Oggi:

  • Un vigile del fuoco in azione (foto Agenzia Dire)

    Incendi boschivi, da stamane 47 richieste d’intervento aereo. I ringraziamenti del capo della Protezione Civile

    0

    Dal 1° gennaio a oggi sono state 764 le richieste di concorso aereo Il capo del Dipartimento della Protezione Civile, ingegner Fabrizio Curcio, ringrazia tutte le persone impegnate nel contrasto agli incendi 12 luglio 2017 – aggiornamento delle ore 18.00 Dalle prime ore del giorno gli equipaggi di Canadair ed elicotteri della flotta aerea dello Stato coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile a supporto delle operazioni svolte dalle squadre di terra, hanno ripreso le operazioni di spegnimento dei tanti incendi boschivi che ormai da giorni stanno interessando gran parte del nostro paese. Nel corso della giornata odierna il Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento ha ricevuto 47 richieste di concorso aereo: 17 dalla Sicilia, 8 dalla Campania, 6 rispettivamente dalla Calabria e dalla Basilicata, 3 dall’Abruzzo, 2 da Umbria e Lazio, mentre Sardegna, Puglia e Molise hanno fatto pervenire una sola richiesta. L’impegno dei mezzi disponibili – 12 Canadair e 4 elicotteri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, a cui si aggiungono 5 elicotteri della Difesa – è concentrato, al momento e d’intesa con le regioni, sulle situazioni più critiche. L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, finora, 13...

  • Protezione Civile_MG_5539_d0

    Incendi boschivi: oggi, 11 luglio, 37 richieste d’intervento aereo

    0

    La maggior parte delle richieste dalla Sicilia 11 luglio 2017 – Aggiornamento delle ore 18.00 Dopo l’intensa giornata di ieri, in cui sono pervenute complessivamente 47 richieste di concorso aereo della flotta dello Stato, anche dall’alba di oggi proseguono senza sosta le attività degli equipaggi di Canadair ed elicotteri, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile impegnati nello spegnimento dei numerosi incendi che ormai da giorni stanno interessando il nostro paese: al momento sono 37 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento: 11 in Sicilia, 5 rispettivamente nel Lazio, in Campania e in Puglia, 3 rispettivamente in Abruzzo, Basilicata e Calabria e 1 rispettivamente in Umbria e in Molise. Dal 15 giugno a oggi sono state 430 le richieste di concorso aereo della flotta di Stato giunte dalle Regioni al Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione civile, il picco mai raggiunto nello stesso periodo negli ultimi dieci anni. Nel 2007, infatti, stagione estiva davvero complicata, erano state 308 le domande, seguito dal 2012 con 261 richieste giunte dal 15 giugno al 11 luglio. Anche oggi, gli equipaggi sono stati impegnati dalle prime luci del giorno nelle operazioni di spegnimento dei tanti...

  • Un Canadair della Protezione Civile in azione (foto Protezione Civile)

    Ancora incendi per i Canadair e gli elicotteri della flotta aerea dello Stato

    0

    E’ stata una nuova giornata senza tregua quella di oggi per gli equipaggi di Canadair ed elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile: alle 19:00 di questa sera erano 44 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento: 10 dalla Sicilia, 9 dalla Campania, 5 rispettivamente dal Lazio e dalla Basilicata, 3 rispettivamente dall’Umbria, dall’Abruzzo e dalla Puglia, 2 rispettivamente dalla Calabria e dal Molise, una rispettivamente dalla Sardegna e dalla Toscana. Rispetto al 10 luglio degli ultimi 5 anni, la giornata odierna rappresenta quella con il maggior numero di richieste: nello stesso giorno del 2016 erano state 5, 6 nel 2015, 5 nel 2014, una nel 2013, 19 nel 2012. Anche oggi, gli equipaggi sono stati impegnati dalle prime luci del giorno nelle operazioni di spegnimento dei tanti incendi boschivi per cui si è reso indispensabile il supporto della flotta area di Stato alle operazioni svolte dalle squadre a terra. Al momento le attività dei mezzi aerei impegnati – 14 Canadair e 3 elicotteri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, ai quali si aggiungono 3 elicotteri della Difesa – è concentrata sulle situazioni più critiche in Campania,...

  • Rain clouds-1031416_640

    Maltempo: temporali e venti forti al nord (Protezione Civile)

    0

    10 luglio 2017 La perturbazione di origine atlantica continua a interessare le nostre regioni settentrionali determinando una fase di maltempo caratterizzata da attività temporalesca sparsa, localmente intensa, ed un rinforzo dei venti. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende l’avviso precedentemente emesso. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). L’avviso prevede, dal pomeriggio di lunedì 10 luglio, il persistere di precipitazioni a prevalente carattere temporalesco sulla Lombardia e sulla provincia autonoma di Bolzano. Dal pomeriggio di oggi si prevedono inoltre precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale sul Friuli Venezia-Giulia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Dalla tarda serata di oggi l’avviso prevede venti forti con rinforzi di burrasca, di provenienza sud-occidentali, sull’Emilia Romagna. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata, sia per la giornata...

