Oggi:

  • ingresso Aeroporto di Bologna

    Aeroporto di Bologna, passeggeri in crescita anche a giugno: +5,9%

    0

    Mete preferite: Catania, Francoforte e Barcellona Sono stati 759.571, con un incremento del 5,9% sullo stesso mese del 2016, i passeggeri che a giugno hanno volato da o per l’Aeroporto Marconi di Bologna: in media oltre 25 mila passeggeri al giorno. E’ il miglior giugno della storia dello scalo, che va ad aggiungersi ai record mensili di aprile e maggio. Venerdì 30 è stato il giorno con più passeggeri: 29.358. Nel dettaglio, i passeggeri su voli internazionali sono stati 579.160, quelli su voli nazionali 180.411. I movimenti aerei sono stati 6.169, con un incremento del ,0% su giugno 2016, mentre sono in forte crescita (+11,7%) le merci trasportate per via aerea, pari a 3.664 tonnellate. Le destinazioni più richieste sono state: Catania, Francoforte e Barcellona sul podio, seguite da Parigi Charles De Gaulle, Londra Heathrow, Madrid, Palermo, Bucarest, Londra Stansted e Roma Fiumicino. Rispetto a giugno 2016, si evidenzia la forte crescita di Lisbona (+78,7%). In significativo aumento anche i passeggeri su Parigi CDG (+16,6%), Mosca (+16,1%) e Valencia (+15,4%). Nel primo semestre dell’anno i passeggeri complessivi sono arrivati a quota 3.823.894, con un incremento del 6,6%. I movimenti sono stati 32.097, con una crescita del 2,7%. Le merci totali...

  • Dogane venezia TLE472x320 zoom

    Aeroporti: attività dell’Agenzia delle Dogane in collaborazione con la Guardia di Finanza

    0

    Come  di consueto pubblichiamo la sintesi delle più recenti attività a contrasto di violazioni e traffici illeciti, svolte in alcuni scali aeroportuali, dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza. 26 maggio 2017, Aeroporto di Bologna – Sequestrate oltre 20mila etichette riportanti noti marchi Nell’ambito dei controlli finalizzati al contrasto di traffici illeciti, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bologna, Sezione Operativa Territoriale Aeroporto, con l’ausilio dei militari della Guardia di Finanza, hanno fermato, presso l’Aeroporto “G. Marconi” di Bologna, due viaggiatori, provenienti dal Senegal, con scalo a Casablanca in Marocco, in possesso di oltre ventimila etichette riportanti noti marchi. I loghi, destinati all’industria del falso, erano pronti per essere applicati su altrettanti capi di abbigliamento, in violazione della normativa a tutela della proprietà intellettuale. I passeggeri non sono stati in grado di produrre idonea documentazione comprovante l’originalità della merce. 26 maggio 2017, Aeroporto “Marco Polo” di Venezia Tessera – Sequestro di circa 230 Kg di tabacchi lavorati esteri Nell’ambito delle attività di contrasto ai traffici illeciti, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Venezia in servizio presso l’aeroporto “Marco Polo” di Tessera, hanno scoperto con la collaborazione dei militari della Guardia...

  • Spaak Catherine 472

    Secondo appuntamento del Marconi Music Festival: venerdì 26 in aeroporto con Catherine Spaak e Corrado De Bernart

