Oggi:

  • Faro_del_Monte_Serra 472Wikimed. comm Daniele Napolitano

    40 anni dalla tragedia del Monte Serra: Marina e Aeronautica unite nel ricordo

    0

    Giovedì 3 marzo 1977, alle ore 15:05, decollava dall’aeroporto di Pisa “Vega 10”, un C-130 della 46ª Aerobrigata con a bordo 38 allievi della prima classe dei corsi normali dell’Accademia Navale di Livorno per un volo di ambientamento, con l’ufficiale accompagnatore Emilio Attramini e cinque membri dell’equipaggio. Per cause ancora sconosciute, pochi minuti dopo il decollo, l’aereo impattava sulle pendici del Monte Serra: non ci furono superstiti. Lo stesso anno, a bordo della Nave scuola Amerigo Vespucci, gli allievi della prima classe sopravvissuti a questa tragedia scelsero come nome “Invicti”: mai vinti e mai divisi. Venerdì 3 marzo 2017, esattamente quarant’anni dopo, il ricordo è ancora vivo ed indelebile. Per questa ricorrenza particolarmente sentita ed emozionante, le tradizionali commemorazioni hanno visto quest’anno la presenza del capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di Squadra Valter Girardelli, al fianco delle autorità civili, religiose e militari. Particolarmente toccante la Santa Messa nella chiesa parrocchiale di Calci, gremita di familiari delle vittime – guidati dal presidente dell’Associazione Caduti del Monte Serra, Nicolo’ Tomatis – di appartenenti al Corso Invicti e di rappresentanze delle associazioni combattentistiche e d’Arma. Il momento più solenne è stato rappresentato la deposizione delle corone di alloro presso il Sacrario-Faro,...

  • Amerigo Vespucci 472px e2493ea7-f7f4-4e17-9783-a5d69f469d7f01-9

    L’Amerigo Vespucci a Venezia: record di 18.500 visitatori

    0

      Venezia, 20 Maggio – E’ ripartita stamane da Venezia alla volta di Ancona la nave scuola Amerigo Vespucci (nella foto sopra, della Marina Militare) per proseguire la Campagna navale organizzata in occasione dell’85° anniversario dal varo della nave. Sulla nave più ricca di storia della Marina Militare, nel corso della tre giorni di sosta effettuata nel capoluogo veneto è stato registrato il dato record di oltre 18.500 visitatori: adulti e bambini provenienti da diverse località che sono stati accolti dall’equipaggio e hanno avuto la possibilità di ammirare il fascino eterno dello splendido veliero. Nell’ambito della collaborazione tra Marina Militare e Società Italiana per l’Ipertensione Arteriosa è salito a oltre 1.400 il numero totale delle persone che, in attesa di salire a bordo della nave, si sono sottoposte al controllo della pressione a titolo gratuito grazie all’assistenza fornita dal personale sanitario della Marina Militare e dalle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana presso il gazebo informativo della SIIA, allestito finora durante le soste del Vespucci a Bari, Trieste e Venezia per sensibilizzare la cittadinanza all’importanza di una maggiore attenzione verso  il problema dell’ipertensione e ai rischi ad essa associati. (Fonte: Marina Militare, Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione, 20 maggio 2016)...

  • 2 1960 la fiaccola 3

    Marina Militare: “Roma 2024” sale a bordo dell’Amerigo Vespucci

    0

    La nave scuola Amerigo Vespucci, dopo un lungo periodo di sosta per importanti lavorazioni di ammodernamento, oggi è salpata dal porto di La Spezia e tornerà a solcare i mari effettuando una campagna navale in occasione del suo 85° anniversario. Nel corso della campagna, la nave promuoverà la candidatura di Roma ad ospitare le Olimpiadi del 2024, così come avvenuto nel 1960 quando Nave Amerigo Vespucci trasportò la fiaccola olimpica navigando dal porto del Pireo fino alle coste italiane, nell’anno in cui Roma ospitò le Olimpiadi. Il Comitato Roma 2024 infatti condividerà la rotta del veliero facendo sosta in alcuni dei principali porti italiani tra cui figurano Cagliari, Bari, Genova e Napoli, quattro delle dodici città olimpiche presenti nel progetto di candidatura per l’edizione dei Giochi 2024. Sarà questa l’occasione per salutare la popolazione e permettere al pubblico di visitare l’Amerigo Vespucci, prendendo parte a mostre itineranti e partecipando a eventi culturali e di solidarietà organizzati  a bordo. La rotta tracciata dalla Marina Militare comprende anche le città di: Trieste, Venezia, Ancona, Dubrovnik (Croazia), Messina, Trapani, Genova, Napoli e Livorno.  La nave scuola Amerigo Vespucci fu varata il 22 Febbraio 1931 a Castellammare di Stabia e  tutt`oggi è in servizio per...

Scroll To Top