grazie alle catene charter...

Scroll To Top