    0

    Nel Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, il celebre racconto che rivivrà come poema musicale Il Marconi Music Festival, la rassegna musicale dell’Aeroporto di Bologna con la Direzione Artistica di Emilia Romagna Festival, giunge al suo secondo appuntamento con un altro evento di eccezione. Dopo il grande successo di Elio che, accompagnato da I Fiati associati, ha incantato e divertito il pubblico interpretando alcuni brani d’Opera, venerdì 26 maggio alle ore 18 la Marconi Business Lounge ospiterà Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry. Il celebre racconto che ha attraversato culture e generazioni rivivrà in forma di poema musicale, grazie alle partiture di compositori contemporanei fra i più noti e amati: da Bacalov a Glass, da Nyman a Portman e Satie. La soave voce di Catherine Spaak (nella foto), accompagnata al piano da Corrado De Bernart, trasformerà il romanzo in una fiaba senza tempo: un concerto da ascoltare, lasciandosi trasportare nel limbo tra sogno e realtà. L’ingresso al concerto è gratuito con prenotazione fino ad esaurimento posti (contatti: Emilia Romagna Festival tel. 0542 25747, Aeroporto Marconi ufficiostampa@bologna-airport.it). Al termine dello spettacolo, aperitivo offerto da Sirio Spa e da Cà Lunga. Un breve profilo artistico di Catherine Spaak e di Corrado...

  • Copia di NOBIS E VENTOLA - STRETTA DI MANO

    DHL Express e ADB: rafforzamento della partnership con un nuovo centro logistico al Marconi di Bologna

    0

    Il leader mondiale della logistica investe 26 milioni di euro per un Gateway di 15.000 mq nell’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna Bologna, 22 Maggio 2017 – A dieci anni dall’avvio della prima base operativa presso l’aeroporto di Bologna, il leader mondiale nel trasporto espresso internazionale DHL Express Italy e la società di gestione dello scalo bolognese ADB Aeroporto di Bologna, hanno sottoscritto oggi un accordo per la realizzazione di un nuovo centro logistico da 15.000 metri quadrati. La struttura, che si comporrà di un capannone con magazzini, uffici e due fingers per il carico/scarico dei camion per circa 5.000 mq e di una superficie esterna dedicata ad attività operative per circa 10.000 mq, verrà realizzata da AdB entro il 2020 e sarà data in subconcessione a DHL per 15 anni, prorogabili per un ulteriore periodo di 10 anni. “Siamo molto lieti – ha commentato l’amministratore delegato e direttore generale dell’aeroporto di Bologna Nazareno Ventola – di sottoscrivere questo nuovo accordo con DHL: è la conferma della bontà del percorso intrapreso in questi anni dall’Aeroporto di Bologna nel settore cargo, un mercato che vede il Marconi in continua crescita con oltre 47.000 tonnellate di merce trasportate nel 2016, per un incremento...

  • Marconi Day 2017 472

    “Marconi vola: l’aeroporto di Bologna e l’uomo del wireless”

    0

    Nella XIIª edizione del “Marconi Radio Days” “Marconi Radio Days”, è una rassegna dedicata alla memoria dello scienziato bolognese Guglielmo Marconi, organizzata fin dal 2004 dal Comune di Sasso Marconi, che comprende varie iniziative culturali ed eventi di spettacolo; quest’anno vede coinvolta per la prima volta Bologna metropolitana, conferendo all’inventore una dimensione più ampia e adeguata al suo grande prestigio internazionale. La manifestazione, che si tiene dall’11 al 14 maggio 2017, si svolge in diversi luoghi della provincia di Bologna: da Sasso Marconi alla città di Bologna, ad Anzola Emilia, Bentivoglio, Molinella, Pianoro,  Medicina, San Giovanni in Persiceto e Vergato. Per maggiori informazioni: un click su http://www.marconiradiodays.it/ In questa XIIª edizione del “Marconi Radio Days”, il festival è approdato anche all’aeroporto di Bologna, scalo che porta con orgoglio il nome del celebre inventore bolognese. Difatti sabato 13 maggio prossimo, il “Guglielmo Marconi”, in collaborazione con il Museo Pelagalli di Bologna e l’emittente radiotelevisiva Nettuno TV, alle 11:30 ospiterà nel salone che accoglie la statua dell’inventore, situato davanti alla louge del primo piano dell’aerostazione, un incontro con “aperitivo e chiacchiere” e l’esposizione di preziosi cimeli storici forniti dalla Fondazione Marconi per la manifestazione. Conduce l’incontro Francesco Spada di Nettuno TV.  L’ingresso è...