  • Due Canadair dei Vigili del Fuoco (foto Vigili del Fuoco)

    Incendi boschivi: il 7 luglio 23 richieste d’intervento aereo

    0

    Prosegue senza sosta l’impegno dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile: anche ieri, 7 luglio, gli equipaggi sono stati impegnati dalle prime luci del giorno nelle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi per cui si è reso indispensabile il supporto aereo alle operazioni svolte dalle squadre a terra. Alle ore 18.30 di ieri, erano 23 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento: 7 dal Lazio, 6 dalla Campania, 4 dalla Sicilia, 3 dalla Puglia, una rispettivamente da Marche, Calabria e Basilicata L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei – 14 Canadair e 6 elicotteri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco – ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, finora, 8 roghi. Le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguiranno finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza. Come noto la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco 115 o, dove attivato, al numero unico di...

  • Protezione Civile_MG_5539_d0

    Incendi boschivi: oggi 21 richieste d’intervento aereo

    0

    Aggiornamento alle ore 18.30 del 6 luglio 2017 Continua l’impegno dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile: anche oggi, gli equipaggi sono stati impegnati dalle prime luci del giorno nelle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi per cui si è reso indispensabile il supporto aereo alle operazioni svolte dalle squadre a terra. Alle 18.30 di oggi, sono 21 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento: 7 dal Lazio, 5 dalla Campania, 3 dalla Calabria, 2 dalla Sicilia, una rispettivamente da Liguria, Toscana, Umbria e Basilicata. L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei – 14 Canadair e 4 elicotteri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco – ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, finora, 6 roghi. Le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguiranno finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza. È utile infine ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco 115...

  • Un Canadair della Protezione Civile in azione (foto Protezione Civile)

    Incendi boschivi: ieri, mercoledì 5 luglio, quindici richieste d’intervento aereo

    0

    Aggiornamento delle ore 18.45 Prosegue senza sosta l’impegno dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile: anche ieri, mercoledì 5 luglio, gli equipaggi sono stati impegnati dalle prime luci del giorno nelle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi per cui si è reso indispensabile il supporto aereo alle operazioni svolte dalle squadre a terra. Alle 18.45 erano quindici le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento: 5 dalla Campania, 2 dalla Basilicata, 2 dalla Sardegna, 2 dalla Calabria, una da Lazio, Abruzzo, Puglia e Sicilia. L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei – 10 Canadair del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e 3 elicotteri – ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, finora, 5 roghi. Le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente sono proseguite finché le condizioni di luce hano consentito di operare in sicurezza. È utile infine ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco 115...

  • Due Canadair dei Vigili del Fuoco (foto Vigili del Fuoco)

    Incendi boschivi: ieri, martedì 4 luglio, 18 richieste d’intervento aereo

    0

    Prosegue senza sosta l’impegno dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile: anche oggi, gli equipaggi sono stati impegnati dalle prime luci del giorno nelle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi per cui si è reso indispensabile il supporto aereo alle operazioni svolte dalle squadre a terra. Alle ore 18:50 di ieri erano 18 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento: 5 dalla Sicilia, 3 dalla Puglia, 3 dalla Campania, 2 dalla Basilicata, 2 dal Lazio, 2 dalla Toscana e una dalla Calabria. L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei – 12 Canadair del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e 3 elicotteri – ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, finora, 9 roghi. Le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguiranno finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza. È utile infine ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco 115 o, dove attivato,...

  • Il Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio

    Protezione Civile, Curcio a Crocetta: porre rimedio alle criticità regionali per fronteggiare gli incendi boschivi

    0

    «Anche la giornata di ieri, venerdì 30 giugno, ha evidenziato, in tutta la sua drammaticità, la grave condizione in cui versano le strutture della Sicilia deputate alla previsione, prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi e di interfaccia». Così il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, in una lettera indirizzata al Governatore della Regione Siciliana, Rosario Crocetta. Nel documento, che fa seguito a due precedenti note inviate nel mese di giugno, si sottolinea come – nonostante la particolare situazione meteorologica in atto e seppure all’origine degli incendi boschivi sia da annoverare la mano dell’uomo che agisce nei territori per dolo o per colpa – ci sia anche l’inadeguata organizzazione della Regione a fronteggiare il fenomeno attraverso una campagna antincendio efficiente. Molte le fragilità del sistema regionale, dalle difficoltà di gestione della Sala operativa unificata – SOUP che, tra le altre cose, dovrebbe attribuire le priorità agli interventi da effettuare alle criticità operative delle squadre a terra non sufficientemente attrezzate, alla completa assenza di una flotta aerea regionale. «Assenza – prosegue la nota – che inevitabilmente impatta anche sull’impiego della flotta di Stato che dovrebbe essere dedicata a garantire il concorso alle Regioni e Province Autonome impegnate con le proprie...

  • clouds-pixaby-17946_960_720

    Maltempo: in arrivo venti molto forti al Sud (Protezione Civile)

    0

    Situazione al 1° luglio 2017  – Protezione Civile: Avviso di condizioni meteorologiche avverse L’Europa centro-occidentale è interessata in queste ore da un’area di bassa pressione che sta influenzando il tempo anche sul nostro Paese dove nelle prossime ore, mentre si attenuano i fenomeni precipitativi, assisteremo ad una graduale risalita della pressione che determinerà un considerevole rinforzo dei venti dai quadranti nord-occidentali al Sud e sulle isole maggiori. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). L’avviso prevede dalla tarda serata di oggi, sabato 1 luglio, venti da forti a burrasca nord-occidentali su Sicilia e Calabria, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Proprio la forte ventilazione potrebbe contribuire alla propagazione delle fiamme dei numerosi incendi boschivi che stanno interessando in particolare il Sud del Paese e rendere più difficili le operazioni di spegnimento da parte delle squadre di...

Scroll To Top