Oggi:

Dopo 25 anni completano il loro volo

Posted by 0

lodolandi2– La professionalità e la lucidità dei due naviganti consentì loro di fronteggiare una emergenza in volo, scongiurando gravi conseguenze.
​- Giovedì 27 ottobre lo storico MB326, rimesso in attività di volo dal “Vola Fenice Air Museum” del reggiano Renzo Catellani, è decollato dalla base del 60° Stormo di Guidonia, alla volta dell’aeroporto di Pratica di Mare.
– Il velivolo era condotto da un equipaggio d’eccezione: il Generale di Squadra Aerea (in congedo) Maurizio Lodovisi e il Generale di Divisione Aerea (in congedo) Carlo Landi socio dell’ aero club Lugo.
L’equipaggio si è riunito per un motivo speciale: completare una missione di volo che li vide protagonisti, 25 anni fa, nella gestione di una grave emergenza su un MB-326 del Centro Sperimentale Volo.
Il 16 luglio 1991, infatti, i due Ufficiali, all’epoca sperimentatori presso il Reparto Sperimentale Volo di Pratica di Mare, durante una missione operativa su un MB-326 dovettero affrontare una gravissima avaria, che rese impossibile il raggiungimento di un aeroporto per l’atterraggio.
L’allora Tenente Colonnello Lodovisi, pilota e responsabile in comando, resosi conto della necessità di abbandonare il velivolo, orientò la prua verso il mare, in modo che l’aeromobile non costituisse un pericolo per la popolazione.
Solo quando il pilota fu certo che la traiettoria da lui impostata avrebbe condotto il velivolo lontano da zone abitate, ordinò al navigatore di lanciarsi. Il Tenente Colonnello Lodovisi rimase al controllo dell’aereo fino all’ultimo istante, lanciandosi a sua volta poco prima dell’impatto con l’acqua. La perizia ed il coraggio dimostrati con tale comportamento gli valsero una medaglia di bronzo al valore aeronautico.
Ora, a distanza di venticinque anni, i due Ufficiali hanno potuto finalmente completare quella missione, con un perfetto atterraggio sull’aeroporto di Pratica di Mare, dal quale si erano levati in volo.

lan3

Tags ,

Lascia un commento |

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

(required)
(required)

A- A A+