  • Copia di GIORNATA FORMAZIONE VOLONTARI EMERGENZA

    Operatori della Fondazione Hospice Seràgnoli e familiari del Comitato 8 ottobre si raccontano al Marconi di Bologna

    0

    La giornata di formazione per i volontari del Piano di Emergenza Aeroportuale diventa l’occasione per un confronto su temi etici di grande attualità “Come allo specchio – Racconti e ispirazioni sulla vita, fino all’ultimo”: è il titolo della giornata di formazione per i volontari del PEA, il Piano di Emergenza Aeroportuale del Marconi, che oggi per la prima volta ha raccolto le testimonianze di alcuni professionisti della Fondazione Hospice Seràgnoli e di alcuni rappresentanti del Comitato “8 Ottobre per non dimenticare” (comitato di familiari costituito dopo l’incidente all’aeroporto di Linate del 2001) sui temi della gestione della crisi, della capacità di comunicare con i familiari e dell’elaborazione del lutto. Che cosa fare quando si verifica una situazione imprevista? Come gestire lo stress dei momenti concitati che seguono un incidente aereo? Che cosa dire al familiare di una persona che soffre o è deceduta? Sono solo alcune delle domande a cui si è cercato di dare risposta, portando esperienze concrete e pareri professionali. Una giornata formativa fuori dagli schemi e di grande impatto emotivo, che ha permesso di confrontarsi con temi etici di attualità, andando ad attingere all’esperienza maturata dai professionisti della Fondazione Hospice Seràgnoli nella cura dei pazienti con malattie...

  • Copia di FOTO CERTIFICAZIONE OK

    Bologna diventa la prima città “Welcome chinese certification”

    0

    Protocollo d’intesa tra Comune di Bologna e China Tourism Academy Bologna diventa città “Welcome Chinese”. Un protocollo d’intesa per avvicinare la Cina al capoluogo emiliano sia dal punto di vista turistico che economico e commerciale. Il documento è stato firmato questa mattina in Sala Rossa, a Palazzo d’Accursio, dal sindaco di Bologna Virginio Merola e dall’ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Italia, Li Ruiyu. Il protocollo è poi stato illustrato dal Sindaco Virginio Merola, dall’Ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Italia, Li Ruiyu, dal sottosegretario del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo, Dorina Bianchi, dal CEO di Welcome Chinese, Jacopo Sertoli, dall’assessore Matteo Lepore (Economia e Promozione della Città), dal presidente dell’Aeroporto di Bologna, Enrico Postacchini, dal presidente di Bologna Welcome, Celso De Scrilli e dal presidente del Collegio di Cina, Roberto Grandi. Bologna è la prima città metropolitana italiana ad aver ricevuto la Certificazione ufficiale cinese, “Welcome Chinese”, il prestigioso riconoscimento governativo che permette alle sole strutture così riconosciute di entrare nel mercato cinese in modo diretto attraverso il sostegno della China Tourism Academy, ente del Ministero del Turismo Cinese, che ne supporta il programma e offre particolari benefits di accredito presso i più importanti...

  • Copia di 30 ANNI LH - BLQ 2

    Lufthansa Group a Bologna: 30 anni di proficua collaborazione al servizio della città e del territorio

    0

    Il 2017 celebra il 30° anniversario di presenza del Gruppo Lufthansa a Bologna (il primo collegamento infatti risale al 29 marzo 1987, con il volo Monaco Bologna LH 5570), tre decenni che hanno visto crescere il traffico verso l’Emilia Romagna ed evolvere la sua economia. Con i suoi 87 voli settimanali da Bologna verso Bruxelles, Francoforte, Monaco, Vienna e le città tedesche servite da Eurowings e un traffico che supera i 570.000 passeggeri trasportati nel 2016 da e per i rispettivi hub, il Gruppo Lufthansa (a Bologna presente con Air Dolomiti, Austrian Airlines, Brussels Airlines, Eurowings e Lufthansa) ha facilitato l’integrazione della città di Bologna e della regione in Europa e nel mondo, ponendole al centro degli scenari economici mondiali; allo stesso tempo il Gruppo Lufthansa ha favorito, grazie al traffico incoming, lo sviluppo del turismo e la produzione di ricchezza locale. Se si considera invece il traffico outgoing, si nota che oltre il 70% dei passeggeri da Bologna transita dagli hub del Gruppo per raggiungere la propria destinazione finale intercontinentale. E l’analisi delle principali destinazioni a lungo raggio dei passeggeri del Gruppo Lufthansa in partenza dal capoluogo emiliano conferma una generale coincidenza con la rete industriale di molte imprese...

  • aeroporto Bologna (ag. Dire)

    Rumore aerei fa ammalare? Lo studio parte da Bologna (Ag. Dire)

    0

    Sta per partire, su diverse migliaia di cittadini, lo “studio di impatto sulla salute” della popolazione che convive con decolli e atterraggi all’aeroporto di Bologna. Lo ha confermato l’assessore comunale all’Ambiente di Bologna, Valentina Orioli, specificando che manca ormai poco all’avvio dello studio invocato dai cittadini che faticano a convivere con gli aerei che passano sulle loro teste, nonostante le tante misure già adottate dal ‘Marconi’ per ridurre i disagi. Era un impegno assunto proprio da Orioli e ora, come ha spiegato lei stessa questa mattina (il 20 febbraio scorso, ndr) a Radio Città del Capo: “Posso dire che stiamo predisponendo gli atti per fare partire questa indagine che sarà svolta dai tecnici dell’Ausl e probabilmente con collaborazioni dell’Università, stiamo definendo le modalità”. Insomma, restano da definire i dettagli. Ma, precisa Orioli, “Non si tratta di un’indagine epidemiologica, bensì di uno studio sulla salute che interesserà la popolazione che viene ‘colpita’ dal rumore degli aerei messa a confronto con un campione di cittadini, con caratteristiche simili, che vivono però “al di fuori dell’ambito impattato dal rumore dell’aeroporto”. Si cercherà di capire, ha specificato Orioli, “Se rispetto ad alcuni rischi che studi scientifici già effettuati collegano all’esposizione al rumore, come ipertensione,...

  • dogane-palermo-ovuli

    Attività dell’Agenzia delle Dogane e della Guardia di Finanza a contrasto di violazioni e traffici illeciti

    0

    Come di consueto, pubblichiamo la sintesi delle più recenti attività a contrasto di violazioni e traffici illeciti, svolte in alcuni scali aeroportuali e presso i porti di Civitavecchia e Gioia Tauro, dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza. 14 febbraio 2017, Aeroporto di Bologna – Nuovi sequestri di valuta in uscita dallo Stato (foto) I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bologna, con l’ausilio dei militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza in servizio presso lo scalo felsineo, hanno scoperto un tentativo di illecita esportazione di valuta da parte di un cittadino nigeriano, residente a Verona, in partenza per la Nigeria. Ad una prima verifica, il passeggero è stato trovato con 18.000 euro occultati nel bagaglio a mano. I funzionari doganali, insospettiti da precedenti specifici riscontrati a carico del soggetto, hanno deciso di ispezionare il suo bagaglio imbarcato, all’interno del quale sono stati rinvenuti altri 296.540 euro non dichiarati. Secondo quanto previsto dalla normativa in materia valutaria, che stabilisce l’obbligatorietà della dichiarazione doganale per i trasferimenti di denaro contante pari o superiori a 10.000 euro, si è proceduto al sequestro del 50% dell’eccedenza, per un importo pari a 152.270 euro....

Scroll To Top